Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

I codici per descrivere le varie realtà dell’uomo


di Rina Di Giorgio Cavaliere

       A dare i primi segnali dell’imminente termine delle vacanze estive è proprio la pubblicità con gli spot sugli accessori per la scuola, mentre i telegiornali comunicano le prime notizie sul rientro a scuola di docenti e di alunni; anche per quest’anno il calendario d’inizio delle lezioni, regione per regione, è già in atto. Si parla anche delle novità in merito all’assunzione dei docenti e ai programmi scolastici, nel pieno rispetto dell’unità culturale.
       Ogni conoscenza può essere privata del suo significato puramente asettico e arricchita della sua funzione sociale. Non esistono materie avulse l’una dall’altra, tutte insieme formano la cultura, che non è sapere tanti argomenti distinti, ma riuscire a trovare in essi quel filo conduttore che li unisce intimamente, cioè l’uomo in tutte le sue espressioni. La storia si lega alle altre materie umanistiche come le lingue, la filosofia, la letteratura, che costituiscono il suo scenario privilegiato; un approfondito studio degli idiomi richiede la conoscenza della lingua stessa e della letteratura, così come la filosofia, oltre al contenuto speculativo e narrativo, è la storia delle idee e dei testi.
       E’ applicabile anche alla matematica, essendo la storia narrazione di un contenuto che può essere tradotto in formule; la matematica è la scienza dei numeri, forme a cui si può attribuire qualsiasi contenuto. Si lega anche per i principi cognitivi, cui è sottesa, sincronia e diacronia, intese come contemporaneità e dissonanza; si riscontrano nell’algebra, nell’insiemistica, nei numeri immaginari. Per l’apprendimento linguistico la matematica diventa linguaggio in formule, visto sotto l’aspetto simbolico, in questo modo le materie diventano i codici per descrivere la multiforme realtà dell’uomo.
        L’abitudine all’espressione linguistica educa al pensiero simbolico e in seguito concettuale. Il latino, già legato all'italiano, si può integrare nelle lingue straniere e nello studio di molti verbi irregolari che risentono dell’origine romanza e hanno dato luogo a intere famiglie di parole. Agevolmente scopriamo la sopravvivenza di certe parole latine nel tessuto linguistico attuale con valore diverso, anche nei linguaggi tecnici, scientifici e settoriali. Più il registro linguistico diventa elevato, più le lingue germaniche scelgono il termine latinizzato per numerose dizioni nell’applicazione telematica: dal computer al telefonino. E’ importante sviluppare un concetto presentistico di cultura, in virtù del quale la nostra conoscenza sia il risultato di una paziente ricerca in continua evoluzione, non disgiunta dal passato. Risponde a un bisogno di sintesi, oggi più che mai avvertito nel settore didattico; ogni apprendimento scolastico è pur sempre una preparazione dei giovani alla vita e alla realtà che li circonda.


 
19/09/2022 - Moderni paradigmi nelle previsioni meteo -
26/08/2022 - E’ boom di reati informatici, anche in Puglia -
01/07/2022 - Viaggiatori o turisti? -
03/06/2022 - Uno skyline dell’agire comunicativo -
04/05/2022 - Emozioni in gioco -
11/04/2022 - I GIORNI SANTI -
28/03/2022 - Contemporaneità, alcune considerazioni -
27/02/2022 - Parole e fatti nell’universo femminile -
04/02/2022 - Sulla felicità del pianeta -
09/01/2022 - Scheda di un bene ambientale -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by