Stampa la Notizia

   

Aggressione nella sala di attesa della CGIL
Ferma condanna del vile gesto e solidarietà alla donna vittima di violenza

 

Foggia, 8 settembre 2020.

Ferma condanna del vile gesto e solidarietà alla donna vittima di violenza. Il segretario generale della Camera del Lavoro di Foggia, Maurizio Carmeno, e della Cgil Puglia, Pino Gesmundo, intervengono sull’episodio che si è consumato questa mattina nella sala d’attesa del Palazzo dei Contadini, dove ha sede la Cgil foggiana.
Un diverbio sull’obbligo del corretto uso della mascherina è degenerato nell’aggressione di un uomo ai danni di una donna che attendeva il suo turno per sbrigare pratiche presso gli uffici che ospitano il Patronato e il Caaf della Cgil. Il protagonista della violenza, un lavoratore straniero, è stato fermato dalle forze dell’ordine prontamente allertate e grazie alla testimonianza di una lavoratrice anch’essa straniera è stato possibile ricostruire la dinamica e il colpevole dell’aggressione.
Proprio per il rispetto assoluto delle misure di prevenzione e sicurezza anti-Covid nella sala d’attesa della Camera del Lavoro di Foggia è presente negli orari di ricevimento una guardia giurata.
Le Camera del Lavoro e tutte le sedi Cgil continueranno ad essere luoghi di accoglienza, inclusione e di rappresentanza collettiva – come testimoniano le centinaia di lavoratori italiani e stranieri che ogni giorno alle nostre sedi si rivolgono - e nessun gesto di violenza o sopraffazione sarà mai tollerato. Così come assoluto deve essere il rispetto di tutte le norme di prevenzione e sicurezza, a garanzia dell’utenza e dei nostri operatori.

di Gerardo Leone

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812