Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Olio. Montecitorio chiede lo stop alle frodi
Le Commissioni Agricoltura e Giustizia della Camera approvano il parere sul decreto olio.


di Valerio L'Abbate

Roma, 1 marzo 2016.

Il rischio che venga depenalizzata la contraffazione dell’olio extravergine di oliva made in Italy e che imprenditori colpevoli possano proseguire la loro attività commerciale è stato scongiurato dalla Camera dei Deputati. A Montecitorio, infatti, le Commissioni riunite Agricoltura e Giustizia hanno approvato il decreto sull’olio d’oliva.
“Abbiamo sollevato sin da principio queste perplessità e siamo soddisfatti che la tutela del nostro oro verde si sia risolta positivamente anche grazie al nostro contributo – commenta il deputato pugliese Giuseppe L’Abbate, capogruppo M5S in Commissione Agricoltura alla Camera – Le nostre proposte, accolte favorevolmente all’interno di un parere unitario, intervengono sostanzialmente su due articoli del decreto. Con l’articolo 4 viene introdotto il reato amministrativo di ‘evocazione’ (una dicitura o un simbolo che potrebbe ingannare il consumatore, facendogli credere che il prodotto sia italiano quando, in realtà, non lo è) ma, per evitare che ciò potesse distogliere l’attenzione dagli illeciti penali, abbiamo chiesto e ottenuto di specificare nel provvedimento che – continua L’Abbate (M5S) – l’evocazione non interferisse in alcun modo con l’azione penale, in caso di connessioni con le ipotesi di reato di contraffazione, frode e fallace indicazione. Insomma, che il nuovo illecito amministrativo non si rivelasse una scusa per ‘condonare’, di fatto, gli illeciti penali. Inoltre, abbiamo fatto inserire nel parere la reintroduzione della sospensiva fino ai sei mesi per gli imprenditori recidivi – prosegue il deputato pugliese 5 Stelle – ovvero la norma in base alla quale le aziende sorprese una seconda volta a non rispettare le regole indicate nel decreto sono costrette a sospendere la propria attività commerciale. Chiediamo che il Governo recepisca al più presto queste indicazioni all’interno della versione definitiva del decreto olio, che dovrà essere emanato entro ottobre, in modo da renderlo operativo prima della prossima stagione di raccolta delle olive, mettendo così – conclude L’Abbate (M5S) – al sicuro il nostro ‘oro verde’”.


 
11/05/2021 - La Polizia Locale recupera reperti archeologici - congratulazioni...
10/05/2021 - L’Isola che c’è. Mercoledì torna “Senti chi parla' - “Con i bambini”...
09/05/2021 - Livatino beato, il volto della serenità -
08/05/2021 - DAL SUD AMERICA A FOGGIA A RITMO DI SALSA. - Il pezzo è un tema...
07/05/2021 - ROCCO SALATTO Presidente Imprenditori Foggia - è stato nominato Vice...
04/05/2021 - XVI CONCORSO INTERNAZIONALE “UN TESTO PER NOI” - I ragazzi di Foggia...
30/04/2021 - Da domani attivo punto vaccinale Fiera di Foggia - All’attivazione...
29/04/2021 - Il Sindaco di Foggia, Landella, non ha maggioranza - Lo afferma il...
29/04/2021 - LO SPI CGIL RINNOVA E RILANCIA LE DONNE - La pandemia e il...
29/04/2021 - Spesa solidale per persone in grave difficoltà. - tutto pronto a...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by