Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

'Giove a Pompei” composta da Giordano
Umberto Giordano protagonista alle Giornate internazionali di Pompei.


di Davide Grittani

Foggia, 29 giugno 2015.

Organizzate dalla Soprintendenza Speciale Pompei Ercolano Stabia e dalla Seconda Università di Napoli, dall'1 al 3 luglio tra Pompei e Napoli si terranno le “Giornate internazionali di studi” quest'anno caratterizzate dal tema “Pompei e l'Europa. Memoria e riuso dell'antico dal neoclassico al post-classico”.
Oltre alla Seconda Università di Napoli, in veste di padrona di casa, sono state invitate a prendere parte con relazioni e presentazione di studi specifici anche l'Università della Basilicata, l'Università Federico II di Napoli, l'Università Ensa Paris-Belleville (Francia), l'Università del Molise, la Scuola Normale Superiore di Pisa, l'Università La Sapienza di Roma, l'Università Huelva (Spagna), l'Università della Calabria, la prestigiosa Harvard University (Stati Uniti), l'Università di Salerno e quella di Foggia, che parteciperà con il Prorettore e delegato alle Attività culturali prof. Giovanni Cipriani, il quale – nella giornata di venerdì 3 luglio, alle ore 10,25 presso la Seconda Università di Napoli nella sala degli affreschi in Sant'Andrea delle Dame – terrà una attesa conferenza su “Pompei, 79 d. C.: una tragedia tutta da ridere. Musica e parole di Umberto Giordano e Luigi Illica”.
Alla base del coinvolgimento dell'Università di Foggia nelle “Giornate internazionali di Pompei” l'operetta quasi sconosciuta “Giove a Pompei”, musicata da Umberto Giordano e Alberto Franchetti su libretto di Luigi Illica ed Ettore Romagnoli: l'operetta fu rappresentata per la prima volta al Teatro La Pariola di Roma il 5 luglio 1921 e accolta con grande successo, il pubblico la applaudì fin dalla conclusione del primo atto e nel secondo seguì un crescendo di apprezzamenti e straordinari commenti. Tuttavia al clamore del pubblico non fece mai seguito l'approvazione della critica specializzata, ragione per cui non fu mai ritenuta tra le composizioni principali del compositore nato a Foggia il 28 agosto 1967. La vicenda di “Giove a Pompei” narra della distruzione di Pompei ad opera degli Dei, irritati con gli abitanti della città che si sarebbero mostrati palesemente irrispettosi degli oggetti sacri: i pompeiani, per volere di Giove, potrebbero salvarsi, ma quando comincia l'eruzione del Vesuvio, invece di fuggire rimangono affascinati a guardare lo spettacolo (la sua analisi storica, semantica e classica viene affrontata nel testo di Giovanni Cipriani, Tiziana Ragno e Agostino Ruscillo, dal titolo Pompei, l'operetta e la patina della storia: studi su Luigi Illica ed Ettore Romagnoli, “Giove a Pompei” per Umberto Giordano e Alberto Franchetti, 2 volumi, 288 pp.; 236 pp., Irsina, Giuseppe Barile Editore 2013).
«Al di là del prestigio della presenza – riferisce il Prorettore dell'Università di Foggia, prof. Giovanni Cipriani – il mio compito a Pompei sarà quello di informare, gli studiosi e gli esperti della materia che vi prenderanno parte, dell'enorme potenziale a mio avviso ancora inespresso da parte di questa operetta, che al suo interno contiene sarcasmo, ironia, fato, caducità ed anche una buona dose di classicismo. Segnatamente il territorio che ospita l'Università di Foggia, a mio avviso, dovrebbe porre in essere tutti gli sforzi economici e culturali possibili per tradurre in un grande evento tutte le vicende contenute in “Giove a Pompei”. Ne guadagneremmo tutti, in termini di conoscenza universale ma anche in termini di esportabilità del nostro prodotto culturale. Io continuo a studiare circostanze storiche, curiosità e aneddoti legati alla stesura e alla rappresentazione dell'operata di Giordano e Illica, ma credo che i tempi siano maturi anche per una rappresentazione teatrale degna di questo nome e degna di essere esportata in tutto il mondo».


 
23/06/2022 - 248° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA GdF - Nella sala della...
20/06/2022 - Cuofini&Maccaturi 2022 -
06/06/2022 - Giornata Mondiale degli Oceani -
06/06/2022 - Il rock dei Red Room suona sull’asse Bari - Foggia -
18/05/2022 - ‘Buongiorno Ceramica 2022’ -
04/05/2022 - FONDO INVESTIMENTI INNOVATIVI PER PICCOLE IMPRESE - 4 maggio –...
04/04/2022 - Presentato il Rally Costa del Gargano -
15/03/2022 - FINANZIAMENTI PNRR SU FERROVIE LOCALI -
11/03/2022 - ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA PMI - L’accesso diretto al Fondo di...
03/03/2022 - Puglia e Lombardia scelte per la Telemedicina -
23/02/2022 - Caro gasolio per il settore autotrasporti, -
22/02/2022 - Economia circolare e startup innovative in Puglia -
14/02/2022 - AGRICOLTURA, GARANTIRE I RISTORI AGLI AGRITURISMI - 25.000 strutture...
10/02/2022 - AGRICOLTURA: SU PDL BIOLOGICO -
08/02/2022 - Casa Sollievo nelle reti europee di rifermento ERN -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by