Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Eroici ! Il Foggia in nove sbanca Benevento
Un arbitraggio scandaloso penalizza i rossoneri. Prova di altri tempi e Agodirin punisce i sanniti


di Lino Mongiello

Benevento, 8 gennaio 2012.

Signori tutti in piedi ad applaudire l’eroica impresa compiuta dal Foggia che sbanca Benevento contro tutte le avversità iniziate in settimana con la “cascata” di infortuni e proseguite nel corso della gara al Santa Colomba dove il “protagonista” di turno, il Sig. Gallo da Barcellona di Pozzo di Gotto, ne ha combinate di tutti i colori in danno dei rossoneri. I ragazzi di Mister Stringara  (anche lui costretto a seguire i suoi ragazzi dalla tribuna), hanno però stretto i denti “stoppando” il Benevento e il guizzo di Agodirin è il giusto premio che ha consentito ai rossoneri, in nove uomini dal 37’ del primo tempo, di conquistare una vittoria del tutto imprevista per come s’erano messe le cose. Che sa anche di rivincita per come i satanelli avevano dovuto soccombere nella gara di andata. Chissà che il vento sia ora a soffiare alle spalle dei rossoneri e li spinga verso lidi migliori. Lo meriterebbero !
La gara. La prima di ritorno, a Benevento, è una gara tutta in salita per i rossoneri di Mister Stringara. Già l’allenatore toscano deve fare i salti mortali per stilare la distinta da presentare ad inizio partita. Infatti sono tante le defezioni, specialmente tra gli attaccanti. Per allestire una formazione d’emergenza deve far di necessità virtù. Inizialmente l’undici rossonero è imbottito di difensori e centrocampisti. L’unica punta di ruolo è Agodirin ma gli ordini di scuderia impongono ai satanelli di non concedere punti di riferimento là in avanti. A turno l’uomo che va ad assumere il ruolo di prima punta varia e spesso si trova qualcuno con caratteristiche poco offensive. Le difficoltà nel proporre uno schieramento adeguato non sono nulla rispetto a quello che poi attende i rossoneri durante la prima frazione. Le due contendenti comunque si temono a vicenda e nessuna riesce a prevalere in modo netto sull’altra. Il Benevento prova a tener in mano il pallino del gioco e il Foggia è piuttosto guardingo e tenta di far male con veloci ripartenze. Il direttore di gara è inflessibile, chissà perché, con i rossoneri, e già al 3’ ed al 15’ sventola il cartellino giallo rispettivamente a Traorè e Perpetuini. I minuti scorrono e i padroni di casa colpiscono il palo con Pintori (21’) su invito di Altinier. Il Foggia risponde con la sgroppata di Agodirin e il cross al centro per Tomi (26’) che manca d’un niente la sfera. E’ il primo ed ultimo acuto dei satanelli della prima frazione. Dopodiché succede di tutto, a sfavore della formazione rossonera. In meno di 10’ il Sig. Gallo decide di “punire” gli ospiti sventolando il secondo giallo prima a Traorè (28’) e poi anche a Perpetuini (37’), costringendoli alla doppia inferiorità numerica. Nell’occasione della prima espulsione allontana pure Mister Stringara per eccessive proteste. Davvero un capolavoro quello del fischietto siciliano ! Con questo arbitro il Foggia è sempre a dir poco sfortunato. Comunque Tomi e compagni (anche Toppan quando al 40’ sostituisce Meduri) stringono i denti, serrano le fila e riescono a mantenere lo 0-0 almeno fino al duplice fischio. Nella ripresa il Foggia è atteso da una dura prova. Cercare di resistere agli assalti del Benevento. Intanto il Sig. Gallo continua ad alzare la “cresta” nei confronti dei rossoneri. Nella lista dei “cattivi” ci entra anche Gigliotti (9’) reo di avergli fatto notare il diverso metro di giudizio adottato. Intanto il Benevento sfiora il vantaggio con Altinier (11’) che va a colpire di testa sul cross di Frascatore sfiorando il palo alla sinistra di Ginestra. Imbriani inserisce forze fresche, Sy e Kanoute al posto di Vacca e Pintori per dar maggior peso all’attacco. Il Benevento ora spinge con vigore e Gigliotti (21’) compie il miracolo salvando in extremis sul tiro a colpo sicuro di Cià. Il Foggia però non sta a guardare e reagisce immediatamente. Per un niente non fa il colpo. Il protagonista è Agodirin (21’) che prima  è anticipato al momento della battuta a rete dopo una discesa in solitudine. Poi impegna seriamente Gori (23’) dopo aver ricevuto palla da Cardin innescato dalla discesa irresistibile di Tomi. Il Benevento non riesce a trovare sbocchi e prova a colpire con i tiri dalla distanza di Frascatore (30’) e La Camera (33’) sui quali Ginestra sfodera due interventi prodigiosi. Il Foggia però è vivo e vegeto e vuol lasciare un segno “indelebile” al Santa Colomba. E ci riesce. E’ incredibile ciò che avviene al 40’. Molina lancia lungo per Agodirin che s’invola verso Gori e lo supera in uscita disperata. Clamoroso, Agodigol ha colpito e piange come un bambino. Sa di averla fatta grossa. Il suo gol resterà nella storia del club rossonero. Il Foggia in nove uomini è in vantaggio al Santa Colomba e sta compiendo un’impresa straordinaria. Negli ultimi nove minuti (compresi i quattro di recupero) di gioco il Foggia non soffre più di tanto e riesce a gestire e ad amministrare fino al fischio finale. L’impresa è compiuta. La prova dei ragazzi è memorabile, da ricordare. Non potrà essere che così. Giustamente soddisfatti i ragazzi vanno a festeggiare sotto la curva gremita dai tifosi rossoneri, increduli e festanti per aver assistito ad una delle più belle pagine della novantennale storia rossonera. Complimenti !

BENEVENTO – FOGGIA  0 – 1
Marcatore: 40’ s.t. Agodirin.
BENEVENTO (4-4-2): Gori 5.5, Candrina 6, Frascatore 6, La Camera 6, Rinaldi 5.5, Signorini 5.5, Cià 6, Rajcic 6 (23’ s.t. Montini 5), Altinier 5.5, Vacca 6 (14’ s.t. Sy 5), Pintori 6 (18’ s.t. Kanoute 5). A disposizione: Mancinelli, Siniscalchi, Anaclerio, Grauso. All.: Imbriani 5.

FOGGIA (4-4-1-1): Ginestra 7, Traorè 5.5, Tomi 7, Cardin 7, D’Orsi 7, Gigliotti 7, Molina 7, Meduri 6 (40’ p.t. Toppan 7), Agodirin 8, Perpetuini 5.5, Wagner 7. A disposizione: Botticella, Bianchi, Cortesi, Marinaro, Venitucci, Defrel. All.: Stringara 7.
 
Arbitro:  Michele Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto 4.
1°Ass.:  Mohamed Mahmoud Atta Alla di Roma1  6.
2°Ass.:  Maurizio De Troia di Termoli 6.

Note: giornata fredda con cielo sereno. Terreno in ottime condizioni. Spettatori 4.000 circa con un centinaio di tifosi rossoneri. Ammoniti: Candrina, Signorini, Mancinelli, Frascatore (B), Gigliotti (F).  Espulsi al 28’ e al 38’ del p.t. Traorè e Perpetuini per doppia ammonizione. Allontanato al 28’ p.t. l’allenatore del Foggia Stringara per proteste. Angoli: 3 – 3. Recuperi: 2’ e 4’.

Nella foto il gol-vittoria di Agodi-gol !

 

 




 
05/12/2021 - Più Catanzaro che Foggia. Un 2-0 senza attenuanti - Un buon Foggia...
28/11/2021 - Foggia dilagante: 5-2 alla Vibonese - Gioco e gol allo Zaccheria. Sul...
21/11/2021 - Foggia, occasione sciupata. 1-1 a Campobasso - Rossoneri più incisivi...
14/11/2021 - Foggia indomabile ! Rimonta e Catania ko (1-2) - Rossoneri...
07/11/2021 - Il Foggia batte 3 colpi ed affonda la Paganese - La prodezza di...
03/11/2021 - In Coppa brinda la Fidelis Andria (2-3) - Non bastano i due eurogol...
30/10/2021 - Un guizzo di Di Pasquale salva il Foggia a Picerno - Primi 45' dei...
24/10/2021 - Petermann pareggia i conti col Taranto - La gara dei rossoneri è in...
20/10/2021 - Un bel Foggia strozza la corsa dei galletti (1-1) - Al San Nicola la...
17/10/2021 - Ferrante-gol e il Foggia supera il Monopoli - Il quarto gol...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by