Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Ospedale Canosa. Approvato un ordine del giorno
...che detta le linee guida in difesa dell’ospedale


di Francesca Lombardi

Canosa, 19 gennaio 2013.

Il Consiglio comunale, dopo una accesa discussione, ha approvato un Ordine del giorno in difesa dell’ospedale di Canosa, pesantemente penalizzato dal “Piano di riordino ospedaliero” varato dalla Regione Puglia. Dopo un intervento del rappresentante del “Comitato spontaneo cittadino a difesa dell’ospedale di Canosa B619”, Riccardo Zagaria, il Presidente del Consiglio, Pasquale Di Fazio, ha chiarito la normativa nazionale in materia e la ragione che ha portato alla formulazione del Piano di riordino ospedaliero.

 

“Il Piano di rientro - ha detto Pasquale Di Fazio - prevede che lo Stato recuperi il debito delle Regioni che hanno forato il tetto del Patto di Stabilità, attraverso un risparmio sui costi di gestione della Sanità. Prima che il Piano di riordino fosse varato,  gli ospedali in Puglia erano 110. L’obbiettivo auspicato dal Piano invece è che in Puglia ci siano 20 grandi ospedali d’eccellenza, con circa 400 posti letto l’uno, completi nella offerta diagnostica e terapeutica. Nel Piano di riordino lo Stato ha imposto alla Puglia un taglio di ben 2.200 posti letto e ci ha portati ad un tasso di 3.4 posti letto ogni 1000 abitanti, a fronte degli iniziali 4. La Regione Puglia ha di fatto così ridotto il suo debito, da 400 milioni ai 47 milioni attuali.

La Asl Bat è purtroppo da questo punto di vista un territorio penalizzato, poiché privo anche di una Facoltà di Medicina che, se fosse presente, potrebbe erogare prestazioni sanitarie di tipo avanzato, nonché di strutture private che forniscano prestazioni sanitarie di tipo ospedaliero”.

 “Pur prendendo atto della normativa vigente - ha detto il sindaco - , è indubbio che il risultato abbia penalizzato in modo intollerabile questo territorio. Il nostro obiettivo primario è quindi quello di mantenere i livelli di operatività della nostra struttura ospedaliera quali erano al 2010.

I numerosi confronti con l’assessore regionale alla Sanità, Ettore Attolini, e con il direttore generale della Asl Bat, Giovanni Gorgoni, hanno partorito ipotesi alternative, accettabili esclusivamente laddove la Regione Puglia dimostri l’impossibilità giuridica di mantenere lo status quo”. Tali ipotesi prevedono l’apertura a Canosa dei reparti specializzati di Ortogeriatria, Day Surgey (chirurgia di un giorno), Centro del risveglio e ambulatori specialistici, portando il plesso di Canosa dagli attuali 71 posti letto, previsti dalla Delibera regionale del 27 dicembre 2012, ad almeno 120, garantendo così un adeguato dimensionamento della struttura ospedaliera. “Le proposte che abbiamo discusso- ha continuato il primo cittadino-, rappresentano comunque l’extrema ratio e, prima di poterle ufficialmente condividere, saranno ovviamente sottoposte alla volontà della comunità canosina. Questo è il senso della delibera oggi votata - ha sottolineato il sindaco - : garantire i Lea, i Livelli Essenziali di Assistenza alla popolazione, attraverso l’ospedale di Canosa, ovvero accettare una alternativa che fornisca in ogni caso garanzie alla comunità; in primis sulla salute, e quindi  sui livelli occupazionali”.

Nella prossima seduta della Commissione sanità della Regione, che si terrà il 25 gennaio, è prevista l’audizione del sindaco di Canosa che riporterà qual è la posizione del Consiglio comunale e dei canosini. “Sarà quella la sede opportuna - ha concluso La Salvia - anche per invitare sul nostro territorio i vertici della Commissione stessa, affinché chiariscano in modo inequivocabile la posizione regionale, prendendo gli impegni necessari di fronte alla popolazione”.

 


 
28/07/2021 - LA VENERE DEI MISTERI - Emily Cabor , una grande artista di casa...
11/07/2021 - Noi uniti nella solidarietà -
28/06/2021 - Sostenibilità della filiera vitivinicola -
23/06/2021 - Ondabuena Teleperformance -
04/06/2021 - IL GRANDE PABLITO -
31/05/2021 - AFFIDAMENTO DI MINORI AI CENTRI DIURNI - «Bene gli stanziamenti...
27/05/2021 - Settimana Nazionale della Sclerosi Multipla - l’IRCCS Casa Sollievo...
17/05/2021 - SPRINT LAB: Hackathon Copernicus 2021 -
11/05/2021 - AGRICOLTURA. Incontro per l'Enfiteusi - L'Abbate: fino alla...
29/04/2021 - Controlli rischio è di penalizzare i piccoli pesca - “Il testo del...
25/04/2021 - Agevolazione fiscale per il Sud Italia -
19/04/2021 - AGRICOLTURA: ESTESA SINO A 10 ANNI I PRESTITI -
16/04/2021 - SQUADRONE D’ASSALTO. LA CASARANO RALLY - Da diversi anni ormai...
12/04/2021 - Finanziamemti agevolati per le Imprese - A partire dal 23 aprile...
01/04/2021 - Impegni del Governo riguardo le agroenergie -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by