Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Le braccia della mamma


di Rina Di Giorgio Cavaliere

La nascita di un figlio comporta sempre un certo grado di confusione, nonché un cambiamento nella vita dei genitori e un certo livello di ansia, per riuscire a far fronte alle molteplici esigenze del nuovo nato. L’informazione è quanto mai necessaria. La produzione letteraria e scientifica in questo settore è amplissima; da rilevare il testo “Nascerò tra cinque mesi” di A. M. Battistin, la descrizione di alcune tappe essenziali della meravigliosa vita di un embrione.       

Già nell’antica e tradizionale medicina indù l’atteggiamento mentale della madre e il suo comportamento influenzavano l’embrione. La teoria ayurvedica sull’embriogenesi pone molta attenzione allo sviluppo dell’embrione. Il terzo mese di gestazione riveste un’importanza particolare, perché il cuore del feto, sede della vita psichica incomincia a battere; è legato a quello materno, per cui la madre desidera ciò che il figlio desidera. Al quarto mese appaiono gli stati di coscienza, mentre nell’ottavo, poiché l’energia vitale si trova in uno stato instabile e oscilla dalla madre al feto, sono entrambi ora gioiosi, ora depressi. Il bambino riposa al lato della madre per i dieci giorni che seguono il parto. Il riposo e l’isolamento della mamma e del figlio costituiscono un ruolo religioso e psicologico benefico, perché favoriscono il reciproco contatto.

Molti studiosi, oggi, insistono sull’importanza che gli scambi cutanei e il modo di trattare il neonato rivestono per la genesi della sua vita psichica. Persino nello studio di malattie quali l’obesità, è esaltato il ruolo dell’allattamento al seno. I neonati così alimentati sembrano lamentare una minore incidenza di obesità negli anni futuri, come se l’allattamento materno riuscisse ad orientare il metabolismo verso una minore deposizione ed accumulo di tessuto adiposo, oltre che a influenzare positivamente l’acquisizione del gusto e predisporre ad un migliore benessere psicofisico anche nella crescita futura.

            Secondo Winnicott, il neonato alla nascita si trova a vivere in un stato primario non integrato e spetta alla madre aiutarlo a realizzare un’adeguata integrazione psicosomatica (1958). Tale concetto di preoccupazione materna primaria si avvicina alla funzione materna di Rȇverie di Bion (1962), che sottolinea l’importante funzione materna di riconoscere, accogliere e dare significato a tutti gli stimoli provenienti dal bambino, facilitando la costruzione della sua identità. Se questi processi di sintonizzazione affettiva madre-bambino risultano difettosi, possono insorgere disturbi psicosomatici.

            Ad ogni modo in India, come in Europa e nel resto del mondo ciascuna mamma intuitivamente conosce i benefici effetti dei legami di attaccamento con il proprio bambino. E’ un complesso sistema interattivo in cui la figura materna funge da regolatore sia del funzionamento fisiologico sia affettivo del bambino, favorendo una differenziazione delle sue esperienze e lo sviluppo di un suo senso di sé.

Come interpretare, dunque, gli avvenimenti di cronaca che hanno portato alla ribalta temi scottanti quali: la fecondazione assistita, l’utero in affitto, le ragazze donatrici di ovuli nella clinica Matris di Milano, la riproduzione in vitro con un substrato artificiale al posto del grembo materno In quest’epoca dell’immissione continua, notizie e fatti scivolano anch’essi verso una civiltà tipizzata come civiltà dell’impersonale!


 
19/09/2022 - Moderni paradigmi nelle previsioni meteo -
26/08/2022 - E’ boom di reati informatici, anche in Puglia -
01/07/2022 - Viaggiatori o turisti? -
03/06/2022 - Uno skyline dell’agire comunicativo -
04/05/2022 - Emozioni in gioco -
11/04/2022 - I GIORNI SANTI -
28/03/2022 - Contemporaneità, alcune considerazioni -
27/02/2022 - Parole e fatti nell’universo femminile -
04/02/2022 - Sulla felicità del pianeta -
09/01/2022 - Scheda di un bene ambientale -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by