Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Confermato lo sciopero in Ataf del 9 settembre
“ Senza investimenti, ora i tavoli tecnici servono a poco


di Redazione

Foggia, 7 settembre 2016.

Si è svolta mercoledì 7 settembre la conferenza stampa della FAST Confsal regionale e provinciale riguardo allo sciopero del prossimo venerdì 9 settembre.
L’agitazione durerà 4 ore, dalle 8.30 alle 12.30, tutelando le fasce di garanzie perché lo scopo non è quello di creare disagi all’utenza, quanto quello di dare luce a un problema che interessa ormai tutta la città di Foggia: studenti, lavoratori e utenti del trasporto pubblico e le famiglie dei circa 240 dipendenti Ataf.
“Lo sciopero di venerdì 9, al momento, resta confermato – spiega il Segretario Regionale FAST Confsal Cataneo – Siamo disponibili a interrompere le azioni di sciopero proclamate, qualora la società e la proprietà condividano il percorso sopra esplicitato con le azioni proposte e utili a salvaguardare la società ATAF Spa, il servizio reso ai cittadini fruitori. Viceversa, per la disdetta degli accordi aziendali continuiamo a chiedere la corretta applicazione del CCNL attualmente vigente. La FAST Confsal chiede attenzione, sì, ma per i lavoratori”.
Motivo dello sciopero: la disdetta degli accordi aziendali di secondo livello, per mancanza di liquidità da parte di Ataf. Martedì 6 la FAST Confsal è stata convocata al tavolo tecnico tra Comune, azienda e sindacati presso Palazzo di Città e ha registrato la posizione del Sindaco Landella, che si rammarica per le decurtazioni dello stipendio e si fa carico della restituzione di tutte le somme entro il 31 gennaio 2017, con accordo blindato. Le soluzioni su cosa trattenere saranno trovate nella riunione di mercoledì 7 con azienda e sindacati. Cosa verrà fatto o detto domani non si sa. Per il momento nessuna convocazione è giunta alla FAST Confsal.
“Questa sigla ribadisce con forza di cercare una prima soluzione economica prima negli acconti volontari da parte del personale, e dopo in quelli forzosi, lasciando libertà ai lavoratori su cosa si possa fare a meno per il momento: premi, tredicesima o parte di stipendio, fermo restando il diritto della restituzione il prossimo 31 gennaio, con accordo blindato così come è avvenuto per Amgas”: lo fa sapere il responsabile regionale di FAST Mobilità degli Autoferrotranvieri Aldo Pedretti.
Intanto la Segreteria Regionale della FAST Confsal, congiuntamente alla struttura Provinciale di Foggia, individua alcune soluzioni percorribili per le problematiche in cui si trova la Società Ataf e propone: il ripristino e l’efficientamento del parco mezzi, utile a soddisfare il servizio delle 45 linee giornaliere previste dalla Carta dei Servizi privilegiando i bus alimentati a gas metano, l’omogeneità dei mezzi in dotazione e il rafforzamento dell’attività manutentiva.
Per quanto riguarda la Sosta Tariffata, date le rilevanti differenze tra gli incassi del 2012 e quelli odierni, si propone: una rivalutazione economica degli introiti attraverso il ripristino del sistema di telecontrollo; erogazione multe per il mancato o parziale pagamento della tariffa di sosta a cura degli ausiliari del traffico; adeguamento dei parchimetri alla moneta elettronica; rivisitazione tariffe per disincentivare l’utilizzo del mezzo privato.
Maggiore attenzione andrebbe poi riservata ai controlli antievasione, con particolare attenzione alle linee urbane ad alto utilizzo. Fondamentale, per la FAST Confsal, resta la rivisitazione dell’accordo con Ferrovie del Gargano per il biglietto unico che favorisca i collegamenti intermodali ferro/gomma, non solo sulla Foggia –Lucera ma anche per i collegamenti con il Gargano, San Severo, Apricena e ASI Incoronata, per i lavoratori della zona industriale e del nuovo centro commerciale.
Andrebbero poi sospesi i bandi concorso che comportano maggiori oneri e adeguati i permessi sindacali, riducendoli dalle 75 giornate attuali per le RSA a 5 giorni ogni trimestre.


 
13/12/2022 - “PSICOLOGIA SCOLASTICA E DEL BENESSERE” - BANDO DI AMMISSIONE AL...
06/12/2022 - MERIDIONALI PER REINTRODURRE IL CREDITO D’IMPOSTA - Introdotto con...
23/11/2022 - “Taglio RDC, conseguenze pesanti per San Severo - Il Sindacato...
23/11/2022 - Donne. Occupate di meno e meno pagate - per l'eliminazione della...
19/11/2022 - Mettiamo la famiglia e i bambini al centro - Le associazioni inviano...
11/11/2022 - MOSTRA “PIER PAOLO PASOLINI 1922-2022” - Si è tenuta nella Sala della...
08/11/2022 - RAFFORZAMENTO DELLE ATTIVITA’ DI PREVENZIONE - AI FINI...
29/10/2022 - La mancata destagionalizzazione e i rincari - I beni energetici...
26/10/2022 - Manfredonia, Congresso Spi - Assemblea congressuale del Sindacato...
05/10/2022 - Crisi comparto vitivinicolo - ): “Subito aiuti regionali agli...
23/09/2022 - QUALITA’ ED EFFICIENZA IN PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - PARTITE LE...
29/08/2022 - Siccità, irrigazioni di soccorso - aumenti dell’energia elettrica: il...
29/08/2022 - Trullo 227_Emergenze_arte - Opening 3 | 4 Settembre 2022 dalle ore...
26/08/2022 - L’estate ‘zero’ del Gargano:movida senza incidenti - Divertimento ma...
26/08/2022 - Nuovi libri, finanziata la Biblioteca di Carlantin - Ministero della...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by