Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Il Foggia cala il poker nel derby: 4-0 al Lecce
Si risveglia il Foggia. bella prestazione dei ragazzi di De Zerbi che dilagano nella ripresa


di Lino Mongiello

Foggia, 11 ottobre 2015. Finalmente il Foggia. Con un poker di reti, i satanelli liquidano la pratica Lecce. E, soprattutto, lo fanno ritrovando le fonti del gioco che, tutto ad un tratto sembravano smarrite. Nel momento più delicato di inizio campionato, i ragazzi di De Zerbi tirano fuori gli artigli e con una prova di carattere sotterrano il Lecce. Uno tra i pretendenti più attesi alla vittoria finale. E’ stato davvero un bel Foggia. Ordinato e spietato nel primo tempo. Sontuoso nella ripresa. Poco ha potuto fare il Lecce, soprattutto dopo essere rimasto in dieci uomini e subendo il 2-0 di Gigliotti che ha definitivamente spento ogni illusione. Poi i rossoneri non hanno avuto pietà. Come è giusto che sia, ha infierito sull’avversario, ormai groggy. La vittoria riporta entusiasmo tra gli ottomila e forse più dei presenti. E consente anche ai ragazzi di De Zerbi di riportare su il morale dopo il deludente avvio di torneo. L’allenatore rossonero ha preparato a puntino il derby e, rispetto alla precedente gara, ha apportato un’unica variazione all’undici iniziale. C’è Sainz-Maza al posto di Viola. La gara col Lecce è interessante sin dalle prime battute. I salentini sono saliti allo Zaccheria con l’intenzione di giocarsela ad armi pari. E soprattutto a viso aperto. D’altra parte le due formazioni presentano uomini di una certa caratura tecnica. Che fanno la differenza in una categoria come la Lega Prò. Il Foggia è molto concentrato e determinato a far bene. E si presenta subito nell’area del Lecce col lancio di Agnelli per Iemmello (3’) anticipato da Perucchini al momento della battuta a rete. Risponde il Lecce con Liviero per Doumbia (6’). L’attaccante di colore scavalca Narciso ma non riesce a centrare la porta. Per una decina di minuti c’è tregua in campo. Le due compagini si affrontano prevalentemente a centrocampo e non riescono a produrre azioni degne di nota. Anche se la tensione per l’importanza della gara si avverte sia in campo sia sugli spalti. Il Foggia caricato dalla sua “folla” ha improvvisamente un paio di sussulti. Sarno inventa per Iemmello (14’) ma l’attaccante calabrese  calcia male. Poi Di Chiara prova dalla lunga distanza. La sfera perviene a Iemmello (17’) che, davanti al portiere ospite, non riesce a concludere. Ancora Sainz-Maza serve in corridoio per Agnelli (22’) ma Perucchini respinge in angolo. Si vede anche il Lecce che risponde immediatamente con Doumbia (23’) ma Narciso gli devia il tiro a botta sicura. Il Foggia ora è più determinato e  reclama inutilmente la concessione di un sacrosanto calcio di rigore. Il cross di Angelo (28’) è stoppato con un braccio molto largo da Liviero. Vane sono le proteste di Agnelli e compagni. Dalla battuta di un calcio d’angolo il Lecce si fa pericoloso con  Diop (31’) il cui colpo di testa impegna Narciso. A furia di insistere, finalmente il Foggia passa in vantaggio. La battuta su calcio di punizione dai 30 metri di Sarno (35’) mette fuori causa Perucchini, complice la deviazione involontaria di Surraco. Il Lecce non ci sta e, dopo qualche minuto, con Doumbia (39’) manca il bersaglio con un velenoso diagonale. Si chiude così la prima frazione senza ulteriori sussulti. Alla ripresa delle ostilità la gara s’incanala decisamente a favore del Foggia. Il Lecce resta in dieci uomini perché Freddi (2’) ferma Iemmello che si sta involando verso la porta leccese. La sanzione del secondo giallo ci sta tutta e il difensore deve anzitempo abbandonare il terreno di gioco. L’episodio è decisivo due volte, perché poi dalla battuta del conseguente calcio di punizione Gigliotti (3’) realizza il gol del 2-0 indovinando l’angolo alla sinistra di Perucchini. Il Foggia non s’accontenta e prova ancor a far male con Iemmello (17’) ma il suo tiro, centrale, è bloccato con facilità. Si rivede il Lecce con il tiro al volo di Lepore (19’) che Narciso neutralizza con qualche difficoltà. E’ un fuoco di paglia perché il Foggia subito dopo cala il tris. Sarno, di tacco, “libera” in area Agnelli (21’). Il capitano, con un tocco delizioso, supera per la terza volta Perucchini. Reclama un calcio di rigore anche il Lecce per una spinta di Loiacono su Doumbia (26’). Come nel primo tempo il Sig. Mainardi non concede una seconda massima punizione. Netta anche questa. Il Foggia non è pago e con il “piattone” di Floriano (35’) serve il “poker” alla formazione salentina. Il merito però è di Agnelli che aveva rubato la sfera ad un avversario al limite dell’area. Le due squadre non hanno più nulla da dire e da dare, fino al triplice fischio dell’incerto Sig. Mainardi. Sicuramente il peggiore in campo.

FOGGIA – LECCE 4 – 0
Marcatori:  35’ p.t. Sarno, 3’ s.t. Gigliotti, 21’ Agnelli, 35’ Floriano.
Foggia: Narciso 6.5, Angelo 6.5 (40’ s.t. Bencivenga s.v.), Di Chiara 6.5, Agnelli 6.5, Loiacono 6.5, Gigliotti 7, Gerbo 7.5, Coletti 6.5 (37’ s.t. Riverola s.v.), Iemmello 6, Sarno 6.5, Sainz-Maza 6 (10’ s.t. Floriano 6.5). A disp.: Micale, De Giosa, D’Allocco, Lodesani, Bollino, Viola, Agostinone, Sicurella. All. De Zerbi 7.
Lecce: Perucchini 5.5,5, Liviero 5.5, Freddi 4, De Feudis 5.5, Camisa 6, Lepore 6, Socio 6, Diop 5.5 (11’ s.t. Curiale 5), Surraco 5 (7’ s.t. Papini 5), Doumbia 5.5 (36’ s.t. Vecsei s.v.). A disp.: Bleve, Salvi, Legittimo, Gigli, Cicerello, Lobue, Cosenza, Pessina, Carrozza. All. Asta 5.
Arbitro: Marco Mainardi di Bergamo 4.5.
1°Ass.:   Orlando Pagnotta di Nocera Inferiore 6.
2°Ass.:   Massimo Manzolillo di Sala Consilina 6.

Note: Cielo nuvoloso. Terreno in buone condizioni. Spettatori 8.700 (2.533 abbonati) per un incasso complessivo di €. 62.000,00 (una cinquantina i tifosi ospiti nell’apposito settore riservato). Ammoniti: Coletti (F), Surraco, Papini, De Feudis (L).  Espulso Freddi al 2’ s.t. per doppia ammonizione. Angoli: 5 – 4 per il Foggia. Recuperi: 2’ e 3’.

Nella foto il gol del 3-0 di capitan Agnelli

 

 

 




 
20/10/2021 - Un bel Foggia strozza la corsa dei galletti (1-1) - Al San Nicola la...
17/10/2021 - Ferrante-gol e il Foggia supera il Monopoli - Il quarto gol...
10/10/2021 - Foggia, che batosta ! - Passo indietro dei rossoneri.Due grossolani...
07/10/2021 - IL FOGGIA DI ZEMAN DOMANI AL MADREPIETRA STADIUM -
03/10/2021 - Foggia, 3 gol d'autore e il Messina va ko - Ancora una prova positiva...
29/09/2021 - Giù il cappello: Foggia dilagante ad Andria (0-3) - Netto predominio...
26/09/2021 - Foggia, occasione sciupata: 1-1 con la Juve Stabia - Tanto gioco ma...
19/09/2021 - Foggia distratto: solo un pari a Latina (1-1) - I rossoneri mancano...
18/09/2021 - Il Latina ? Buona squadra ma possiamo far bene - Il tecnico boemo...
11/09/2021 - Brutto ko del Foggia ad opera della Turris (0-2) - Passo indietro...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by