Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Più sicurezza sui Treni e nelle Stazioni
Numerosi i casi di aggressione a bordo dei treni, i sindacati hanno chiesgto incontro con i Prefetti


di Redazione

Foggia, 13 settembre 2017.

La Segreteria Provinciale di Foggia FAST Confsal, alla luce della richiesta effettuata nei giorni scorsi dalle Segreterie Regionali Puglia dei trasporti Filt – Fit – Uilt – Orsa – Ugl – Fast Confsal che  hanno unitariamente chiesto a tutte le Prefetture pugliesi di convocare un incontro monotematico sulla “ Sicurezza sui Treni“ utile a mettere in campo le azioni necessarie a salvaguardare l’incolumità del personale mobile, e dei viaggiatori. La richiesta dei sindacati fa seguito ad una serie di casi di violenza registrati a bordo dei treni della rete ferroviaria di Puglia. Ben due i casi di aggressione avvenuti negli ultimi giorni. Il primo è accaduto nella mattinata dell’8 settembre nei pressi di Trani sul Treno Regionale di Trenitalia Bari – Foggia. A bordo, il capotreno in servizio è stato aggredito e colpito con un pugno al volto da un viaggiatore sprovvisto di biglietto. L’uomo è riuscito a fuggire, scendendo dal treno alla prima fermata utile. Analogo caso era avvenuto, la settimana precedente, durante il servizio svolto sui treni di lunga percorrenza Roma – Bari. Questa volta, però, dopo l’aggressione del capotreno, l’autore (un cittadino nigeriano) era stato arrestato. “Gli atti di violenza si consumano su una rete che attraversa diverse province, per questo è necessario che il Prefetto di Foggia, oltre alle forze di polizia, convochi anche le società del Gruppo F.S.I: Trenitalia che svolge attività di Trasporto Ferroviario, e RFI che gestisce le infrastrutture e già attiva con azioni di Security ferroviarie” spiega il segretario provinciale di Fast Confasl, Domenico Santodirocco. Ma Fast Confasl chiede controlli anche nel Terminal Bus – Nodo Intermodale Stazione di Foggia, dove i servizi igienici, quasi sempre fuori uso e la assenza di vigilanza ha reso la zona sporca e pericolosa. Diversi i casi di atti osceni denunciati dai viaggiatori e dagli operatori dei trasporti. “Siamo convinti che saranno messe in campo iniziative utili ad assicurare maggiore sicurezza sui treni e nelle stazioni “ conclude Santodirocco “Come è stato fatto lo scorso luglio, su richiesta della Segreteria Provinciale Fast Confsal, per le linee di collegamento del servizio sub urbano di ATAF sulla tratta Foggia – Borgo Mezzanone”.



 
06/12/2021 - Orsara saluta Toni Santagata - “Amico e grande artista, a lui...
05/12/2021 - CANDELA DA IL VIA AL NATALE - INAUGURATA LA CASA DI BABBO NATALE E I...
02/12/2021 - Una App per salvare le foreste - I ragazzi del Liceo foggiano...
01/12/2021 - Vico, borgo incantato del Natale in Puglia - Dall’8 dicembre, un mese...
01/12/2021 - Servizio Civile Universale - CSV FG “Necessario uno sforzo di...
30/11/2021 - Aiuti alle famiglie di San Severo - contributi di solidarietà...
29/11/2021 - Camera minorile eletta presidente Anna Celentano - “Tredici anni di...
29/11/2021 - La rassegna Musica felix si conclude 1 dicembre - Il violinista...
27/11/2021 - “NATALE, SOTTO LO SGUARDO DELLA VERGINE MARIA” - A Palazzo Dogana la...
25/11/2021 - Giornata internazionale violenza contro le donne -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by