Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Galileo e Hope nella Joint Venture Lupiae Maris
per lo sviluppo di un parco eolico offshore galleggiante di 525MW in Puglia


di Enrico Ciccarelli

Foggia, 29 settembre 2022.

Zurigo/Milano/Brindisi, 29 settembre 2022. Galileo, la piattaforma paneuropea per lo sviluppo delle energie rinnovabili, e Hope, l’azienda con sede tecnico-operativa a Bari, attiva nella progettazione di impianti rinnovabili e di idrogeno verde, hanno creato una Joint Venture per lo sviluppo di un grande progetto eolico offshore galleggiante in Puglia con una potenza di 525 MW.
La società di scopo, Lupiae Maris Srl, realizzerà il progetto nel basso Adriatico, tra Brindisi e Lecce,
con 35 turbine eoliche innovative della potenza di 15MW ciascuna. In particolare, grazie alla tecnologia dell’offshore galleggiante, che permette l’accesso a fondali più profondi rispetto a quella con fondamenta fisse, l’impianto sarà posizionato a diversi chilometri dalla costa, con una distanza maggiore rispetto ai progetti offshore convenzionali.
Tale particolare posizione consentirà, fra l’altro, di sfruttare una risorsa eolica più elevata e tra le più alte dell’Adriatico, riuscendo, pertanto, a produrre energia elettrica a costi molto competitivi nel comparto eolico offshore in Italia. Lupiae Maris, infatti, sta sviluppando un sito produttivo che, capace di generare circa 1,5 miliardi di kWh, ossia il fabbisogno annuo di oltre 500.000 famiglie, troverà ampio spazio nel mix energetico nazionale, giacché permetterà di sostituire l’import di circa 150 milioni di metri cubi di gas naturale su base annua.
Ideato interamente in Puglia, il progetto, che ha avuto origine nell’autunno del 2020, sarà pronto per l’istanza di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) dopo il completamento degli studi su fondali, avifauna, cetofauna e paesaggistica. Seguirà, nella prima metà del 2023, l’avvio della campagna di misurazione puntuale della risorsa eolica.
«Gli enormi progressi fatti dall’eolico offshore negli ultimi anni, in particolare in Nord Europa,
rendono la tecnologia sufficientemente matura per essere installata anche al largo delle coste italiane, generando grandi quantità di energia rinnovabile per il Paese. Siamo convinti che il progetto Lupiae Maris possa dare origine a una grande opportunità di sviluppare nuove competenze e una innovativa filiera industriale in Puglia e nel resto d’Italia» dice Francesco Dolzani, Presidente di Lupiae Maris e Business Development Director di Galileo in Italia.
«Il sistema Paese è chiamato a cogliere obiettivi estremamente sfidanti nel campo della transizione energetica; e questo rappresenta per la Puglia e il Mezzogiorno d’Italia sia un banco di prova impegnativo sia un’opportunità epocale. Parchi eolici offshore e idrogeno verde, il core business del nostro Gruppo, sono elementi fondamentali per il successo di questa sfida, nella quale sarà importante e decisiva la partecipazione del territorio, delle sue rappresentanze e dei suoi cittadini, attori che coinvolgiamo sempre sin dalla nascita dei nostri progetti» afferma Michele Scoppio, amministratore unico di Hope. «La progettazione partecipativa che coinvolga le migliori tecniche e tecnologie, nonché la continua ricerca del più avanzato know-how sono valori imprescindibili per il Gruppo Hope» aggiunge Fabio Paccapelo, Chief Technical Officer di Hope e consigliere della Lupiae Maris.
«Nella visione di Galileo, l’Italia ha un ruolo chiave nello sviluppo di nuovi progetti rinnovabili in Europa. Il Paese sta giustamente diversificando il proprio mix energetico con nuove tecnologie rinnovabili, come l’eolico offshore galleggiante. Questa tecnologia avrà un grande futuro, in quanto raddoppia la superficie acquea idonea per l’eolico offshore in Europa, crea le basi per la produzione di idrogeno verde e contribuirà in modo decisivo a una maggiore indipendenza energetica del nostro continente» afferma Ingmar Wilhelm, CEO di Galileo.



 
28/11/2022 - XV MOSTRA DI ARTE PRESEPIALE A CANDELA - La mostra organizzata dal...
23/11/2022 - I ragazzi della Gargano Sailing a scuola di Foil - on la...
19/11/2022 - Potere della musica nella terapia riabilitativa - RIAPRE IL PRIMO...
11/11/2022 - Nella Daunia il miglior pomodoro d’Italia - Premiato il ciliegino...
11/11/2022 - “Le Fonti Awards® Italy” - Lo Studio Legale Associato a Miranda...
08/11/2022 - “Ecco cosa si aspetta l’agricoltura” - Incontro tra CIA Capitanata,...
29/10/2022 - Peppe Zullo premio internazionale Verde Ambiente - Il...
28/10/2022 - PNRR, FIRMA PROTOCOLLO TRA PROVINCIA E SINDACATI - Il PNRR...
26/10/2022 - A Orsara la notte dei fuochi e delle zucche - Iniziative già dal 28...
23/10/2022 - NUOVO GOVERNO; GLI AUGURI DELLA PROVINCIA - La Provincia di Foggia,...
22/10/2022 - È nato il Governo Meloni -
17/10/2022 - L’EROGAZIONE DEL SERVIZIO MENSA O DEL BUONO PASTO - AI LAVORATORI...
14/10/2022 - Mezzogiorno e transizione energetica - Imprese a confronto. Imprese a...
12/10/2022 - CONSORZIO PER LA BONIFICA DELLA CAPITANATA - Presentati nell’ambito...
05/10/2022 - La Puglia sul podio del Trofeo CONI 2022 - Provengono da Bari e...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by