Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Viaggio nella magia…le streghe


di Emy Dell'Aquila

Cari amici e amiche,

concludiamo il viaggio nella magia…
questa  è sempre stata usata per guarire. Come gli sciamani tribali e gli stregoni, esistono anche coloro che sostengono di poter diagnosticare e guarire le malattie con poteri medianici. Negli anni Venti. La francese Cèline riusciva a vedere all’interno del corpo umano come una macchina a raggi X, e poteva così diagnosticare le malattie. Il fenomeno si chiama autoscopia. Altri guaritori usano la fede religiosa come fonte del loro potere. Qualche volta, per malattie non gravi, si usano cure particolari e incantesimi. In Cornovaglia ci sono gli “incantatori di verruche”. Alcuni di loro “comprano” le verruche un tanto l’una. Altri ci sfregano sopra un pezzo di pancetta che deve poi essere sotterrato.
Gli stregoni moderni sono uomini e donne che praticano rituali basati, secondo loro, su una antica religione che adorava le forze della natura per assicurarsi la fertilità della terra. A differenza di altri maghi, non cercano di dominare queste forze per fini personali, ma le riconoscono soltanto come parte della loro religione chiamata (Wicca). Spesso guardati con sospetto, tengono a sottolineare che qualsiasi tipo di magia che essi operano è per un fine buono: per esempio, la guarigione di malattie. Dicono che gli eventuali malefici ricadrebbero tre volte sulle loro teste.
Ogni gruppo di stregoni ha una gran sacerdotessa, che rappresenta la Dea più importante della religione e che indossa un copricapo a forma di mezzaluna con i simboli della luna e delle stelle. Un gran sacerdote rappresenta il consorte della Dea in cielo.
Dal XV al XVII secolo migliaia di donne, in Europa e in America, furono giustiziate perché  ritenute streghe. Si pensava che avessero venduto l’anima al diavolo in cambio di poteri malefici. Secondo la credenza popolare, le streghe potevano cambiare forma, cavalcare nel cielo per andare al sabba e, per mezzo di incantesimi, rovinare i raccolti, provocare malattie, eccetera. Inoltre si diceva che sul corpo delle streghe ci fosse un punto “il marchio della strega”, dove non sentivano dolore, e molte indiziate venivano sottoposte a dolorose prove per individuarlo. Si credeva poi che le streghe potessero galleggiare anche se gettate in acqua legate. Spesso le accusate erano costrette a confessare con la tortura. Se lo facevano, anche le loro famiglie venivano sospettate. Di solito venivano bruciate dopo essere state strangolate perché non soffrissero tra le fiamme.

Emy Dell’Aquila





non ci sono commenti


 
22/10/2021 - Scrittura automatica -
23/09/2021 - MEDIUM FISICI E MENTALI -
01/09/2021 - I POTERI MEDIATICI -
01/08/2021 - Viaggio nella magia…le streghe -
27/06/2021 - Il segreto degli alchimisti -
30/05/2021 - IL VOODOO! -
17/05/2021 - LA MAGIA -
18/04/2021 - L’ARCANGELO SUBLIME. MICHAEL -
28/03/2021 - LA FEDE -
28/02/2021 - SALVATAGGI MIRACOLOSI -
07/02/2021 - E LE STELLE STANNO A GUARDARE -
24/01/2021 - Era una sera d'Autunno -
12/01/2021 - L'ARCANGELO MICHELE -
11/12/2020 - Il beneaugurante rito del ciocco -
10/11/2020 - La pianta di Afrodite -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by