Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Il Foggia restituisce lo 'sgarbo' al Lamezia: 0-1
Bella prova dei rossoneri. Attenti nel p.t.., pratici ed essenziali nel s.t. Decide il gol di Filosa


di Lino Mongiello

Lamezia Terme, 19 gennaio 2014.

Il Foggia coglie la terza vittoria esterna del campionato sul campo della Vigor Lamezia (0-1) e restituisce lo “sgarbo” dei calabresi nella gara d’andata. I rossoneri di Padalino hanno interpretato la gara nel migliore dei modi. Senza sbavature, con molta accortezza e aspettando il momento opportuno per “punire” la squadra di casa. Stavolta non ci sono davvero appunti da muovere a capitan Agnelli e compagni. Esemplari in difesa nel bloccare le bocche da “fuoco” calabresi, badando più alla sostanza che alla forma. A vantaggio acquisito non ci hanno pensato più di un istante nello spedire la palla lontano dall’area di pertinenza. Possenti a centrocampo con l’onnipresente Agnelli a dettare i tempi di gioco e Sicurella e D’Allocco sugli “scudi” a frenare le iniziative bianco verdi. Abbastanza ficcanti ma poco incisivi in attacco. Forse l’unica “pecca” è rilevabile nel settore avanzato dove non c’è stata la necessaria lucidità per chiudere definitivamente la gara. Ma non fa nulla. La vittoria è stata acquisita ugualmente ed è ampiamente meritata. E i tre punti sono a ventiquattro carati. Perché allontanano a nove lunghezze la nona in classifica ed ora si potrà sfruttare il doppio impegno casalingo con Melfi e Tuttocuoio per volare ancora più in alto. Mister Padalino non ha potuto disporre dello squalificato Quinto ma il  sostituto Sicurella ha ben figurato. Per il resto ha confermato la formazione che sette giorni prima ha incontrato la capolista Teramo. Il terreno di gioco del D’Ippolito, piuttosto pesante e le difficili condizioni climatiche, non hanno consentito ad entrambe le squadre di esprimere al meglio le proprie qualità tecniche. La gara ne ha risentito ed infatti tutte e due le contendenti hanno mostrato evidenti difficoltà nel tentativo di costruire qualche trama di gioco. E la prima frazione, molto noiosa e poco interessante, non ha offerto molti spunti di cronaca. Il Foggia ha amministrato abbastanza bene la gara ed ha concesso pochissimo. I principali tentativi di sbloccare il risultato sono stati effettuati dalla lunga distanza. Ci ha provato la Vigor con  Del Sante (3’), appena fuori dall’area ma Narciso s’è difeso bene. Hanno risposto Venitucci (14’) e Cavallaro (19’), senza esito positivo. La contesa s’è ravvivata  verso la metà del tempo e Meucci (21’) ha costretto Narciso a rifugiarsi in angolo. Ha risposto immediatamente il Foggia con  Cavallaro che ha servito Giglio (25’) il cui tiro è terminato di poco fuori alla destra di Piacenti. L’ultimo quarto d’ora è stato di marca calabrese e ha messo in evidenza qualche “crepa” nella difesa degli ospiti. Ancora Meucci (32’) di testa ha sfiorato la marcatura sul cross dalla destra di Rondinelli. Un rimpallo fortuito sul corpo dell’arbitro ha consentito a Del Sante di presentarsi davanti a Narciso che di piede ha salvato miracolosamente. Nel finale di tempo il Lamezia ha invocato la concessione della massima punizione per una presunta spinta di Sciannamè su Zampaglione (43’). Nella ripresa c’è stata tutta un’altra storia. Il Foggia è rientrato in campo più volitivo e intraprendente. Determinato a portare a casa l’intera posta in palio. E’ trascorso poco più di un minuto e il Foggia ha avuto a disposizione la prima vera palla gol. Cavallaro, dopo una corsa di sessanta metri s’è trovato davanti a Piacenti ma ha spedito la sfera incredibilmente fuori bersaglio. Subito dopo  Agnelli (3’) su calcio di punizione ha impegnato seriamente Piacenti. Dopo le due ghiotte opportunità rossonere il Lamezia ha risposto con Zampaglione (6’) che ha fallito l’1-0 perché solo davanti a Narciso non è riuscito a superarlo. Cosa che invece va bene al Foggia. Dall’ennesimo calcio d’angolo (sesto, ndc) battuto da Venitucci, la sfera, pizzicata di testa da Sciannamè, è sfruttata sempre di testa da Filosa (8’) che, solo soletto,  ha infilato nella porta sguarnita. Il Foggia, dopo il vantaggio acquisito, ha cercato di amministrare la gara, approfittando anche dell’inevitabile sbandamento a livello morale dei padroni di casa. Quindi Novelli  (17’) ha effettuato un doppio cambio nella speranza di poter dare la scossa giusta ai suoi. Proprio iI neo entrato Scarsella (22’) servito da Giampà ha avuto a disposizione il pallone del pareggio ma il suo tiro è risultato troppo centrale per poter sorprendere Narciso. Poi D’Amico (29’) con una botta al “volo” ha impegnato ancora l’estremo difensore ospite. Ma il Foggia s’è mostrato vivo ed ha risposto con il calcio di punizione di Agnelli (33’) respinto di pugni da Piacenti. Padalino ha  effettuato i cambi a disposizione per spezzare il ritmo dei calabresi. Con molta attenzione e senza badare al lato estetico, il Foggia è riuscito ad espugnare il D’Ippolito e a conquistare tre punti meritati.

VIGOR LAMEZIA - FOGGIA 0 – 1

Marcatore: 8’ s.t. Filosa.

Vigor Lamezia: Piacenti 6, Rapisarda 5, Rondinelli 6 Romano 5 (17’ s.t. Scarsella 5.5), Marchetti 6, Gattari 6, Zampaglione 5.5 (17’ s.t. Carbonaro 5), Giampà 6, Del Sante 5.5, Meucci 6, D’Amico 5.5 (34’ s.t. Voltasio 5.5). A disp.: Bibba, Gona, Strumbo, Torcasio. All. Novelli 5.

Foggia: Narciso 7, Colombaretti 6, Sciannamè 6.5 (25’ s.t. Loiacono 6.5), Agnelli 7, Filosa 7.5, D’Angelo 7, D’Allocco 7, Sicurella 7, Giglio 6, Cavallaro 6 (37’ s.t. Kyeremateng 6), Venitucci 6.5 (46’ s.t. Forte s.v.). A disp.: Micale, Grea, Leonetti, Curcio. All. Padalino 7.

Arbitro:  Luca Candeo di Este 7.
1°Ass.:  Giuseppe Monetta di Salerno 7.
2°Ass.:  Giuseppe Opromolla di Salerno 7.

Note: Cielo nuvoloso, giornata invernale a tratti piovosa. Terreno pesante. Spettatori 1.500 circa. Ammoniti: Piacenti, Marchetti (VL) D’Allocco, Sicurella (F). Espulso al 44’ p.t. l’allenatore in seconda della Vigor, Tony D’Amico. Angoli: 7 – 3 per il Foggia. Recuperi: 1’ e 3’.

Nella foto il calcio di punizione di Agnelli (33’ s.t.)

 

 




 
20/10/2021 - Un bel Foggia strozza la corsa dei galletti (1-1) - Al San Nicola la...
17/10/2021 - Ferrante-gol e il Foggia supera il Monopoli - Il quarto gol...
10/10/2021 - Foggia, che batosta ! - Passo indietro dei rossoneri.Due grossolani...
07/10/2021 - IL FOGGIA DI ZEMAN DOMANI AL MADREPIETRA STADIUM -
03/10/2021 - Foggia, 3 gol d'autore e il Messina va ko - Ancora una prova positiva...
29/09/2021 - Giù il cappello: Foggia dilagante ad Andria (0-3) - Netto predominio...
26/09/2021 - Foggia, occasione sciupata: 1-1 con la Juve Stabia - Tanto gioco ma...
19/09/2021 - Foggia distratto: solo un pari a Latina (1-1) - I rossoneri mancano...
18/09/2021 - Il Latina ? Buona squadra ma possiamo far bene - Il tecnico boemo...
11/09/2021 - Brutto ko del Foggia ad opera della Turris (0-2) - Passo indietro...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by