Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

IL DENARO IN RETE


di Rina Di Giorgio Cavaliere

  Dal 1° gennaio 1999 l’euro è la moneta unica dell’Unione europea; evento storico di grande importanza, frutto della cooperazione dei Paesi membri per creare un’Europa più forte dal punto di vista economico. Nel mese di febbraio, terza fase dell’Unione economica e monetaria, imprese e banche si sono preparate all’appuntamento con l’euro senza dimenticare che, alla fine, chi decideva del successo dell’operazione erano i cittadini nella loro veste di consumatori, quindi regole di conversione con la lira italiana e implicazioni nell’utilizzo quotidiano. Un accordo stipulato tra le associazioni dei consumatori e dei professionisti della distribuzione e del turismo, con l’appoggio della Commissione europea, ha precisato modalità e impegni per non smarrirsi nel quadro del passaggio alla moneta unica.
   E’ stato creato un label, marchio di riconoscimento, che rende distinguibile in tutta l’Europa i professionisti impegnati nel rispetto delle regole concordate. Inoltre sono stati istituiti specifici Osservatori locali, organismi neutrali e indipendenti in termini di capacità decisionale di risorse, a un livello sufficientemente decentralizzato per essere vicini alla clientela. A partire dal 1° gennaio 2002 anche noi italiani abbiamo chiamato i soldi con un altro nome, ma solo dal luglio dello stesso anno banconote e monete nazionali hanno cessato di circolare. Ci siamo abituati ai centesimi, all’uso della doppia indicazione dei prezzi e agli strumenti di aiuto alla conversione: calcolatrici, convertitori, tavole di conversione. Attualmente utilizziamo svariate modalità di pagamento prodotte dalla straordinaria evoluzione tecnologica nel comparto delle valute virtuali (ad esempio carte e app di pagamento), che ci hanno proiettato verso destinazioni un tempo impensabili, come la criptovaluta.
   La più nota e richiesta delle cripovalute è il bitcoin, divenuto il futuro delle transazioni economiche on line. Alla base della sua quotazione, più che raddoppiata dall’inizio del 2020, concorrono le incertezze economiche per la pandemia (cresce la domanda al posto dell’oro per bilanciare il rischio legato all’inflazione o altro) e l’annuncio di PayPal che lo adotterà come sistema di pagamento. Nel contempo gli esperti osservano che il bitcoin non soppianterà le monete vecchio stampo; le valute tradizionali sono lo strumento per controllare le politiche finanziarie. Intanto l’Eba (Autorità bancaria europea) ha studiato il fenomeno, valutando la possibilità di regolarlo, non essendovi alcuna protezione specifica per salvaguardare i consumatori nel caso in cui una piattaforma, che scambia o detiene valute virtuali, possa fallire o chiudere.
   Quella di una migliore qualità dei media è una questione di fondo, ormai profondamente avvertita dall’opinione pubblica: realtà d’oggi e prospettive future. Proprio perché nuovi e potenti, l’uso che ne viene fatto non è certo ottimo; necessitano studi sempre più approfonditi e leggi adeguate all’evolversi dei profondi mutamenti in atto. Le tecnologie, sostiene lo studioso Walter J. Ong, non sono dei semplici strumenti di ausilio, esse trasformano le strutture mentali. Ne deriva che, in una situazione di frantumazione delle informazioni, si renda necessario il possesso di una formazione culturale fortemente sistematica, strutturata e organica.


 
22/02/2021 - Il latino nella cultura del presente -
29/01/2021 - Centralità della famiglia -
11/01/2021 - IL DENARO IN RETE -
17/12/2020 - La Natività -
22/11/2020 - Mobilità sostenibile -
02/11/2020 - Patrimonio artistico e responsabilità sociale -
11/10/2020 - Il fumetto, mezzo di comunicazione -
24/09/2020 - La costruttiva partecipazione -
03/09/2020 - In viaggio e non per turismo -
13/07/2020 - La nostra estate 2020 -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by