Stampa la Notizia

   

“Giordano in Jazz”: tutto esaurito per Incognito
Una delle migliori band funk e soul (e della black music in genere) di tutti i tempi

 

Foggia, 1 dicembre 2015.

Sabato 5 dicembre alle 21.30, sul palcoscenico del teatro “Giordano” salgono gli Incognito, una delle migliori band funk e soul (e della black music in genere) di tutti i tempi.
La rassegna “Giordano in Jazz-winter edition” che sta raccogliendo grande consenso da parte del sempre crescente pubblico, segna uno dei momenti più alti, dopo il successo strepitoso del concerto di Ron Carter che ieri sera ha ricevuto una vera ovazione da parte degli spettatori di un “Giordano” affollato in quasi ogni ordine di posti.

Ma ora tocca ad una band che vanta oltre 30 anni di grande carriera: i capostipiti dell’acid jazz, noti ed apprezzati in tutto il mondo, sempre impegnati in tour mondiali e in collaborazioni di prestigio con i più noti musicisti del panorama jazz e pop internazionale-

A questa “storica” opportunità, il pubblico foggiano risponde con un entusiasmante “tutto esaurito” già 10 giorni prima dell’evento. Una conferma del gradimento per le scelte operate all’Amministrazione per tramite dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia, che sta regalando alla città le emozioni uniche del “Giordano in Jazz” e di una contemporanea stagione teatrale di altissimo livello. Un “regalo” che la città riserva all’organizzazione, con una presenza costante, massiccia ed entusiasta.

Gli “Incognito” presenteranno a Foggia il loro ultimo lavoro “Amplified Soul”, doppio album che ha già ricevuto critiche lusinghiere e ottimi risultati di vendita.

Info: www.teatrogiordano.it #iogiordano #GinJ

GLI INCOGNITO

Il gruppo musicale britannico è considerato tra i primi a proporre il genere acid jazz.
E’ capitanato da Jean-Paul "Bluey" Maunick, unico componente ad essere rimasto sempre attivo: nella lunga carriera degli “Incognito” si sono alternati vari sassofonisti, bassisti, batteristi e cantanti.
La loro storia inizia nel 1979 quando Maunick, di origini inglesi ma nato alle Mauritius il 19 febbraio 1957,  e Paul "Tubbs" Williams creano la band. Nel 1981 pubblicano il primo album intitolato Jazz Funk.
Dopo l’esordio segue un lungo periodo di silenzio. Nel 1989 avviene la svolta decisiva per la band: in quell’anno il dj britannico Gilles Peterson crea l’etichetta discografica “Talkin’ Loud”, dando la possibilità agli Incognito di creare un nuovo genere musicale, l’acid jazz, appunto, del quale ancora oggi sono i più autorevoli rappresentanti nel mondo.
Nel 1991, con l’album Inside Life e nel 1992 con l’album seguente Tribes, Vibes + Scribes, si fanno conoscere dal pubblico internazionale, anche grazie alla cover del brano «Don't You Worry 'Bout a Thing» di Stevie Wonder.
Negli anni a seguire la band, caratterizzata da una continua variazione dei propri componenti, produce 13 album in studio ed una serie continua di tour mondiali di successo.

di L.C.S.

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812