Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Foggia-Catania, un pari (2-2) inutile
Il Foggia si illude col doppio vantaggio, si fa raggiungere e scivola in nona posizione


di Lino Mongiello

Foggia, 2 maggio 2021.

Il 2-2 non serve a nessuno. Foggia e Catania provano a conquistare i tre punti ma finisce in parità. Così il Catania deve abbandonare il quinto posto mentre il Foggia il settimo. E comunque al Foggia va ugualmente bene. Avendo già raggiunto l’obiettivo salvezza, i playoff rappresentano la classica ciliegina sulla torta. Che poteva essere ancor più buona se negli ultimi due mesi la sfortuna non avesse perseguitato la comitiva rossonera. Tra Covid e infortuni, Mister Marchionni non ha potuto più disporre del miglior undici e, soprattutto la mancanza di Fumagalli, è stata pagata a caro prezzo. Tutta la buona volontà di Di Stasio, sicuramente non può bastare per poter competere in un campionato professionistico. Almeno per il momento.  Poi chissà il ragazzo potrebbe diventare il miglior portiere d’Italia ... Il Foggia, autore dei 20’ più intensi del campionato si è forse illuso di potere disporre di un Catania lento e macchinoso. Sbagliando. Anche perché gli etnei non s’aspettavano un avversario così baldanzoso e pungente. Con il trascinatore, l’ex Curcio col dente avvelenato. Il Catania trema ripetutamente e capitola dalla battuta del corner che Di Jenno pennella per la testa di Curcio che approfitta dell’uscita maldestra di Martinez per sbloccare il risultato. Qualche minuto più tardi ancora lo scatenato Curcio calcia a rete e la sfera viene deviata in spaccata da D’Andrea (20’) alle spalle del portiere ospite. L’uno-due firmato da Curcio e D’Andrea ha mandato in sollucchero il team rossonero che però non aveva fatto i conti con l’esperta avversaria. Che anziché stare lì a piangersi addosso, ha preso a giocare al calcio, potendo far affidamento su uomini di categoria superiore. Così gli ospiti si sono prepotentemente fiondati nella metà campo avversa e ogni volta che il pallone transitava nell’area piccola diventava un costante pericolo per le coronarie di chi ha nel cuore  il colore rossonero. Qualche avvisaglia, a dire il vero,  c’era già stata nei primi minuti e le due realizzazioni le avevano fatte dimenticare. Il Catania non ci ha messo molto per ridurre le distanze. Kalombo consentiva a Zanchi il cross e Golfo (34’) anticipando nettamente Di Stasio accorciava le distanze. Gli ospiti ora ci credevano ancor di più e continuavano a spingere, costringendo i padroni di casa ad indietreggiare. Pinto (36’) sfiorava il palo con un gran fendente dal vertice dell’area prima del rientro negli spogliatoi. Nella ripresa Baldini inseriva forze fresche aumentando il potenziale d’attacco. Il Foggia avrebbe potuto riportare a due i gol di vantaggio ma  Rocca decideva di proseguire l’azione individualmente anziché servire il compagno libero e la clamorosa superiorità numerica svaniva. Dall’altra parte il Catania con Welbeck (11’), Albertini (12’) e Piccolo (14’) sprecava ottime opportunità per il pari. Marchionni optava anche lui per i cambi ma con risultati non eccellenti. Il Catania spingeva sempre più e pareggiava i conti ancora con Golfo (31’) bravo a ribadire in rete una respinta della difesa. Dagli altri campi i risultati non erano favorevoli per entrambe le contendenti e fino al 95’ si provava, inutilmente, a portare l’assalto decisivo. Il Foggia è nei playoff. Da nono o da settimo non importa. In questo risultato non ci avrebbe scommesso nessuno. E’ già un successo.
 
FOGGIA-CATANIA 2-2

FOGGIA (3-5-1-1): Di Stasio 5; Germinio 6, Salvi 6 (18’ st Del Prete 6), Galeotafiore 5.5; Kalombo 6, Vitale 5.5 (18’ st Iurato 6), Rocca 6 (45’ st Dell’Agnello sv), Garofalo 6 (18’ st  Morrone 6), Di Jenno 6; Curcio 6.5; D’Andrea 6 (26’ st Balde 5.5).
In panchina: Sarracino, Jorio, Moreschini, Dema, Pompa, Cardamone, Nivokazi. 
Allenatore: Marchionni 6.

CATANIA (4-3-3): Martinez 5; Calapai 5.5 (1’ st Albertini 6), Claiton 6, Silvestri 5.5, Zanchi 6 (12’ st Piccolo 6); Dall’Oglio 6, Izco 5.5 (23’ st  Manneh 6), Welbeck 6 (40’ st Rosaia sv); Pinto 6, Reginaldo 5.5, Golfo 7 (40’ st Maldonado sv).
In panchina: Santurro, Vrikkis, Sales.
Allenatore: Baldini 6.

ARBITRO: Arace di Lugo di Romagna 6.

RETI: 15’ pt Curcio, 20’ pt D’Andrea. 34’ pt  e 31’ st Golfo.

NOTE: serata gradevole, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Claiton, Pinto, Iurato, Di Stasio, Albertini. Angoli: 1-4. Recupero: 0', 5'. Partita giocata a porte chiuse nel rispetto del protocollo anti Covid.

Nella foto il 2-0 firmato da D'Andrea

 

 




 
11/09/2021 - Brutto ko del Foggia ad opera della Turris (0-2) - Passo indietro...
10/09/2021 - In Foggia - Turris non ci sarà Ferrante - Problema muscolare per...
08/09/2021 - Petermann: Possiamo far ancora meglio ... - Che emozione poter...
05/09/2021 - E' tornata Zemanlandia: 4-1 al Potenza - Intensa, convincente e...
04/09/2021 - Zeman, sul momento rossonero e l'arrivo di Kragl - Analisi del...
02/09/2021 - Michele Rocca: siamo a buon punto - Nonostante i tanti nuovi arrivi e...
31/08/2021 - Last minute: Di Grazia è rossonero - L'esterno catanese va a...
31/08/2021 - Curcio, prolungamento del contratto di un anno - La società e il...
28/08/2021 - Foggia, esordio così così - I rossoneri, poco incisivi, non riescono...
27/08/2021 - Mr Zeman ... in attesa del Monterosi - Il tecnico boemo fa il punto...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by