Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Più Catanzaro che Foggia. Un 2-0 senza attenuanti
Un buon Foggia solo per mezzora, punito al 45'. Poi nella ripresa l'autogol di Sciacca chiude tutto


di Lino Mongiello

Catanzaro, 5 dicembre 2021.

Dopo otto risultati utili consecutivi, il Foggia esce sconfitto dalla sfida del Ceravolo di Catanzaro (2-0). Non è stato il solito Foggia ma va dato merito anche ai padroni di casa che in settimana avevano sostituito l’allenatore. Evidentemente, Vivarini è riuscito a dare la scossa giusta ai suoi e potendo fare affidamento su un organico di primo piano s’è aggiudicato l’importante sfida. Eppure il Foggia ha disputato un ottimo primo tempo riuscendo anche ad impensierire gli avversari che hanno avuto il merito (e la fortuna) di sbloccare il risultato pochi secondi prima dell’ultimo giro di lancette. Poi, nella ripresa, dopo un avvio incoraggiante, è arrivato il secondo gol su sfortunata autorete di Sciacca. Ma c’è anche da dire che, nei secondi 45’, a parte i primi 5’, il Foggia non è stato più in grado di impensierire Branduani. Per cui, sulla vittoria del Catanzaro non c’è proprio nulla da dire. Di positivo, in casa rossonera, c’è da registrare il ritorno in campo di Rocca che, sicuramente, tornerà utile nel prosieguo di campionato. Zeman aveva messo in guardia i suoi ed aveva previsto i pericoli ai quali sarebbero andati incontro i suoi. Intanto ritrovava Di Pasquale a far coppia con Sciacca al centro della difesa. Per il resto confermava i restanti “dieci” della precedente gara. Il match del Foggia si rivela di alta difficoltà sin dalle prime battute. E occorre ricorrere alle maniere forti per frenare le incursioni dei giallorossi. Il Foggia rimedia così due ammonizioni nei primi 9’. Il Catanzaro trova le giocate migliori provando a sfondare sulla corsia di sinistra. Proprio da un affondo di Vazquez con preciso cross, Cianci (11’) inzucca la sfera che sbatte contro il palo. Il Foggia non sta a guardare e risponde col calcio di punizione di Curcio (16’) sul quale Branduani si salva in angolo. Ci riprova Curcio (35’) con un diagonale impreciso. Poi Ferrante (39’) si fa largo, di forza e calcia a rete ma Branduani respinge con i pugni. Il Catanzaro però è sempre pericoloso. E poco prima del duplice fischio del Sig. Fontani trova il gol del vantaggio. Sul traversone di Welback, c’è la sponda di Cianci ad appoggiare di petto per Vazquez (45’) che spinge la sfera in rete. Un gol che spezza l’equilibrio e penalizza fortemente la compagine ospite. Nella ripresa Zeman inserisce Martino e Merkaj per Garattoni e Tuzzo. Il Foggia dà l’impressione di accelerare i tempi. Gallo manda la sfera sulla testa di Ferrante (4’) che però trova Gatti sulla traiettoria a smorzarla,  facilitando l’intervento di Branduani. Pian piano però i rossoneri perdono l’intensità dell’azione, consentendo al Catanzaro di amministrare il match a proprio piacimento e a tentare la ripartenza vincente. Vazquez (13’) prova a concedere il bis dal limite ma Volpe si rifugia in angolo. La gara perde l’intensità e di azioni interessanti non se ne vedono molte. Al Catanzaro va tutto bene e nell’occasione del raddoppio, la fortuna lo “premia” ancora. Vandeputte su calcio di punizione mette in area e una doppia deviazione, prima di Di Pasquale e poi quella decisiva di Sciacca, mettono fuori gioco Volpe. Il 2-0 taglia le gambe a i rossoneri che comunque provano ancora a cercare il gol del 2-1 ma fino al 96’ non succede più nulla. Tranne la solita girandola di sostituzioni che spezza ancor più i ritmi già blandi e una sconfitta da dimenticare al più presto.

CATANZARO -  FOGGIA 2-0    

CATANZARO (3-5-2): Branduani 6; Scognamillo 6.5, De Santis 6, Gatti 6; Fazio 6.5, Bombagi 6 (34’ st Bearzotti sv), Welbeck 6, Verna 6, Vandeputte 6; Vazquez 7 (34’ st Carlini sv), Cianci 6 (44’ st Curiale sv). In panchina: Nocchi, Romagnoli, Bayeye, Monterisi, Porcino, Ortisi, Risolo. Allenatore: Vivarini 6.5.

FOGGIA (4-3-3): Volpe 5.5; Garattoni 5.5 (1’ st Martino 5.5), Sciacca 6.5, Di Pasquale 6.5 (33’ st Girasole sv), Nicoletti 6; Garofalo 6, Petermann 6, Gallo 6 (23’ st Rocca 5.5), Tuzzo 5.5 (1’ st Merkaj 5), Ferrante 5.5, Curcio 5.5. In panchina: Dalmasso, Rizzo Pinna, Merkaj, Maselli, Vigolo, Di Jenno. Allenatore: Zeman 6.

ARBITRO: Fontani di Siena 6.

RETI: 45’ pt Vazquez, 26’ st  Sciacca (aut.)          .

NOTE: vento forte con sole alternato a pioggia leggera. Terreno in discrete condizioni. Spettatori 2.000 circa. Ammoniti:  Gallo, Garattoni, Scognamillo, Petermann, Welbeck, Fazio.  Angoli: 8-5  per il  Foggia. Recupero: 1', 6'.

Nella foto l'occasione per Ferrante (4' st).


 

 




 
25/01/2022 - Torna il sereno in casa Foggia - Un incontro chiarificatore riporta...
23/01/2022 - Foggia, che mazzata. Il Latina fa festa (1-3) - Brutta batosta dei...
22/12/2021 - Foggia, un pari a fari spenti. 1-1 col Monterosi - Prestazione...
19/12/2021 - Indomabile Foggia. Ottimo 2-2 ad Avellino - I rossoneri costretti due...
11/12/2021 - Foggia combattivo, decide El Tigre - Ferrante, al decimo gol in...
05/12/2021 - Più Catanzaro che Foggia. Un 2-0 senza attenuanti - Un buon Foggia...
28/11/2021 - Foggia dilagante: 5-2 alla Vibonese - Gioco e gol allo Zaccheria. Sul...
21/11/2021 - Foggia, occasione sciupata. 1-1 a Campobasso - Rossoneri più incisivi...
14/11/2021 - Foggia indomabile ! Rimonta e Catania ko (1-2) - Rossoneri...
07/11/2021 - Il Foggia batte 3 colpi ed affonda la Paganese - La prodezza di...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by