Stampa la Notizia

   

MANFREDONIA-AVERSA NORMANNA-0-2
I sipontini falliscono nel momento cruciale. Situazione di classifica sempre più disastrosa

 

Manfredonia, 11 febbraio 2018.

Lo scontro diretto in casa contro una diretta concorrente, l’Aversa Normanna quartultimo, rappresentava un’ottima occasione per cercare la svolta in questo disastroso campionato del Manfredonia. Soprattutto pensando al fatto che all’andata, in casa dei campani, era arrivato il primo punto stagionale.
Ma i sipontini, nell’anticipo al sabato per la concomitanza del Carnevale Dauno, falliscono miseramente subendo un pesante ko che aggiunge una pesante ipoteca sul futuro della squadra allenata da Baratto.
Un primo tempo con poche emozioni si conclude a reti inviolate. Nella ripresa l’ennesima debacle della difesa sipontina si traduce nella doppietta dell’attaccante campano Giacobbe, che sblocca il risultato al 56’ e chiude il match al 67’.
A suggellare la giornata no, e più in generale il pessimo 2018, ci si mette l’ennesima espulsione subita. Questa volta è Kebbeh, uno dei giocatori arrivati nella sessione invernale di mercato, a raggiungere anzitempo gli spogliatoi.
Grande boccata d’ossigeno per l’Aversa, che si allontana ulteriormente dal penultimo posto, occupato proprio dagli avversari odierni, e si avvicina persino alla zona salvezza.
Grandissimo passo falso invece per i sipontini, che non sono vedono ridotte le speranze di raggiungimento della zona playout, ma soprattutto vedono allargarsi il divario dalla sestultima che ora è talmente ampio da non consentire ai biancoazzurri la disputa degli spareggi per non retrocedere anche nel caso in cui salissero al terzultimo posto.
Il Pomigliano ospiterà il Manfredonia nel prossimo turno.

MANFREDONIA – AVERSA NORMANNA – 0 – 2

RETI: 11’st Giacobbe; 21’st Giacobbe.

MANFREDONIA (4-3-3): Simone; Orlando Esposito, De Giosa (16’st Granatiero), Tristano (42’st Genchi); Martino, Romito, Kadher (41’st Abbate) ; Amendola (16’st Kebbeh),  La Forgia , La Porta. (Grasso, Stoppiello, Ese, Rubino). Allenatore: Baratto.

AVERSA N. (4-4-2): Maiellaro; Gala, Gargiulo, Pezzella (7’st Romano), Nicolao; Ventola, Di Prisco, Platone, Scognamiglio; Giacobbe, Qehajai (33’st Sozzio). (Granata, Ritieni, De Muto, Giordano, Passariello, Moretta, Sannino). Allenatore: Marasco.

ARBITRO: Riccardo Pelagatti di Livorno (Stringini di Campobasso – Pizzi di Termoli).

NOTE: Ammoniti: Romito, Kadher e Esposito (M); Platone (A). Espulso Kebbeh al 25’st. Angoli: 3-2. Recupero: 5’pt;5’st. Partita anticipata al sabato per evitare la contrapposizione con la sfilata del Carnevale Dauno.

di Salvatore Melcarne

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812