Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Piano dei Limiti. La diga si fa con i Comuni
“Si convochino le amministrazioni comunali, non si tenti di metterci di fronte al fatto compiuto”


di Redazione

Carlantino (Fg), 11 luglio 2022.

“Sul progetto inerente alla costruzione della diga di Piano dei Limiti occorre chiarire subito una cosa: per intraprendere un percorso corretto, e non incorrere negli errori del passato, non si può prescindere dal coinvolgere i comuni interessati”. E’ Graziano Coscia, sindaco di Carlantino, a commentare con queste parole il riaccendersi del dibattito pubblico su Piano dei Limiti e, quindi, sull’invaso che sorgerebbe nella stessa zona della già esistente diga di Occhito. E’ sul territorio di Carlantino e di altri comuni ad esso vicini che l’invaso di Piano dei Limiti potrebbe sorgere. Nelle scorse settimane, di questo si è discusso durante l’incontro tra i dirigenti del Consorzio di Bonifica della Capitanata e i tecnici del Ministero delle Infrastrutture. “Con la diga di Occhito, tanti anni fa, subimmo una vera e propria occupazione senza ricevere nessun vantaggio né a livello economico né a livello infrastrutturale. Diciamo basta allo sfruttamento di questi comuni – ha proseguito Coscia – questa volta non ci faremo scavalcare e sfruttare così come purtroppo è successo in passato”.
La diga di “Occhito”, infatti, ha comportato per il comune di Carlantino l’espropriazione di oltre 1.000 ettari di terreno su un agro complessivo di circa 3.500 ettari. A parere del sindaco, il danno rilevato nel tempo è superiore al solo dato quantitativo dei terreni sottratti alla coltivazione, in quanto i fondi espropriati erano i più fertili e produttivi dell’agro carlantinese. La seconda diga potrebbe sottrarre i restanti ettari di terreno fertile riducendo a un’insignificante espressione geografica il piccolo centro dei Monti Dauni settentrionali. Inoltre, il rimboschimento dell’area circostante l’invaso di Occhito, realizzato essenzialmente con pini e cipressi, ha prodotto un rilevante decremento della pastorizia e della fauna stanziale. Non solo, risultano ormai palesi le negative trasformazioni delle condizioni climatiche, poiché da un clima freddo e asciutto si è passati a un clima molto umido.
“Prima di realizzare un’altra diga, occorre ristorare i danni del passato. Il finanziamento del progetto per la realizzazione del volo dell’angelo sul lago artificiale di Occhito sarebbe stato un primo passo, invece ci è stato inspiegabilmente negato. Quel progetto si integrava alla perfezione con le opere che realizzeremo per la valorizzazione turistica dell’area e poteva essere un acceleratore di sviluppo”, ha aggiunto il sindaco Coscia. “E invece niente, anche l’Ospedale di Comunità ci è stato negato. Sembra che questo territorio debba essere solo ‘serbatoio’ per gli altri, le nostre popolazioni e le loro esigenze non sono tenute in considerazione. Tutto questo è inaccettabile”.
“Si deve recuperare l’equilibrio tra la nostra zona, che serve a raccogliere l’acqua anche a danno della propria economia, e la Piana che riceve quest’acqua per incrementare ulteriormente il proprio sviluppo – ha dichiarato il primo cittadino di Carlantino – Lo Stato abbandoni le politiche spregiudicate e i comportamenti abusivi di un potere unicamente rivolto a soddisfare gli interessi solo di alcuni e imbocchi la strada della promozione di una
ccio personale ed istituzionale”.


 
04/08/2022 - Carlantino, in un murales la voglia di rinascita - L’inaugurazione...
04/08/2022 - Orsara, grande festa del volontariato - 48 ore di eventi, coinvolte...
01/08/2022 - Lucera, grandine killer nei campi - Capitanata: 'Danneggiate le...
25/07/2022 - Sanità. La CGIL denuncia assenza di risposte - Mercoledì 27 luglio...
25/07/2022 - Progetto “Galattica - Rete Giovani Puglia” - - l’Assessore regionale...
22/07/2022 - Attività di sensibilizzazione “Il Cav su ruote” - Il Centro...
22/07/2022 - Televisita, in Casa Sollievo Sofferenxa - “Malattie infiammatorie...
22/07/2022 - GAL GARGANO: UN ESEMPIO DI BUONA AMMINISTRAZIONE - Pensare di...
14/07/2022 - Il viaggio di Pasquale - 1700 km a piedi nel nome di suo padre il...
14/07/2022 - DAL MIBACT CONTRIBUTO ACQUISTO LIBRI - S.Severo. La Biblioteca...
14/07/2022 - MANFREDONIA-ISOLE TREMITI - DALLA PROVINCIA: TRASPORTO MARITTIMO...
11/07/2022 - A San Menaio, eventi con Rocco Papaleo - Tra gli ospiti anche Max...
11/07/2022 - Piano dei Limiti. La diga si fa con i Comuni - “Si convochino le...
11/07/2022 - Incidente mortale tra Cagnano Varano e Carpino - Dichiarazione del...
01/07/2022 - Agricoltura allo stremo - Cia Puglia incontra i Prefetti in ogni...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by