Stampa la Notizia

   

Troia. Inaugurata il Centro Diurno
La comunità troiana ha accolto ieri, 23 marzo, con calore ed affetto l'inaugurazione

 

Troia, 24 marzo 2018.

La comunità troiana ha accolto ieri, 23 marzo, con calore ed affetto l'inaugurazione del Centro Diurno e del Dopo di Noi di via Aldo Moro.
Presenti alla cerimonia sua Eccellenza Mons. Giuseppe Giuliano, vescovo di Lucera-Troia, l'assessore regionale Raffaele Piemontese, Leonardo Cavalieri, sindaco di Troia e presidente dell'Ambito Territoriale, Antonella Tortorella, responsabile dell'Ambito, e Raffaele Pio de Nittis, presidente della Cooperativa "San Giovanni di Dio", ente gestore della struttura.
Un centro residenziale socio assistenziale, a carattere comunitario, destinato a utenti  tra i 18 e i 64 anni, in situazione di handicap fisico, intellettivo e sensoriale, privi del sostegno familiare o per i quali la permanenza nel nucleo familiare sia valutata temporaneamente o definitivamente impossibile o contrastante con il progetto individuale. La struttura è finalizzata a garantire una vita quotidiana significativa, sicura e soddisfacente a persone maggiorenni in situazione di compromissione funzionale, con nulla o limitata autonomia, e assicura l’erogabilità d’interventi socio sanitari non continuativi assimilabili alle forme di assistenza rese a domicilio.
A questo si abbina parallelamente il Centro Diurno Socio-Educativo e Riabilitativo, una struttura socio-assistenziale a ciclo diurno, finalizzata al mantenimento e al recupero dei livelli di autonomia della persona e al sostegno della famiglia. Il centro è destinato a soggetti diversamente abili, tra i 6 e i 64 anni, anche psicosensoriali, con notevole compromissione delle autonomie funzionali, che necessitano di prestazioni riabilitative di carattere sociosanitario.
Ogni utente sarà inserito in un percorso di crescita personale e relazionale, attraverso attività finalizzate al mantenimento e recupero dei livelli di autonomia e al potenziamento di abilità, capacità e competenze già in essere e si configurerà come struttura idonea a garantire il “DOPO DI NOI” per disabili gravi senza il necessario supporto familiare.
"Dedicare attenzione alla parte più fragile e preziosa del nostro tessuto sociale", ha sottolineato il sindaco Cavalieri, "saper prestare attenzione alle singole e straordinarie unicità della nostra società è il segnale poderoso e significativo della maturità raggiunta all’interno del nostro tessuto sociale."
Una struttura che saprà leggere in modo differente le necessità dell'Ambito Territoriale di riferimento, puntando ad un miglioramento concreto della qualità della vita dei diversamente abili.

di Redazione

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812