Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Raccolta differenziata a Foggia
Barone: “Le responsabilità delle basse percentuali vanno divise tra Comune e Regione”


di R.B.

Foggia, 6 settembre 2017.

“Se la città di Foggia è fanalino di coda in Puglia per quanto riguarda la raccolta differenziata è necessario fare chiarezza sulle responsabilità di Comune e Regione”. Lo afferma la consigliera del M5S Rosa Barone in seguito alle dichiarazioni rilasciate agli organi d’informazione da Gianfranco Grandaliano, in cui il commissario dell’Agenzia regionale per la gestione del ciclo dei rifiuti ha detto che la città di Foggia è indietro con la differenziata rispetto al resto della Puglia.
"Le responsabilità delle basse percentuali della differenziata - spiega la pentastellata - vanno divise equamente: da una parte c’è il Comune che sotto l'amministrazione a guida Landella non ha saputo fare altro che incentivare spot di natura elettorale, dall’altra Amiu Puglia e Regione non hanno provveduto ad una programmazione seria degli Aro, limitandosi semplicemente a registrare l’incapacità del Comune. Non c’è stata una pianificazione degli obiettivi reali che mettessero la società Amiu nelle condizioni ideali di poter sviluppare una differenziata capillare, magari mediante il sistema del ‘porta a porta’. Al contrario - prosegue Barone - pullulano gli affari per gli imprenditori che gestiscono gli impianti per incenerire i rifiuti indifferenziati”.
Il Movimento Cinque Stelle ha da mesi depositato una proposta di legge a prima firma Antonio Trevisi e dei consiglieri regionali M5S in Regione Puglia: “Verso un’economia circolare a rifiuti zero” per incentivare la differenziata e far diventare il rifiuto una risorsa, la cui discussione è stata incardinata nell’ultima seduta della V Commissione Ambiente.
“Come ricordato dal collega Antonio Trevisi - continua la consigliera cinquestelle - la gestione dei rifiuti in tutta la Puglia versa da anni in uno stato d’emergenza, con la raccolta differenziata che si attesta lontano da quanto previsto dalla normativa nazionale ed europea. Il nostro obiettivo è dare centralità al recupero dei materiali. Vogliamo finalmente introdurre il concetto dell’economia circolare nella legislazione regionale così come già avviene in Europa. Abbiamo presentato la proposta più di un anno fa – conclude Barone - e speriamo di arrivare al più presto alla sua approvazione, perché rappresenta una soluzione concreta per far uscire finalmente la Puglia dalla situazione di emergenza in cui si trova”.


 
09/06/2021 - AGORA' RACCONTA IL GARGANO - Giovedì 10 giugno, dalle ore 8, le...
07/06/2021 - Fibrillazione Atriale isolata - eseguiti in Casa Sollievo due...
04/06/2021 - UNA “BOMBA ECOLOGICA” - STA PER ARRIVARE NEL COMPRENSORIO DI...
03/06/2021 - I GIOVANI INCONTRANO LE IMPRESE - All’Altamura va in scena...
02/06/2021 - “La guerra delle ciliegie si vince solo unendosi” - “Comprensibile la...
01/06/2021 - AL VIA IN PUGLIA LE VACCINAZIONI ADOLESCENTI - “L’Aifa ha autorizzato...
31/05/2021 - LXXV anniversario della nascita della Repubblica - Il prestigioso...
30/05/2021 - Arriva il SailGP e Ondabuena - mette in palio un corso di vela per...
27/05/2021 - RIAPRE IL TEATRO DEL FUOCO - “La riapertura del Teatro del Fuoco è un...
26/05/2021 - MARILISA MAGNO Commissario Pref. Foggia - Buon lavoro da parte del...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by