Stampa la Notizia

   

AL RISVEGLIO

 

Carissimi,

il poeta di gennaio è Rabindranath Tagore celebre scrittore indiano

Tagore con “AL RISVEGLIO” riesce a farci riflettere sugli stati d’animo e le emozioni più intime che ognuno percepisce. Una riflessione che affonda le radici nella profonda spiritualità che lega l’uomo agli elementi della natura. Una sinfonia ricca di sentimenti in grado di regalarci una intensa riflessione.

Al risveglio

Al risveglio ho trovato con la luce una lettera.
Ma non posso sapere che dice: non so leggere.

E non voglio distrarre un sapiente dai libri:
ciò che c’è scritto forse non lo saprebbe leggere.

La terrò sulla fronte, la terrò stretta al cuore.
Quando scende la notte ed escono le stelle, la porterò sul grembo
e resterò in silenzio.

E me la leggeranno le foglie che stormiscono, e ne farà il ruscello
col suo scorrere un canto che a me ripeterà anche l’Orsa dal cielo.

Io non lo so trovare quel che cerco, o capire cosa dovrei imparare
ma so che questa lettera che non ho letto, ha reso più lieve il mio fardello, e tutti i miei pensieri ha mutato in canzoni.

                              ***************************

Rabindranath Tagore, nasce a Calcutta  il 7 maggio 1861 da una nobile famiglia bengalese. Ultimo di quattordici fratelli, Rabindranath non segue degli studi regolari, viene educato dal padre, che si occupa a trecentosessanta gradi del figlio, con cui condivide anche esperienze di viaggio.

 Dal 1902, il poeta vive un grande dramma: muore la moglie. Poco dopo, muoiono anche la figlia e il figlio minore. Tagore è devastato dal dolore, che si riflette subito dopo nelle poesie scritte in quel periodo. Vince il Premio Nobel per la Letteratura  nel 1913.  Nell’ultimo periodo della sua vita si dedica alle arti figurative creando più di 2000 disegni e dipinti, muore il 7 agosto 1941.

 Giusy Carbonaro

di Giusy Carbonaro

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812