Stampa la Notizia

   

Col minimo sforzo il Foggia supera la Cavese (1-0)
Balde, al primo centro in maglia rossonera, decide il match. Fumagalli, nel finale, evita la beffa

 

Foggia, 14 marzo 2021.

Col minimo sforzo, il Foggia supera la Cavese dell’ex Campilongo (1-0), mette in cassaforte la salvezza a quota 43 e mantiene la quinta posizione in classifica in compagnia delle quotate Catania e Juve Stabia. Poco prima del fischio d’inizio aumentano le difficoltà per Mister Marchionni che deve rinunciare a Curcio, decisamente l’uomo più importante del suo scacchiere. Però dall’altra parte c’è una Cavese ultima in classifica e decimata dal covid. I rossoneri non si abbattono ed anzi, nella prima frazione, sfoderano una buona prestazione che vede una squadra compatta ed armoniosa che diverte e crea qualche interessante azione offensiva. La difesa fa buona guardia. Mentre a centrocampo Morrone e Garofalo confermano l’ottimo momento di forma e si mettono in evidenza in entrambe le fasi. Proprio Garofalo apre le danze (4’) impossessandosi di un pallone vagante e calciando forte a rete ma Russo gli devia la sfera in angolo. Dalla battuta dal corner Anelli (5’) non approfitta della buona occasione. Il Foggia preme forte e costruisce, costringendo gli ospiti all’angolo. In avanti Balde e D’Andrea fanno tanto movimento e consentono l’inserimento dei centrocampisti. Alla Cavese non rimane che arretrare e limitare i danni. Russo regge l’urto ma nulla può sul colpo di testa vincente di Balde (20’) sul cross dal corner battuto impeccabilmente da Morrone. Il vantaggio non frena l’azione del Foggia che non vuol correre rischi ed intende mettere al sicuro il risultato. Garofalo (31’) prova ancora la via della rete ma, evidentemente, avrà un conto in sospeso con Russo che per la seconda volta gli nega la gioia del gol.  Invece D’Andrea (36’) prova a incidere con un diagonale che risulta largo anziché servire due compagni liberi da marcatura. L’1-0 alla fine dei primi 45’ non soddisfa per la quantità di gioco e di palle gol costruite. Nella ripresa il Foggia prova ad insistere e a cercare il gol della sicurezza che metterebbe fine alle velleità dei metelliani. Ma, ad un certo puto, in funzione del prossimo turno infrasettimanale e della tranquillità che la squadra evidenzia, abbassa i ritmi e si limita ad amministrare il prezioso vantaggio. Marchionni ricorre a tutti i cambi possibili per garantire fiato e corsa fino al termine del match. Gli ospiti  provano ad alzare il proprio baricentro ma ogni tentativo si infrange contro la solida difesa di capitan Gavazzi e compagni. Nel finale Matera (40’) prova il jolly dalla lunga distanza ma Fumagalli conferma il suo gran momento e vola, con un gran colpo di reni, a togliere la sfera dall’incrocio dei pali e ad evitare il beffardo 1-1.

FOGGIA-CAVESE 1-0

FOGGIA (3-5-2): Fumagalli 6; Anelli 6 (12’ st Germinio 6), Gavazzi 6.5, Galeotafiore 6; Kalombo 6, Vitale 6 (25’ st Iurato 6), Morrone 6.5 (12’ st Salvi 6), Garofalo 6.5, Di Jenno 6; Balde 6.5 (25’ st Nivokazi 6), D’Andrea 6 (40’ st Pompa sv). In panchina: Di Stasio, Agostinone, Moreschini, Dema, Aramini, Caradamone, Rocca. Allenatore: Marchionni 6.5.

CAVESE (3-4-1-2): Russo 6.5; Gega 5.5, De Franco 6, Favasuli 5.5; Natalucci 5.5, Matera 6, De Marco 5.5 (24’ st  Senesi 5.5), Nunziante 5 (24’ st Cuccurullo 5.5); Montaperto 5 (34’ st Gatto sv); Gerardi 5, De Rosa 6 (14’ st  Semeraro 5.5). In panchina: Paduano, Kucich, Senese. Allenatore: Campilongo 5.5.

ARBITRO: Cavaliere di Paola 6.

RETI:  20’ pt Balde

NOTE: cielo nuvoloso con forte vento, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Morrone, Matera, Anelli, De Franco, Vitale, Gerardi, Iurato. Angoli: 8-4. Recupero: 0', 4'. Partita giocata a porte chiuse nel rispetto del protocollo anti Covid.

Nella foto il gol di Balde



di Lino Mongiello

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812