Stampa la Notizia

   

Il Paesaggio Pugliese tra Archeologia e Arte
Due appuntamenti al MAT Museo dellĄŻAlto Tavoliere con illustri relatori

 

Foggia, 5 novembre 2014.

Nell'ambito della fase conclusiva della mostra Luigi Schingo (1891-1976). Il colore e lo splendore' (22 luglio - 16 novembre 2014), il MAT Museo dell'Alto Tavoliere di San Severo ospita due eventi, coordinati dalla dott. Elena Antonacci, con illustri relatori che tratteranno temi di largo respiro legati ai paesaggi storici, all'archeologia dei paesaggi ed alla riscoperta del paesaggio di Puglia nell'arte, in onore di Luigi Schingo, tra i massimi talenti espressi dalla pittura paesaggistica pugliese del Novecento ed uno dei maggiori artefici della riscoperta del genere pugliese.

Nel dettaglio, i due appuntamenti previsti sono i seguenti:
Ąń sabato 8 novembre, ore 18.30
Patrimoni culturali e Paesaggi di Puglia
Prof. Giuliano Volpe (Presidente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici del MiBACT);
Il futuro dell'Arte
Sen. Angela D'Onghia (Sottosegretario di Stato per l'Istruzione, l'Universit¨¤ e la Ricerca).

Ąń mercoled¨Ź 12 novembre, ore 18.30
Riscoperta del Paesaggio pugliese nell'arte del secondo Ottocento
Prof.ssa Christine Farese Sperken (Docente di Storia dell'Arte contemporanea, Universit¨¤ degli Studi di Bari).
QuestĄŻultimo appuntamento conclude il ciclo di conversazioni al Mat Ą°I MERCOLEDIĄŻ DELLĄŻARTE: APERITIVO CON LUIGI SCHINGOĄą.

Giuliano Volpe, nato a Terlizzi, ¨¨ archeologo e accademico italiano. Laureato in archeologia presso lĄŻUniversit¨¤ degli Studi di Bari, dottore di ricerca in Archeologia presso lĄŻUniversit¨¤ di Napoli Federico II e dottore di ricerca in Storia presso la Scuola Superiore di Studi Storici della Repubblica di San Marino, ha successivamente trascorso un periodo di perfezionamento presso lĄŻUniversit¨¤ di Aix-en-Provence. Ricercatore dal 1992, nel 1998 diventa professore associato nellĄŻUniversit¨¤ di Bari e nel 2002 professore ordinario presso lĄŻUniversit¨¤ di Foggia, dove ricopre diverse prestigiose cariche: dal 2001 al 2005 ¨¨ Presidente del Corso di laurea in Beni Culturali, dal 2005 al 2008 ¨¨ Direttore del Dipartimento di Scienze Umane e dal 2008 al 2013 ¨¨ Rettore. Ha condotto numerose ricerche archeologiche e scavi terrestri e subacquei in Italia e allĄŻestero, pubblicando circa 500 contributi scientifici e dirigendo alcune riviste e collane di storia e archeologia. Direttore editoriale di una casa editrice pugliese specializzata in archeologia, letterature e storia, ha fondato due cooperative di archeologia a Roma e a Bari e ha promosso una societ¨¤ archeologica di spin off universitario a Foggia. EĄŻ stato, inoltre, Presidente del DARe-Distretto tecnologico agroalimentare e coordinatore della Commissione Biblioteche nella Conferenza dei Rettori delle Universit¨¤ italiane. Attualmente ¨¨ Presidente della Fondazione Apulia Felix onlus, Presidente della Societ¨¤ degli Archeologi Medievisti Italiani. L'8 aprile 2014 il Ministro dei Beni e delle Attivit¨¤ Culturali e del Turismo Dario Franceschini, lo ha nominato Presidente del Consiglio Superiore per i Beni culturali e paesaggistici, di cui era componente gi¨¤ dal 2012.

Angela DĄŻOnghia, nata a Bari, ¨¨ imprenditrice e politica italiana. A venticinque anni ¨¨ amministratore unico dellĄŻazienda di famiglia e dal 2006 ¨¨ presidente della Nocese Manifatture Srl, societ¨¤ che opera nel settore dell'abbigliamento, una realt¨¤ che le permette di vivere lĄŻesperienza, unica nel Mezzogiorno degli anni ĄŽ80, di una cooperativa composta da sole donne, capace di imporsi nel mercato nazionale. Nel 2008 diventa la prima donna pugliese  ad essere onorata del titolo di Cavaliere del Lavoro. Nel 2013 viene eletta senatrice della XVII Legislatura. Dal 28 febbraio 2014 ¨¨ sottosegretario di stato all'istruzione nel Governo Renzi.

Christine Farese Sperken, nata in Germania, ¨¨ laureata in Storia dellĄŻarte allĄŻUniversit¨¤ di Monaco di Baviera. Professore associato confermato di storia dellĄŻarte contemporanea presso lĄŻUniversit¨¤ degli Studi di Bari, si occupa in particolar modo di pittura e scultura meridionale del secondo Ottocento e del Novecento. Quale Ispettrice della Pinacoteca Provinciale di Bari (fino al 2006) ha partecipato alla realizzazione di numerose mostre, fra cui Francesco Netti (1832-1894), un intellettuale del Sud (Roma 1980), La collezione Grieco, 50 dipinti da Fattori a Morandi (Bari 1987), Giuseppe De Nittis, dipinti 1864-1884 (Firenze 1990) e La Pinacoteca Provinciale di Bari. Opere dellĄŻOttocento e della prima met¨¤ del Novecento (Roma 2005), redigendone anche i rispettivi cataloghi. EĄŻautrice di numerosi articoli, saggi e libri, tra i quali: un saggio sugli artisti tedeschi in Italia: Il mito della patria artistica (Milano 1993), Pittura dellĄŻOttocento in Puglia (Bari 1996), Francesco Netti, pittore e letterato (Napoli 1996), Giuseppe De Nittis, da Barletta a Parigi (Fasano 2007), La scultura monumentale in Puglia nellĄŻOttocento e Novecento (Bari 2008). Ha fatto parte del Comitato di redazione della rivista trimestrale 800 Italiano (Giunti, Firenze 1991-1992) e, per dieci anni, del Comitato scientifico del Catalogo dellĄŻarte italiana dellĄŻOttocento. Nel 2001 ha ricevuto il Premio di Cultura Ą°RenoirĄą della Regione Puglia per la Storia dellĄŻarte.

 

di Gerardo Leone

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812