Stampa la Notizia

   

“MEDISTONE EXPO 2013”
Ultimo giorno per la nuova fiera internazionale specializzata nel settore tecno-lapideo

 

Bari, 17 maggio 2013.

Ultimo giorno per “MediStone Expo 2013”, la nuova fiera internazionale specializzata nel settore tecno lapideo, organizzata da CarraraFiere, in collaborazione con la società pugliese EffeEvents e con il patrocinio della Regione Puglia, negli spazi del nuovo padiglione della Fiera del Levante di Bari.

A chiudere gli eventi in programma nello spazio espositivo istituzionale della Regione Puglia “Spazio Puglia”, sabato 18 maggio, alle ore 10.00, la cerimonia di premiazione dei vincitori del premio di architettura Apulia Marble Awards (AMA) 2013, voluto e organizzato dalla Regione Puglia (Assessorato allo Sviluppo Economico - Servizio Internazionalizzazione) e da Internazionale Marmi e Macchine (IMM) Carrara, e assegnato ad architetti italiani e stranieri nelle cui opere l'utilizzo dei materiali lapidei pugliesi si è distinto per il particolare significato sia formale che tecnico.

Il premio, articolato in tre sezioni (Architettura, Stone design e Arredo urbano), era rivolto a opere, tra edifici e oggetti, realizzati con l'utilizzo di materiali pugliesi, oppure, di altra provenienza geografica, ma estratti, lavorati, forniti e posati rigorosamente da aziende locali.

I vincitori saranno premiati dall’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia Loredana Capone e invitati ad illustrare le caratteristiche e le filosofie progettuali che hanno portato alla scelta delle pietre pugliesi.

Le opere vincitrici sono esposte nello spazio istituzionale regionale e accompagnate da altre due mostre tematiche:

- la mostra dedicata al tema dell’arredo urbano sostenibile. Un progetto espositivo dedicato alle applicazioni delle pietre pugliesi nell’arredo urbano, in un’ottica di produzione e costruzione sostenibile, sviluppato in collaborazione con l’associazione Opuntia Lab vincitrice del bando Principi Attivi 2010.
Con questa mostra, in particolare, si intende creare, all’interno dello spazio regionale una piazza virtuale fruibile dai visitatori che sintetizzi visivamente i quattro importanti bacini estrattivi regionali e che metta in evidenza le diversità e le peculiarità pietrografiche delle pietre provenienti dai diversi bacini: il Bacino della Pietra e del Marmo di Apricena, il Bacino della Pietra di Trani, il Bacino della Pietra Leccese, l'Area estrattiva della Pietra di Fasano-Ostuni.
Il progetto espositivo, coordinato dall’associazione Opuntia Lab, è stato realizzato con i contributi di otto imprese pugliesi: Decor Martena di Monteroni (Le), Consorzio Ms Marmoservice srl di Apricena (Fg), Scaringi Giuseppe e Figli di Trani (Bat), Ruggiero Marmi di Locorotondo (Ba), Bianco Cave di Melpignano (Le), Monitillo Marmi di Altamura (Ba), PIMAR di Cursi (Le) e Petra Srl di Apricena (Fg);

- la mostra relativa al progetto di ricerca RE – CYCLE “Nuovi cicli di vita per architetture e infrastrutture della città e del paesaggio” a cura del Dipartimento DICAR del Politecnico di Bari.
La mostra presenta le prime fasi della ricerca MIUR - PRIN (Programmi di Ricerca di Interesse Nazionale) “Re-cycle - nuovi cicli di vita per architetture e infrastrutture della città e del paesaggio”, che fa seguito alla grande mostra tenutasi al MAXXI di Roma nel corso del 2012. Il tema dell’Unità di ricerca del Politecnico è “Recycling and re(land)scaping i Paesaggi estrattivi come Drosscapes”  in associazione con l’Unità della Università Federico II di Napoli.
In particolare vengono illustrate le indagini sul bacino lapideo Apricena-Lesina-Poggio Imperiale, partendo dalla lettura del territorio effettuata dall’inedito strumento di pianificazione regionale Piano Particolareggiato di Bacino estrattivo, e poi soffermandosi sui processi di estrazione, lavorazione e produzione del materiale lapideo e proponendo il riciclo delle cave, orientato agli aspetti di salvaguardia del territorio ma di rilancio e di innovazione di un attività produttiva di primaria importanza sul territorio regionale.

In occasione di MediStone Expo 2013, la Regione Puglia ha inteso ancora rafforzare le azioni di internazionalizzazione delle imprese del settore organizzando l’incoming di quindici operatori stranieri provenienti dai principali Paesi importatori di marmi italiani: Russia, Paesi del Golfo e Paesi dell'area Mediterranea.
La delegazione straniera ha incontrato le aziende espositrici e visitato i luoghi della produzione per approfondire le conoscenze dei materiali.

La partecipazione della Regione Puglia a MediStone Expo 2013 s’inserisce nell’ambito delle strategie regionali di intervento a favore della promozione dell’internazionalizzazione dei sistemi produttivi locali, con particolare riferimento alle iniziative promozionali previste per il biennio 2013-2014 nell’ambito del “Progetto Settore: Materiali lapidei”. L’intera iniziativa è realizzata dalla Regione Puglia – Servizio internazionalizzazione, con il supporto operativo dello Sprint Puglia (lo Sportello regionale per l’internazionalizzazione delle imprese) e in collaborazione con il Distretto Lapideo Pugliese.

Elenco degli operatori della missione incoming:

Jarkamen di Mosca (Russia) azienda impegnata nella lavorazione di marmi e graniti provenienti da Italia, Spagna, Grecia, Cina, India, Ucraina

La Dorika di Dubai (EAU) azienda impegnata nella produzione, lavorazione ed esportazione dei materiali lapidei provenienti dalla Grecia, Egitto e Oman Yamama Granite & Marble Co. di Riyadh (Arabia Saudita) azienda impegnata nell’estrazione e lavorazione di granito Al Mulhem Marble and Granite di Jeddah (Arabia Saudita) azienda impegnata nell’importazione e lavorazione dei materiali lapidei Tanhat Mining Co. Ltd di Riyadh (Arabia Saudita) azienda impegnata nell’approvvigionamento dalle 5 cave di proprietà presenti in Arabia Saudita e nella lavorazione del granito estratto per usi civili e commerciali Grand Marbrerie du Centre Nord Sarl di Fez (Marocco) azienda impegnata nella lavorazione dei materiali lapidei Halimstone del Cairo (Egitto) azienda impegnata nella produzione di materiali lapidei
Marbrerie de l’Ouest (MDO) di Ben Arrous (Tunisia) azienda impegnata nell’estrazione e lavorazione di materiali lapidei  WAFA Marbres di Casablanca (Marocco) azienda impegnata nell’import/export di marmi e graniti e nelle attività di trasformazione. Sarl Safac di Algiers (Algeria) azienda impegnata nella produzione di mosaico per interno ed esterno


 

di Redazione

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812