Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Scrittura automatica


di Emy Dell'Aquila

    Cari amici e amiche,
molti messaggi e interi libri sono stati prodotti con la scrittura “automatica”. Lo scrivente non ha controllo di ciò che scrive, ma lascia che gli spiriti gli prendano la mano e la guidino lungo la pagina. Talora i messaggi sono in scritti in una lingua ignota allo scrivente, o vergati da destra verso sinistra. Spesso lo scrivente è in trance o sotto ipnosi.
   Un caso famoso di scrittura automatica si verificò in America all’inizio del secolo. Una medium Pearl Curran, cominciò a ricevere messaggi attraverso la Ouija Board dallo spirito di una ragazza inglese di nome Patience Worth. Patience disse che era emigrata in America e che era stata poi uccisa dagli Indiani. Nel corso degli anni successivi Patience  dettò numerosi lunghi romanzi storici alla signora Curran. Sebbene la donna non fosse molto istruita, i romanzi erano letteralmente validi e, per di più, scritti in inglese del 17 secolo! Molti ritennero che i libri fossero opera di un abile contraffattore, ma a tutt’oggi Patience Worth rappresenta un enigma e ha convinto molti che esiste una vita dopo la morte.
   Una delle dimostrazioni più convincenti che esiste una vita dopo la morte fisica si ebbe all’inizio del secolo scorso, quando tre medium (uno in America, uno in Inghilterra, uno in India) ricevettero messaggi dagli stessi spiriti, proprio attraverso la scrittura automatica. Gli spiriti comunicanti erano tutti amici e in vita erano stati famosi ricercatori medianici. I messaggi, presi singolarmente, non significavano molto: messi insieme rivelarono riferimenti a libri o ad altre cose note agli spiriti quando erano in vita, e non hai medium che registravano messaggi.
    I messaggi continuarono per parecchi anni; nella letteratura spiritistica vanno sotto il nome di “corrispondenza incrociata”. Uno degli spiriti, Frederick Myers, disse che comunicare dal mondo degli spiriti era come stare dietro una lastra di vetro smerigliato cercando di dettare a una segretaria dura d’orecchi.
Si ha scrittura diretta quando lo scritto appare senza che si possa vedere chi ha scritto. In alcuni casi in cui c’entrano i Poltergeist, la scrittura diretta prende l’aspetto di graffiti o di brevi messaggi scribacchiati su i muri o su pezzi di carta. All’inizio dello scorso secolo alcuni medium tenevano una lavagna sotto il tavolo durante le sedute spiritiche. Sebbene le mani del medium fossero ferme, si sentiva lo sfregare del gesso sulla lavagna. Quando il rumore cessava, il medium mostrava la lavagna che riportava un messaggio. Questa pratica fu ben presto abbandonata perché era difficile dimostrare che non c’erano trucchi.

Emy Dell’Aquila




non ci sono commenti


 
07/11/2021 - Rosemary Brown, di Londra -
22/10/2021 - Scrittura automatica -
23/09/2021 - MEDIUM FISICI E MENTALI -
01/09/2021 - I POTERI MEDIATICI -
01/08/2021 - Viaggio nella magia…le streghe -
27/06/2021 - Il segreto degli alchimisti -
30/05/2021 - IL VOODOO! -
17/05/2021 - LA MAGIA -
18/04/2021 - L’ARCANGELO SUBLIME. MICHAEL -
28/03/2021 - LA FEDE -
28/02/2021 - SALVATAGGI MIRACOLOSI -
07/02/2021 - E LE STELLE STANNO A GUARDARE -
24/01/2021 - Era una sera d'Autunno -
12/01/2021 - L'ARCANGELO MICHELE -
11/12/2020 - Il beneaugurante rito del ciocco -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by