Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Il Foggia 'indomabile' a Cosenza: 1-1
In dieci per oltre un'ora (espulso Pambianchi) i rossoneri bloccano la capolista con Cavallaro


di Lino Mongiello

Cosenza, 25 ottobre 2013.

Nella difficile trasferta contro la capolista Cosenza, il Foggia riesce a sfatare la tradizione negativa al San Vito e a portare a casa un prezioso punto, frutto del sesto risultato utile consecutivo. Un pari che “premia” l’ennesima prova da libro “cuore” dei ragazzi di Padalino che hanno dovuto “riprendere” una gara più che complicata nella prima mezzora da un gol e un uomo “regalati” agli avversari. Probabilmente, con un atteggiamento diverso avremmo potuto assistere ad una gara diversa. Con diverso risultato. Si perché la capolista, al di là dell’asfissiante pressing sul portatore di palla di turno, non ha poi entusiasmato più di tanto. E se nella prima mezzora ha dettato legge è stato più per demerito del Foggia. Inopportunamente ed eccessivamente timoroso. Completamente bloccato. Almeno fino all’espulsione dell’impazzito Pambianchi. Da quel momento l’inferiorità numerica e lo svantaggio iniziale l’hanno forse “liberato” dalle responsabilità di far risultato a tutti i costi. Comunque, al di là degli episodi negativi, il punto è tutto meritato e conferma le potenzialità di Agnelli e compagni. Anche nell’affrontare compagini di prima “fascia”. A patto che mantengano “sempre” alta la concentrazione, soprattutto nel reparto arretrato. Padalino anche a Cosenza, nell’anticipo per esigenze televisive, s’affida all’undici che ha colto i cinque risultati utili consecutivi. La diretta tv dovrebbe esaltare la truppa rossonera e, invece, il Foggia sembra “imbalsamato”. La brutta copia delle ultime prestazioni che fa rivedere nelle “menti” di fede rossonera l’incubo di Teramo.  Incubo che ben presto si materializza perché gli uomini in “bianco” appaiono imballati e fuori condizione. Soprattutto dal punto di vista mentale. Il Cosenza adotta un pressing asfissiante sui portatori di palla e li costringe  a liberarsi della palla in modo frettoloso, inducendoli all’errore. Così bastano soli 6’ e il mancato disimpegno di D’Angelo consente a Mosciaro di presentarsi solo soletto davanti a Narciso e di superarlo. Un “vero” regalo che il Cosenza “incassa” e porta a casa. I silani, pur senza “strafare”, si affacciano pericolosamente e con continuità dalle parti di Narciso. De Angelis (12’ e 18’) e Mosciaro (20’) hanno a disposizione i match-ball che però falliscono. Intanto il festival delle “indecisioni” in casa rossonera non è ancora terminato. Purtroppo. Gli errori sono macroscopici e le difficoltà aumentano col passare dei minuti. Pambianchi (26’) va fuori “giri” e in pochi minuti rimedia due “gialli” e la giusta espulsione che costringe i suoi compagni all’inferiorità numerica. Il Cosenza intravede una “facile” sesta vittoria consecutiva e rallenta i ritmi. Il Foggia non ci sta e, finalmente, lascia intravedere qualche segnale, sia pur timido di risveglio. Giglio (42’) è anticipato da Blondett sul cross di Cavallaro. Nella ripresa il Foggia riprova subito a riequilibrare le sorti della gara ancora con Giglio (3’) ma la sfera termina di poco fuori bersaglio. Risponde Mosciaro (7’) con identico risultato. Il Cosenza dopo questo tentativo si “spegne”. Consentendo all’indomito e volenteroso Foggia di affacciarsi nell’area calabrese con i suoi uomini di “punta”, Giglio e Cavallaro. I migliori in campo. Il pari sembra cosa fatta quando Giglio (13’), puntuale, manco a dirlo, sul preciso cross di Cavallaro, manda la sfera in rete ma, per la seconda gara consecutiva, c’è il guardalinee con la bandiera alzata a vanificare la prodezza del bomber. Giglio  è visibilmente contrariato ma, evidentemente, ha un conto in sospeso con i calabresi. Dopo aver sferrato un gran tiro respinto dalla difesa (25’), si catapulta sulla sfera ed è toccato fallosamente  dall’ex Meduri. Il Sig. Lacagnina è irremovibile e concede il sacrosanto calcio di rigore che Cavallaro (27’) realizza spiazzando Frattali. L’1-1 fa “riaprire” gli occhi al Cosenza che riprende “minacciosamente” il forcing dei venti minuti iniziali per “riprendersi” il vantaggio e la vittoria. Meduri e Mosciaro prima (34’) e Criaco poi (37’) fanno “salire” alle stelle l’adrenalina. Nelle battute finali i calabresi le tentano tutte, anche con atteggiamenti “poco” sportivi nell’area rossonera per indurre l’arbitro a concedere la massima punizione. Biancolino, evidentemente, a Cosenza è un esempio da “imitare”. Per fortuna del Foggia il Sig. Lacagnina non è di Avezzano e “punisce” col giallo le evidenti simulazioni. 

COSENZA - FOGGIA 1 – 1

Marcatori: 6’ p.t. Mosciaro, 27’ s.t. Cavallaro (rig.).

Cosenza: Frattali 6, Palazzi 5.5 (23’ s.t. Criaco 5), Mannini 6, Meduri 5.5, Blondett 5.5, Guidi 6, Bigoni 6, Giordano 6 (31’ s.t. Calderini 5), Mosciaro 6.5, De Angelis 6, Alessandro 6 (41’ s.t. Napolano s.v.). A disposizione: Orlandi, Adamo, Carrieri, Pepe. All. Cappellacci 5.

Foggia: Narciso 6, D’Allocco 6, Pambianchi 3, Agnelli 6, Loiacono 6, D’Angelo 4, Venitucci 6 (31’ s.t. Grea 6) Giglio 7, Cavallaro 7 (46’ s.t. Licata s.v.), Agostinone. A disposizione: Monaco, Filosa, Sciannamè, Leonetti, Zizzari. All. Padalino 6.

Arbitro: Antonio Eros Lacagnina di Caltanissetta 6.5.
1°Ass.:   Alessandro Allegra di Messina 6.5.
2°Ass.:  Danilo Ruggeri di Palermo 6.5.

Note: Terreno in non perfette condizioni. Spettatori 4.000 circa. Ammoniti: Palazzi, Alessandro, De Angelis (C) Agostinone, Venitucci (F). Espulso 26’ p.t. Pambianchi per doppio giallo. Angoli: 5 – 4 per il Cosenza. Recuperi: 1’ e 4’.

Nella foto il rigore calciato da Cavallaro

 

 




 
23/02/2020 - Foggia inesistente, battuto a Casarano (1-0) - La prova dei rossoneri...
16/02/2020 - Tre punti di rigore e il Foggia vede il Bitonto - Basta il penalty di...
09/02/2020 - Il Foggia c'è ed espugna lo Iacovone (0-1) - Il gol di El Ouazni...
02/02/2020 - Foggia-Cerignola un bel derby vinto dai rossoneri - Il contestato...
31/01/2020 - Felleca: Avanti con Ninni Corda fino alla fine - Si va avanti con il...
30/01/2020 - Pugno duro del Giudice sportivo a Ninni Corda - Intanto domenica allo...
26/01/2020 - Vince il Gravina con 2 reti contro il Foggia -
19/01/2020 - Foggia in “ripresa”: 2-0 e Nocerina al tappeto - Soltanto nella...
16/01/2020 - Foggia-Nocerima si giocherà a Porte Aperte - Accolto il ricorso del...
12/01/2020 - Pari deludente del Foggia (0-0) ad Agropoli - Rossoneri deludenti ed...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by