Stampa la Notizia

   

Un magico Foggia sbanca Monopoli (2-3)
La doppietta di Curcio e la zampata di Garofalo sono le ciliegine sulla torta dell'ottima prova

 

Monopoli, 13 dicembre 2020.

A questo punto non ci sono più dubbi. Il Foggia conferma di essere un ottimo gruppo e fa il bottino pieno anche al Veneziani di Monopoli (2-3) con una prova convincente sotto tutti i punti di vista (2-3). I ragazzi di Mister Marchionni, al terzo successo di fila, volano verso il traguardo salvezza ma, allo stesso tempo, dimostrano che possono far parte dell’aristocrazia del campionato e chissà … Di sicuro dimostrano di essere molto uniti, disposti al sacrificio e a lottare su ogni pallone. A lottare su tutti i palloni e a non mollare mai, Peccato per l’assenza del pubblico sugli spalti che così avrebbe potuto dare il giusto merito a questi meravigliosi ragazzi molto bistrattati prima ancora che il campionato cominciasse. Onore e merito a Mister Marchionni per aver dato una fisionomia di gioco ai suoi ragazzi e sicuramente ci sono ancora margini di miglioramento. Con tutte queste caratteristiche sarà più facile raggiungere l’obiettivo minimo della società. Poi magari strada facendo … si vedrà. L’importante è non farsi travolgere dall’entusiasmo che è giusto che ci sia ma i rossoneri devono costruire il loro cammino partita dopo partita. Con l’umiltà che sinora li ha contraddistinti. La trasferta di Monopoli non è semplice. La classifica dei baresi non deve ingannare. E Mister Marchionni non corre rischi confermando l’undici che sette giorni prima ha fulminato il Palermo. I ragazzi rispondono bene. Sono in salute e corrono come matti. Pochi minuti bastano per mettere la gara in discesa. Rocca conquista un calcio di punizione dai venticinque metri e Curcio (5’), con un tiro forte ma centrale sorprende Menegatti. Lo svantaggio non stordisce il Monopoli che si riporta quasi subito in parità. Curcio tocca Paolucci (13’) in area ed è calcio di rigore. Alla battuta ci va Mercadante (15’) che spiazza Fumagalli. La gara è interessante e divertente anche per merito del Foggia che non si chiude in difesa. Anzi tutt’altro. I capovolgimenti di fronte si susseguono e non mancano le emozioni. Salvi e Rocca trascinano i compagni e  Curcio in avanti crea spazi interessanti che potrebbero essere sfruttati meglio. Rocca (25’) dà i numeri in area avversa ma perde l’attimo buono per calciare a rete. Dal possibile 1-2 è invece il Monopoli a passare in vantaggio. Starita mette al centro per Samele (30’) che anticipa i difensori rossoneri e mette in rete. Il Foggia non si disunisce e pian piano riparte alla ricerca del pari. Paolucci commette un brutto fallo su Salvi. Sarebbe il secondo giallo e la conseguente espulsione. Il direttore di gara fa proseguire l’azione e Kalombo (42’), in piena area, viene vistosamente strattonato da Zampataro. Anche stavolta il direttore di gara vicino all’azione, non ha dubbi nell’indicare il dischetto. Curcio (43’) non si fa pregare e sigla il 2-2 e la doppietta personale. Prima del duplice fischio il Monopoli prova ancora a colpire ma a Giosa (45’) si oppone l’ottimo Fumagalli. Nella ripresa i ritmi calano. E va bene al Foggia che può gestire al meglio la gara. Senza soffrire in difesa avendo saldamente in mano le redini del centrocampo. Kalombo (6’) non è preciso dalla distanza e Rocca (32’) fa fare una pessima figura al portiere dei padroni di casa che su tentativo di rinvio, per poco non infila la propria porta. Marchionni decide che è giunto il momento di provarla a vincere. Inserisce forze fresche e si prende i tre punti. Ancora l’inesauribile  Rocca mette al centro per la zampata vincente di Garofalo (41’) che beffa Pozzer. Un colpo da attaccante navigato che regala una bella vittoria ai rossoneri che si avvicinano sempre più al loro traguardo. Meglio non poteva andare.

MONOPOLI -  FOGGIA 2-3

RETI: 5’pt Curcio, 15’ Mercadante (rig.), 30’ Samele, 43’ Curcio (rig.), 41’ st Garofalo.

MONOPOLI (3-5-2): Menegatti 4 (1’ st Pozzer 4); Giosa 6, Sales 5.5, Mercadante 6; Tazzer 5.5 (37’ st Arena sv), Lombardo 6, Vassallo 6 (19’ st Guiebre 6), Paolucci 5.5, Zambataro 6; Samele 6.5 (19’ st Santoro 6), Starita 7 (31’ st Marilungo sv). In panchina: Oliveto, Bastrini, Fusco, Arlotti, Antonacci, Nina, Rimoli. Allenatore: Scienza 6.

FOGGIA (3-5-2): Fumagalli 6; Anelli 5.5, Gavazzi 5.5, Del Prete 5.5; Kalombo 6 (18’ st Di Masi 6), Vitale 6 (31’ st Garofalo 6.5), Salvi 6.5 (31’ st Morrone sv), Rocca 7, Di Jenno 6; Curcio 7.5 (39’ st Balde sv), D’Andrea 6 (31’ st Dell’Agnello sv). In panchina: Vitali, Galeotafiore, Germinio, Raggio Garibaldi, Lucarelli, Aramini, Pompa.  Allenatore: Marchionni 6.

ARBITRO: Carrione di Castellammare di Stabia 5.5.

NOTE: giornata  fredda, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Paolucci, Samele, Del Prete, Salvi. Espulso Arena (45’ st) per doppia ammonizione. Angoli: 4-1. Recupero: 1', 5'. Partita giocata a porte chiuse nel rispetto del protocollo anti Covid. Osservato 1’ di raccoglimento per la scomparsa di Paolo Rossi.

Nella foto il gol vittoria di Garofalo

di Lino Mongiello

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812