Stampa la Notizia

   

Rosemary Brown, di Londra

 

Cari amici e amiche,

non solo la scrittura, ma anche la pittura e la musica possono essere prodotte automaticamente. Rosemary Brown, di Londra, ha prodotto molti spartiti, dicendo che le sono stati dettati da grandi maestri quali Chopin, Liszt, Beethoven. La musica viene dettata a grande velocità e, sebbene la signora Brown non ha ricevuto un’educazione musicale, gli esperti hanno valutato i suoi spartiti di musica veramente buona. Molti esperti, con alcuni di coloro che producono scrittura automatica, ritengono che il fenomeno provenga dalla stessa mente dello scrivente, e non dagli spiriti. Si pensa che, in certe condizioni, la mente sia capace di imitare le opere dei grandi maestri e che noi tutti possediamo conoscenze molto più vaste di quanto crediamo, conoscenze che affiorano dal subcosciente sotto forma di scrittura, pittura, musica automatica. Altri casi di scrittura automatica sembrano dipendere dalla telepatia. Nel 1922 un gruppo di sei spiritisti si incontrò in casa Flushing, in Olanda. Usando uno strumento simile alla Ouija board, registrarono una breve poesia in inglese, più tardi scoprirono che un ragazzo che viveva nella casa di fronte stava leggendo proprio quella poesia durante la loro riunione. Vediamo ora cosa è la Rabdomanzia.

La Rabdomanzia è la capacità di trovare l’acqua, metalli o qualsiasi altra cosa nascosta sotto terra. Spesso la ricerca viene fatta percorrendo a piedi l’area in questione, reggendo un ramo biforcuto di un legno flessibile come il nocciolo. Quando ciò che si cerca è proprio sotto i piedi del rabdomante, il ramo si piega verso l’alto o verso il basso, oppure gli si torce tra le mani. Alcuni rabdomanti usano verghe di metallo oppure pendolini (piccoli oggetti rotondi, come un bottone, appesi a un filo). Coloro che si servono del pendolino non hanno bisogno non hanno bisogno di andare sul posto, ma fanno il loro lavoro su una mappa della zona con eguale possibilità di successo. In America, Canada e Russia molte compagnie impiegano normalmente i rabdomanti per cercare riserve d’acqua per nuovi stabilimenti. I rabdomanti non solo trovano fiumi sotterranei, molti sanno anche indicare con estrema precisione a che profondità si trovano, in quale direzione scorre l’acqua e il suo grado di purezza. I rabdomanti hanno anche trovato oro e altri metalli preziosi, resti archeologici, persone e oggetti smarriti, alcuni, in America hanno scoperto giacimenti petroliferi.

 Emy Dell’Aquila

di Emy Dell'Aquila

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812