Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Il colore in questo grande spazio chiamato Terra


di Rina Di Giorgio Cavaliere

      Quest’estate, con alcuni giorni d’anticipo rispetto al solstizio, ha invaso la nostra vita, regalandoci una vera esplosione di colori e non solo nella natura circostante, ove cerchiamo bellezza, libertà e benessere. Una nota stilista si è giustamente soffermata, durante un’intervista radiofonica, sui colori della moda estiva, luminosi e freschi come la frutta, il gelato . . .
       Nelle immagini costanti della vita quotidiana ritroviamo sempre il significato emotivo e simbolico del colore; l’uso iconico di questo e le abitudini sociali legate ai suoi significati. In particolare il significato simbolico del colore nelle comunicazioni di massa; parlo della luce rossa del semaforo o dell’abito bianco della sposa. Anche nella pubblicità è costante l’uso del colore: il tono dorato delle boccette di profumo, che richiamano all’opulenza o i toni metallizzati del grigio per le auto di lusso dove, spesso, un’ambientazione solare promuove serenità affettiva, vivibile con il consumo del prodotto dolciario. Possiamo anche far riferimento a un’etichetta o al contenitore di un prodotto alimentare le cui caratteristiche di bontà, gusto e dolcezza, debbano essere esaltate.
       Se poi vogliamo individuare tutto ciò nelle opere d’arte e nelle immagini proprie del patrimonio artistico, dobbiamo necessariamente riprendere quel corredo di riproduzioni di opere in cui il contrasto cromatico suggerisce una forte valenza emotiva. A conferma segnaliamo L’incubo di Fussli o I mangiatori di patate di Van Gogh o 3 Maggio 1808: fucilazioni . . . di Goya. Inoltre le opere di George La Tour, i caravaggeschi, L’urlo di Munch, oppure dipinti in cui la scelta tonale da parte dell’artista contribuisce a sottolineare l’atmosfera della scena, per esempio Le due madri di Segantini, le vedute di Bellotto e Caravaggio o ancora, per i toni freddi, la Strada di Parigi, tempo piovoso di Caillebotte; per la luce che imbianca il terreno sotto i piedi, i Soldati francesi del 59 di Fattori e, per lo sfondo scuro, Quelli che vanno di Boccioni.
       La luce, i colori, gli sfondi sono importanti nella percezione di una composizione, come nei meccanismi tipici della vita quotidiana e della comunicazione; ci sanno trasmettere emozioni e insegnamenti.


 
19/09/2022 - Moderni paradigmi nelle previsioni meteo -
26/08/2022 - E’ boom di reati informatici, anche in Puglia -
01/07/2022 - Viaggiatori o turisti? -
03/06/2022 - Uno skyline dell’agire comunicativo -
04/05/2022 - Emozioni in gioco -
11/04/2022 - I GIORNI SANTI -
28/03/2022 - Contemporaneità, alcune considerazioni -
27/02/2022 - Parole e fatti nell’universo femminile -
04/02/2022 - Sulla felicità del pianeta -
09/01/2022 - Scheda di un bene ambientale -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by