Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Pavel Friedman: La Farfalla


di Giusy Carbonaro

Cari amici e amiche,

Pavel Friedman fu deportato nel campo di concentramento di Theresienstadt nella città fortezza di Terezín situato nell'attuale Repubblica Ceca. Poco si sa della sua vita prima dell’ingresso nel campo di concentramento dove il suo arrivo fu registrato il 26 aprile 1942.  Nel giugno dello stesso anno scrisse il poema "La farfalla" su di un pezzo di carta sottile che fu scoperto dopo la liberazione e successivamente donato al Museo ebraico di Praga. Il 29 settembre 1944 fu deportato ad Auschwitz, dove morì.  Il testo di “The Butterfly”  è stato incluso in molte raccolte di letteratura per bambini sul tema dell'Olocausto, in particolare nell'antologia “I Never Saw Another Butterfly”, pubblicata per la prima volta da Hana Volavková e Jiří Weil nel 1959, sebbene Friedman avesse già 21 anni quando compose il poema.  Il poema ispirò anche  il Butterfly Project dell'Olocausto Museum di Houston, una mostra in cui furono create un milione e mezzo di  farfalle di carta per simboleggiare lo stesso numero di bambini morti nell'Olocausto. Un ritmo mesto e sconsolato domina questa breve poesia in cui la disperazione dell'animo si risolve in una coraggiosa e composta visione lirica. Lo squallore del campo e l'immagine del castagno, che come un gigantesco e freddo candelabro pare proiettare nel cortile una gelida ombra di morte, acuiscono il dramma della terribile realtà di un futuro senza speranza. Corre nella commossa compostezza dei versi finali un brivido di profonda poesia:la dolorosa sensazione individuale del poeta allarga i suoi orizzonti fino a comprendere l'immane tragedia di tutto un popolo. In questo senso la breve lirica s'inserisce nella moderna epopea della Resistenza. Friedman ci ha lasciato in questi pochi versi una pietosa testimonianza dell'immane tragedia di migliaia di giovani ebrei: Siamo abituati a piantarci su lunghe file alle sette del mattino, a mezzogiorno e alle sette di sera, con la gavetta in pugno, per un po’ di acqua tiepida dal sapore di sale o di caffè o, se va bene, per qualche patata. Ci siamo abituati a dormire senza letto, a salutare ogni uniforme scendendo dal marciapiede e risalendo poi sul marciapiede. Ci siamo abituati agli schiaffi senza motivo,alle botte e alle impiccagioni. Ci siamo abituati a vedere la gente morire nei propri escrementi, a vedere salire in alto la montagna delle casse da morto, a vedere i malati giacere nella loro sporcizia e i medici impotenti. Ci siamo abituati all’arrivo periodico di un migliaio d’infelici e alla corrispondente partenza di un altro migliaio di esseri ancora più infelici.

 

La farfalla

L’ultima, proprio l’ultima,
di un giallo così intenso, così
assolutamente giallo,
come una lacrima di sole quando cade
sopra una roccia bianca
così gialla, così gialla!
l’ultima,
volava in alto leggera,
aleggiava sicura
per baciare il suo ultimo mondo.
Tra qualche giorno
sarà già la mia settima settimana
di ghetto:
i miei mi hanno ritrovato qui
e qui mi chiamano i fiori di ruta
e il bianco candeliere di castagno
nel cortile.
Ma qui non ho rivisto nessuna farfalla.
Quella dell’altra volta fu l’ultima:
le farfalle non vivono nel ghetto.

(Pavel Friedman, Praga 1921 – Auschwitz 1944)

 




non ci sono commenti


 
07/05/2022 - A mia madre, anima nobile e gentile. -
14/04/2022 - Crocifisso di Kahlil Gibran, -
17/03/2022 - 'LE VITE NASCOSTE DEI COLORI' -
16/02/2022 - Pavel Friedman: La Farfalla -
25/01/2022 - LA LADRA DI PAROLE di ABI DARE’ -
03/01/2022 - Édouard Joachim Corbière: Poeta Maldetto -
05/12/2021 - “Finchè tutto resta nascosto in un cassetto” -
17/11/2021 - Maram al Masri -
04/11/2021 - LA PROFEZIA DELLA CURANDERA -
04/11/2021 - LA PROFEZIA DELLA CURANDERA -
17/10/2021 - GIOCONDA BELLI la potessa nicaraguense -
03/10/2021 - “Il segreto delle ERE” di Piero Ragone. -
14/09/2021 - La Poesia di Emily Dickinson -
30/08/2021 - “L’ULTIMO OSPITE” di Paola Barbato -
01/08/2021 - GUERRIERA... -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by