Stampa la Notizia

   

Paure Universali

 

Cari amici e amiche

continuiamo il nostro viaggio nell’ultima parte di Non è vero ma ci credo. E vi aspetto a  settembre con un nuovo e affascinante viaggio. Buone vacanze a tutti!

Paure Universali.

FERRO APPENDERE UN FERRO DI CAVALLO: Se lo si fa con le punte in giù, si dice porti male. Se ha le punte in su porta bene perché il ferro, metallo legato al pianeta Marte, è potente contro il regno del male.

NASCERE CON LA CAMICIA: Viene generalmente ritenuto un bene in quanto già presso i primi cristiani i bambini avvolti nella placenta si diceva fossero destinati a una vita ricca di eventi eccezionali.

13° NODO: Meglio evitare, su barche e navi, di fare 13 nodi su cime e scotte. Secondo una leggenda del Rinascimento, con le corde gli stregoni scatenavano tempeste e con quelle a 13 nodi addirittura catastrofi.

OFFRIRE UN AGO: Mai farlo perché si urta la sensibilità dell’altro. Questo perché alcune leggende narrano che le ragazze dei boschi venivano condannate dagli incantesimi delle streghe a pungersi senza fine.

ANELLO NUZIALE: Lo si deve portare sempre all’anulare. Questo da quando il romano Aulo Gellio sostenne che c’era una vena che univa questo dito al cuore.

ATTENTI AL MALOCCHIO: Si tratta di un evento foriero di maledizioni. Secondo una credenza nata in Medio Oriente, dove gli stranieri hanno sempre occhi blu diabolici.

ROMPERE UNO SPECCHIO: Vuol dire fare del male a se stessi, quasi una specie di suicidio, in quanto, presso i primitivi, l’immagine era ritenuta sacra e non bisognava, quindi, farsela rubare: rompere uno specchio, perciò, significa distruggerla.

Emy Dell’Aquila

di Emy Dell'Aquila

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812