Stampa la Notizia

   

Foggia sconfitto (2-1) e fuori dai playoff
Una disattenzione della difesa, nonostante l'uomo in più, decide il match e chiude la bella stagione

 

Chiavari, 12 maggio 2022.

Si spegne a Chiavari il sogno playoff del Foggia che, nonostante la superiorità numerica, perde (2-1) il match di ritorno, per effetto della peggior posizione in classifica. Vanno comunque elogiati tutti, giocatori, tecnici  e la splendida tifoseria  per la bella stagione. I ragazzi ce l’hanno messa tutta per regalare la qualificazione al Mister che oggi festeggiava il 75° compleanno ma non è stato possibile. Tra l’altro, di fronte ad una squadra di spessore anche le assenze dei tre squalificati ha fatto la differenza. Peccato perché, nonostante tutto, le condizioni erano tutte favorevoli. Peccato per la grave disattenzione in difesa. Peccato per il mancato coraggio del Sig. Di Graci che, dopo aver espulso Schenetti, non se l’è sentita di accordare ai satanelli un calcio di rigore solare ai danni di Curcio. Il calcio, purtroppo, è fatto anche di episodi e, ancora una volta i playoff sono letali per il Foggia. Uscito tra gli applausi del folto pubblico al seguito. Sin dall’avvio l’impatto sul match pende a favore dell’Entella. Pressing a tutto spiano e Foggia eccessivamente remissivo e timoroso. La spinta dei padroni  di casa sulla corsia di destra crea diversi problemi ai rossoneri. Meazzi (4’) ci prova dal limite ma Dalmasso respinge con i pugni. Va senz’altro meglio il tentativo di Rada (8’) che non lascia scampo al portiere rossonero. Il gol in avvio dell’Entella modifica tutto e il Foggia è costretto a cambiare subito atteggiamento tattico. Deve evitare la sconfitta, per poter passare il turno. La gara  è abbastanza vivace anche se il Foggia stenta a trovare una adeguata reazione allo svantaggio. L’area avversa è piuttosto intasata e diventa difficile costruire azioni interessanti. Ci prova Sciacca (24’) in slalom e tiro parato con facilità da Borra. Intanto il tempo scorre e l’enorme mole di gioco dei rossoneri non sortisce gli effetti sperati. La difesa dell’Entella è granitica e ben schierata. E, soprattutto, al Foggia manca il passaggio decisivo. Finalmente Garattoni serve bene per la testa di Merola (40’) ma la sfera sfiora il palo. La prima frazione si conclude così, senza recupero. Si riprende a giocare senza sostituzioni da ambo le parti. Garofalo (1’) calcia a colpo sicuro ma Borra sventa il pericolo. Insiste il Foggia e trova il pari con l’inserimento in area di Petermann (8’). Stop sulla corta respinta della difesa e palla indirizzata all’angolo alla sinistra di Borra che fa esplodere il settore tutto a tinte rosso e nero. L’Entella si complica la vita subito due minuti più tardi. Schenetti (10’) rifila una gomitata in pieno volto a Girasole, non sfuggita all’assistente e rimedia l’espulsione. Intanto Petermann s’infortuna e Zeman inserisce Di Paolantonio e anche Turchetta per  Merola. Con l’uomo in più il Foggia soffre un po’ meno e prova anche a sferrare il colpo del ko. Rocca (22’) sfiora il montante. Mister Volpe gioca le sue chance inserendo Morosini (25’) per provare a riprendere il match a suo favore. Una disattenzione della retroguardia dei rossoneri costa cara. Da una lunga rimessa laterale di Coppolaro, la dormita generale in piena area, consente a  Capello (27’) di spedire la sfera in rete portando, inaspettatamente, ancora in vantaggio l’Entella, nonostante l’uomo in meno. Il Foggia, con la forza della disperazione si porta in avanti e reclama per uno sgambetto in area ai danni di Curcio (40’) non rilevato dal direttore di gara. E’ anche sfortunato il Foggia quando il tiro di Rizzo Pinna (42’) trova la deviazione di Dessena e la palla si infrange contro il palo con Borra fuori causa.  Poi ci prova Ferrante (45’) ma trova l’opposizione di Borra. Non c’è più niente da fare ma davvero il Foggia ci ha provato in tutti i modi.

VIRTUS ENTELLA – FOGGIA 2-1 

VIRTUS ENTELLA (4-3-2-1): Borra 6; Coppolaro 6.5, Pellizzer 5.5, Sadiki 6, Barlocco 6; Karic 6, Rada 6.5 (25’ st Morosini 6), Palmieri 5.5 (17’ st Dessena 6); Meazzi 5 (17’ st Capello 6.5), Schenetti 4; Merkaj 6 (36’ st Di Cosmo sv). In panchina: Siaulys, Cleur, Coly, Magrassi, Lipani, Silvestre, Lescano, Pavic. Allenatore: Volpe 6.5.

FOGGIA (4-3-3): Dalmasso 5.5; Garattoni 5.5 (38’ st Nicolao sv), Sciacca 6, Girasole 6, Martino 5.5; Rocca 5.5, Petermann 7 (17’ st Di Paolantonio 6), Garofalo 6 (38’ st Rizzo Pinna sv); Merola 5.5 (17’ st Turchetta 5.5), Ferrante 5.5, Curcio 5.5. In panchina: Alastra, Vitali, Maselli, Tuzzo, Buschiazzo,. Allenatore: Zeman 6.

ARBITRO: Di Graci di Como 5.5.

RETI:  8’ pt Rada, 8’ st Petermann, 27’ Capello. 

NOTE: serata primaverile, terreno sintetico. Spettatori 2.000 circa. Espulso Schenetti al 10’ st per una gomitata ad un avversario. Ammoniti: Garofalo, Girasole, Palmieri, Coppolaro, Capello, Dessena. Angoli: 9-56 per  il Foggia. Recupero: 0’, 5’.

Nella foto il gol di Petermann

di Lino Mongiello

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812