Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

In difesa del nopstro Madew in Italy


di Antonio Peragine

    Molto importante per la definizione del made in Italy è il noto Accordo di Madrid firmato il giorno 14 aprile del 1891 che l’Italia ha integrato nel suo ordinamento dopo averlo ratificato con la nota legge n. 676 del 1967 in cui viene specificato come l’apposizione del “made in…” aveva lo scopo di definire quale fosse il vero e proprio luogo in cui veniva fabbricato uno specifico prodotto, avendo dunque l’obiettivo di accertare l’origine stessa di questo.
   Il termine made in Italy dal punto di vista storico è stato meglio specificato nel corso degli anni Ottanta del Novecento dai produttori italiani con l’intento di difendere l’italianità del prodotto. Il fine dunque è quello di tutelare i prodotti dell’industria e dell’artigianato italiano da eventuali contraffazioni. Questa tutela la si vuole mantenere in particolare nei settori trainanti del made in Italy, ovvero quello agroalimentare, della moda, della meccanica e dell’arredamento. All’estero i prodotti italiani, nell’ambito di questi settori, sono correlati ad alcuni specifici aggettivi: qualità, alta specializzazione, differenziazione nella realizzazione del prodotto, eleganza per quanto riguarda in particolar modo il settore della moda.
  La comunità europea deve riportare i fatti legati al made in Italy ed alla tutela dei prodotti nazionali ai primi posti tra le priorità più impellenti. Il made in Italy è sicuramente più di una semplice indicazione sulla provenienza di un prodotto. Per noi italiani, innanzitutto, il made in Italy è un vero e proprio vanto, in quanto evidenza eccellenze di ogni tipo, le distingue dalla falsificazione delle produzioni estere. Abbiamo l’orgoglio di detenere nel made in Italy un vero e proprio patrimonio inestimabile: il nostro settore agroalimentare è unico al mondo, così come Ferrari, ambasciatore dei prodotti italiani nel mondo e punta di diamante dell’industria automobilistica mondiale.
Il made in Italy costituisce una ricchezza del nostro territorio, che va tutelato ed oltremodo stimolato.


 
24/02/2021 - 50 anni di Archeoclub, 50 anni di storia italiana -
22/02/2021 - “La Capitanata tra rivoluzione e restaurazione”, - il nuovo libro di...
18/02/2021 - Nuove assunzioni di assistenti sociali, - «Percorso necessario e...
16/02/2021 - Il Sant’Egidio raccoglie la nuova sfida eFemminile -
15/02/2021 - In difesa del nopstro Madew in Italy -
07/02/2021 - Coppa Campioni categoria O'Pen Skiff -
04/02/2021 - Tavolo di filiera della canapa industriale. - Lavorare su un piano di...
01/02/2021 - MISURE URGENTI PER LO SPORT ITALIANO -
26/01/2021 - Stabilizzazione degli infermieri precari in Puglia - Il Parlamento...
25/01/2021 - Mezzogiorno ed il recovery fund -
20/01/2021 - AGROALIMENTARE:accordo SOGIN-ICQRF -
30/12/2020 - Da sfruttata a Cavaliere del lavoro la Piccione -
29/12/2020 - TRIVELLE NEI MARE PUGLIESI. -
16/12/2020 - UE: l’Italia avrà 11,3 miliardi. -
11/12/2020 - 24à Giornata Nazionale della Colletta Alimentare -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by