Stampa la Notizia

   

Le Erbe e i loro Misteri
Anna Wuhrman, vera Signora delle Erbe.

 

Cari amici,

con l’inizio del nuovo anno, sono lieta di annunciarvi la nascita di “ LE ERBE E I LORO MISTERI”, inserto mensile di Misteri. Le erbe sono da sempre nostre amiche, ma pochi sanno come adoperarle per ottenere i benefici che esse contengono. Per questo per realizzare questo inserto mi sono affidata ad una strega moderna, Anna Wuhrman, vera Signora delle Erbe. Anna italiana di nascita, da anni vive in Svizzera. Nel bellissimo giardino che circondala sua casa, questa instancabile Signora, coltiva sapientemente e con passione ogni tipo di erbeofficinalis. Tramite  lei, impareremo ad apprezzare la natura e i doni che essa ci offre da sempre.

Questo è un piccolo esempio: tracipolle, ravanelli, insalata da taglio, lattuga verde e rossa,insalata mista, spiccano i fiorellini di non ti scordar di me, fiori del timo. Ebbene tutte questi ingredienti sono verdure che la signora Wuhrman coltiva nel suo orto.

Quando 10.000 anni fa i ghiacciai si sciolsero il livello del mare si alzò e vaste aree scomparvero sotto l'acqua, fu così che  l'uomo si trovò a confronto con il primo disastro ambientale. Per sopravvivere, fu costretto a cambiare il suo stile di vita precedente. I cacciatori divennero pastori e contadini locali. Questa attività assicurò loro l’ esistenza, ma portò un nuovo modo di vita, pericoli, malattie infettive. Le risposte a queste minacce sono state probabilmente l'inizio di terapie mirate, che consisteva di rituali e l'uso di erbe. Il primo record di terapie applicate e pratiche mediche sono della prima Età del bronzo, intorno al 4000 AC. In quel periodo si è verificato sulle sponde dei grandi fiumi Tigri, Eufrate e il Nilo, le prime civiltà. Sulle rive dell'Eufrate, i Sumeri stabilirono il loro regno. A monte sono stati Babilonia e Assiria, sulle rive del Tigri con centro Ninive. Il re babilonese Mardukapalidina nel suo giardino,aveva varie varietà di spezie e le erbe per scopi medicinali. In particolare, aglio, cipolla, finocchio, cumino, papavero e mirra. La storia delle erbe officinalis, risale anche tra i monasteri nel mondo, frati,  monaci  e i francescani, coltivavano le erbe nei giardini dei monasteri per la salute e la cucina. Ancora oggi questa usanza é largamente usata dai vari monasteri, i monaci coltivano le erbe per le ricette salutari, inoltre danno seminari, e corsi a chiunque e insegnano alla gente l`uso delle erbe officinalis. Loro stessi fanno largo uso e creano creme per la pelle, tinture, oli eterici,liquori per la salute, sciroppi per la tosse, gel per i bruciori dal sole e scottatture varie, etc. interessante vero?  Il mondo delle erbe officinalis  e delle erbe selvatiche è  tutto da scoprire, sono tante le sorprese culinarie, ma anche tante ricette per la nostra salute, farmacia dolce fatta in casa.I SANTI COSMA E DAMIANO  si interessavano di erbe officinalis e curavano la gente con le erbe ai loro tempi.Con questa premessa vi diamo appuntamento a fine gennaio con un inserto  tutto da scoprire.

Emy Dell’Aquila

di Emy Dell'Aquila

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812