Stampa la Notizia

   

“Adesione è atto di civiltà a tutela dei diritti

 

Foggia, 26 ottobre 2015.

““L’adesione della Regione alla rete antidiscriminazione è un atto di civiltà, necessario per tutelare i diritti dell’individuo. Nel terzo millennio è assurdo non affrontare il tema delle discriminazioni sessuali e, quindi, garantire ed estendere  le tutele. Alla luce poi, dell’emendamento presentato  da Fabiano Amati  alla mozione di adesione a  re.a.dy,  che sgombra il campo da ogni equivoco rispetto al tentativo di far passare il disconoscimento delle differenze biologiche uomo-donna, è innegabile che si tratti di difendere il primato dei diritti della persona. Se questo allora sarà il senso, domani,  la mozione  in Consiglio avrà il mio voto favorevole.
Lo dichiara Francesca Franzoso, consigliere regionale di Forza Italia.
“L'emendamento Amati  - sottolinea Franzoso - conferma  che l’adesione a Re.a.dy, non è il cavallo di Troia per l’introduzione della teoria gender, ma ad una rete che promuova e tuteli i diritti affettivi dell’individuo. Un passo dovuto per estendere la gamma dei diritti. Una rete di protezione contro il ripetersi assurdo di vessazioni, bullismo e violenze verso persone di diverso orientamento sessuale, che a volte sfociano in atti tragici, come purtroppo ancora le cronache raccontano”.
“Insomma – conclude l’esponente di FI - qui si tratta di riconoscere diritti e cambiamenti che sono ormai sotto gli occhi di tutti”.

di Redazione

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812