Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Parte Puglia Open Days winter
170.000 i visitatori che ogni sabato sera da luglio a settembre hanno scoperto la Puglia delle me


di Bianca Maria Tricarico

Bari, 31 ottobre 2014.

Dopo il grande successo per le attività estive di Puglia Open Days conclusesi nell’ultimo sabato di settembre, che hanno visto protagoniste le bellezze di Puglia dal Gargano al Salento in 104 Comuni raggiungendo la cifra di 170 mila  visitatori, parte dal primo novembre il programma invernale. Insieme ai giganti dell’arte, della storia, della cultura mondiale, la Puglia si è raccontata attraverso i castelli, le cattedrali, i musei, i teatri, i parchi e le aree archeologiche, i centri storici. Nella top ten dei siti più visitati  la Basilica Concattedrale di Santa Maria Assunta di Ostuni, la Basilica di San Martino di Martina Franca, il Castello di Manfredonia, il Duomo di Lecce, il Castello Aragonese di Taranto, il Polo Museale di Gallipoli, Castel del Monte ad Andria, il Museo Archeologico Nazionale di Taranto, il Teatro Petruzzelli di Bari, i centri storici di Oria e Laterza.
Nel programma invernale  le attività di Puglia Open Days,  grazie al progetto di Pugliapromozione e alla collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo tramite la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia, la Conferenza Episcopale Pugliese, l’ANCI Puglia, l’UNPLI Puglia - Comitato regionale delle Pro Loco e alla professionalità di operatori e guide, continuano in tredici Comuni con visite guidate e aperture straordinarie nei pomeriggi del 1° novembre, 6 e 27 dicembre 2014, 3 gennaio 2015, dalle 18.00 alle 21.00.

Sul Gargano previste aperture straordinarie e visite guidate a Foggia e Monte Sant’Angelo. Nel capoluogo è possibile ammirare i gioielli archeologici, artistici ed etnografici custoditi nel Museo Civico e visitare la Cattedrale. A Monte Sant’Angelo, il centro storico è raccontato ai più piccoli con storie e leggende dell’Arcangelo guerriero. Inoltre, è possibile immergersi nella suggestione mistica del Santuario di San Michele Arcangelo o nel silenzio dell’Abbazia di Santa Maria di Pulsano, scoprire il Castello che domina il borgo o scoprire le ricchezze del Museo delle Arti Popolari del Gargano.

Nella Puglia Imperiale, imperdibili gli appuntamenti di Barletta e Trani. A Barletta, nei vicoli della Città della Disfida, in programma passeggiate accessibili a tutti e visite guidate per i bambini; visite guidate al Castello Svevo, alla Cattedrale con i suoi scavi archeologici, alla Pinacoteca “Giuseppe De Nittis” nel Palazzo della Marra. L’apertura straordinaria della Chiesa di Santa Maria degli Angeli, nota come la Chiesa dei Greci, è un invito a scoprire il fascino e la religiosità orientale in questo straordinario capoluogo adriatico. A Trani, porte aperte anche al Castello Svevo, alla Cattedrale di San Nicola Pellegrino, tra le più belle cattedrali romaniche delle Puglia, alla Sinagoga Scolanova, unica sinagoga nella nostra regione. In programma passeggiate accessibili a tutti nel centro storico.

A Bari sono tante le occasioni per scoprire e vivere di sera il capoluogo della regione. “Bari murattiana” è il tema delle visite guidate al centro storico, ovviamente accessibili a tutti. Aperti tutti i luoghi simbolo: il Castello Svevo, Palazzo Simi, la Cattedrale di San Sabino e la Basilica di San Nicola. Bari si svela in profondità con l’affascinante viaggio nella “Bari sotterranea”, il percorso nella città sotto la città, lungo un itinerario che dal Castello Svevo, tra sotterranei e cunicoli.

Da non perdere gli appuntamenti a Taranto, capitale della Magna Grecia. Aperture straordinarie e visite guidate presso il MARTA, nei luoghi della Taranto Sotterranea, la Cattedrale di San Cataldo e il Museo Diocesano. La visita guidata nella città vecchia di Taranto è pensata davvero per tutti. Tra i luoghi aperti, il Castello Aragonese con visite guidate gratuite, a cura del personale della Marina Militare.

I viaggi nei territori della Valle d’Itria, crocevia di ben tre province (Bari, Brindisi e Taranto), conducono ad Alberobello, Martina Franca  e Ostuni. La Città dei Trulli si racconta in un itinerario nel centro storico accessibili a tutti e nel Museo del territorio “Casa Pezzolla”. A Martina Franca, patria del Festival della Valle d’Itria, sono visitabili il Palazzo Ducale e la Basilica di San Martino e imperdibile è l’itinerario per tutti nel centro storico.  A Ostuni è aperta la Concattedrale e le visite guidate al centro storico si arricchiscono con le passeggiate accessibili a tutti.

Il Salento è da scoprire sostando a Brindisi, Lecce, Gallipoli e Otranto. A Brindisi sono visitabili il Palazzo Granafei Nervegna, la Casa del Turista, il Chiesa di San Giovanni al Sepolcro, il MAPRI - Museo Archeologico Provinciale “Francesco Ribezzo”, dove sono previsti anche laboratori didattici, il Museo Diocesano “Giovanni Tarantini” nella Chiesa di Santa Teresa. Una passeggiata accessibile a tutti conduce i visitatori di Brindisi “Sui passi di Federico II”.
A Lecce sono da ammirare il Duomo e la Basilica di Santa Croce, il Castello Carlo V con il museo della cartapesta e i sotterranei, il MUST – Museo Civico Storico, il Palazzo Vernazza, senza dimenticare la passeggiata nel centro storico accessibile a tutti. Previsti laboratori didattici presso il Castello Carlo V e il MUST.
A Gallipoli porte aperte e visite guidate al sistema museale della “Città Bella” che include il Museo Civico “Emanuele Barba” con la Sala della Collezione Coppola, il Museo del Mare, il Teatro Garibaldi, ma anche al grande patrimonio di beni culturali ecclesiastici che annovera la Cattedrale di Sant’Agata, il Santuario della Madonna del Canneto, il Museo Diocesano, le chiese confraternali del Santissimo Crocifisso, di San Francesco di Paola e della Purità. Imperdibile l’itinerario accessibile a tutti alla scoperta del borgo antico.

A Otranto, la cappella dei Martiri e il grandioso mosaico, enciclopedia d’immagini e cultura medievali, stupisce i visitatori  della Cattedrale di Santa Maria Annunziata. Da non perdere il viaggio nel centro storico, con un itinerario pensato per tutti.


 
24/01/2023 - A Orsara il corso di alfabetizzazione informatica - Le lezioni...
24/01/2023 - “No allo “scudo penale” per l’ex ILVA” - Appello ai parlamentari “Non...
13/12/2022 - LUCIANA PIOMELLI NUOVO SEGRETARIO COMUNALE - il Sindaco avv....
13/12/2022 - Legambiente Puglia e Hope Group - Per una transizione energetica...
13/12/2022 - NATALE IN CITTA’ 2022 A SAN SEVERO - MARTEDI’ 13 DICEMBRE IL TEATRO...
06/12/2022 - IL NATALE DI MICKY SEPALONE E ANGELA PIAF - L’8 DICEMBRE PRIMA TAPPA...
06/12/2022 - Bando Master II livello UNIFG Psicologia - Obiettivi formativi
28/11/2022 - La Scuola dei Mestieri - al Villaggio Don Bosco: nuovo corso...
28/11/2022 - Imaugurato a Peschici nuovo Istittuto Comprensivo - “G. LIBETTA”...
28/11/2022 - A Rodi, il Gargano in marcia al fianco delle donne - Insieme gli 8...
28/11/2022 - Campionato Italiano di Pankration - Successo del'Artagon di Foggia...
28/11/2022 - SAN SEVERO: VIA GLI INTERVENTI DI POTATURA - degli alberi lungo le...
23/11/2022 - UN FESTIVAL PER PROMUOVERE GIOVANI ARTISTI - per ricordare un...
19/11/2022 - MOSTRA CANOSA PRESEPI 24 EDIZIONE 2022 -
19/11/2022 - Sinergie e momenti di confronto - Torna a Parcocittà “La Settimana...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by