Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Riforma delle Province si manifesta a Roma
I lavoratori della Pprovincia di Foggia in prima linea alla protesta nazionale


di Redazione

Foggia, 13 aprile 2015.

 “È stata un’occasione di confronto e di scambio con le altre realtà provinciali di tutta Italia: i problemi sono comuni ovunque, con riduzione dei bilanci e tagli dei servizi che mettono a serio rischio anche le funzioni fondamentali, dalla manutenzione degli edifici scolastici alla viabilità delle strade provinciali”. È questo il commento delle segreterie provinciali della Funzione Pubblica di Cgil e Cisl e Uil Foggia alla manifestazione  nazionale di sabato mattina, organizzata dalle segreterie nazionali, a Roma, in piazza Santi Apostoli, per protestare contro il caos che sta caratterizzando la Riforma delle Province.

È partito anche da Foggia, infatti, un pullman con una rappresentanza di lavoratori, che ha preso parte all’iniziativa, per sottolineare le difficoltà economico-finanziarie delle province, impossibilitati, ormai, a garantire servizi essenziali per la comunità.

Ripartiamo dal via era il titolo della manifestazione nazionale, chiamata così per mettere in evidenza una situazione di confusione legislativa, che non chiarisce ancora a chi spetteranno le funzioni non garantite più dalle Province”, ribadiscono dalle segreterie provinciali. “Questa non è una protesta contro la riforma, ma soprattutto contro la negazione dei diritti di cittadinanza mediante la riduzione dei servizi che il governo vuole far  passare come risparmi. Si va dai centri per l’impiego alla formazione professionale, dalle biblioteche ai musei, dal turismo alla viabilità e ai trasporti, dall’ambiente alla protezione civile, dalla polizia provinciale all’edilizia e alla rete scolastica.

“Anche le successive azioni di protesta saranno concordate a livello nazionale, per continuare a mantenere viva l’attenzione sulle ricadute di una riforma che riguarda tutti i cittadini e non soltanto i lavoratori direttamente interessati”, concludono dalle segreterie.                                                    

I lavoratori della Provincia di Foggia  rimangono in stato di agitazione e pronti ad adire azioni di lotta sindacale affianco ai cittadini che vedranno essere negati i servizi.

Le Segreterie Provinciali

FPCGIL  – CISLFP  - UILFPL

 

 

 

 


 
06/12/2021 - Orsara saluta Toni Santagata - “Amico e grande artista, a lui...
05/12/2021 - CANDELA DA IL VIA AL NATALE - INAUGURATA LA CASA DI BABBO NATALE E I...
02/12/2021 - Una App per salvare le foreste - I ragazzi del Liceo foggiano...
01/12/2021 - Vico, borgo incantato del Natale in Puglia - Dall’8 dicembre, un mese...
01/12/2021 - Servizio Civile Universale - CSV FG “Necessario uno sforzo di...
30/11/2021 - Aiuti alle famiglie di San Severo - contributi di solidarietà...
29/11/2021 - Camera minorile eletta presidente Anna Celentano - “Tredici anni di...
29/11/2021 - La rassegna Musica felix si conclude 1 dicembre - Il violinista...
27/11/2021 - “NATALE, SOTTO LO SGUARDO DELLA VERGINE MARIA” - A Palazzo Dogana la...
25/11/2021 - Giornata internazionale violenza contro le donne -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by