Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Scheda di un bene ambientale


di Rina Di Giorgio Cavaliere

            Nelle scelte finalizzate alla promozione del turismo culturale e alla protezione dei beni ambientali, le istituzioni pubbliche e private proseguono con la necessaria attenzione, mediante possibilità nuove per capitalizzare nel settore turistico, che più degli altri risente delle criticità legate alla pandemia in corso. Anche in questo anno 2022, per chi è desideroso di trascorrere un periodo di vacanza, saranno a disposizione 45 giorni se si riuniscono feste e ricorrenze infrasettimanali (Agenzia Ansa).

Evidenziamo, perciò, la notizia riguardante la Regione siciliana che, fin dallo scorso dicembre, ha messo in atto le dovute procedure per l’acquisizione a Modica, in provincia di Ragusa, della casa ove Salvatore Quasimodo nel 1901 è nato (è morto a Napoli nel 1968). Rappresentante poetico qualificato dell’ermetismo, premio Nobel nel 1959, degli anni che intercorrono tra le sue prime poesie, apparse nel 1930 sulla rivista fiorentina “Solaria”, alla sua ultima raccolta di versi “Dare e avere” del 1966 ricordiamo sinteticamente la fervida attività di traduttore, autore di saggi, opere teatrali e la sua seconda condizione di vita a Milano, come professore di Letteratura italiana presso il Conservatorio di musica.

Sul rapporto intenso del poeta con la terra natia così scrive lo studioso Carlo Bo: «Quasimodo non vive senza il soccorso della sua terra di origine, legato com’è stato in ogni momento del suo lavoro al mondo dell’infanzia e soprattutto al patrimonio delle memorie naturali, di cui restano come documenti capitali le liriche per la madre e per il padre e tutto il registro dei suoi luoghi familiari che per una rara capacità di identificazione conservano per lui un potente significato culturale» (Storia della letteratura italiana, Garzanti, Milano 1969).

Tale iniziativa rappresenta un’opportunità in più per ripensare l’intero modo di fare turismo, attirando l’interesse non solo dei turisti, ma anche delle scolaresche; collegare il sapere scolastico con il mondo esterno, senza rinviare l’incontro al momento in cui si conclude la frequenza, si consegue un diploma e ci si immerge nel mondo della vita vera. Nello specifico, considerato l’enorme valore culturale del patrimonio letterario che ci appartiene, la scuola dovrebbe ricordarsi di far leggere le opere a graduali e crescenti livelli di approfondimento. Di una lettura portatrice e sostenitrice dell’esperienza interiore, capace di orientare l’individuo verso il traguardo delle attività che gli sono più congeniali e di educare al dialogo e alla personalizzazione delle conoscenze parla M. Mencarelli, il quale affida al libro il compito di spalancare alla persona stessa “l’orizzonte delle grandi opere umane, da quelle artistiche a quelle scientifiche, da quelle letterarie a quelle religiose”.

Abituare a guardare il territorio come fonte di sapere, nella consapevolezza che la sua tutela comincia con la sua conoscenza, è un compito aggiuntivo che la scuola può e deve svolgere. Le nuove generazioni vanno perdendo sempre più il contatto con i procedimenti e i problemi che stanno dentro e dietro le cose, soggette a un rapporto quasi magico con la tecnologia, dove basta sfiorare l’icona preposta per ottenere un effetto. I media occupano molte ore della loro giornata; vivono inserite in un mondo complesso di rapporti, nel quale coesistono aspetti diversi e spesso contraddittori della realtà moderna. Su questa traccia si rivela una proposta fruibile con lo scopo di sensibilizzare i giovani all’annoso problema della conservazione dei beni ambientali, altrimenti destinati a una inesorabile scomparsa.


 
28/11/2022 - Ripensare il futuro -
29/10/2022 - Progresso scientifico e società -
12/10/2022 - CHE GUAIO TELEGRAM -
19/09/2022 - Moderni paradigmi nelle previsioni meteo -
26/08/2022 - E’ boom di reati informatici, anche in Puglia -
01/07/2022 - Viaggiatori o turisti? -
03/06/2022 - Uno skyline dell’agire comunicativo -
04/05/2022 - Emozioni in gioco -
11/04/2022 - I GIORNI SANTI -
28/03/2022 - Contemporaneità, alcune considerazioni -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by