Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

I Cammini delle Colline Joniche
110 chilometri di storia, cultura, natura, agroalimentare e turismo slow


di Maristella Bagiolini

Bari, 16 settembre 2015.

In principio fu la Green Road: la scommessa di un territorio volta ad invertire il paradigma del proprio modello di sviluppo e riconvertirsi all’eco-sostenibilità. Ora quell’intuizione è più che un progetto.
Lo confermano  il prodotto turistico-culturale e i percorsi di mobilità lenta sostenibile e da energia alternativa che ormai nel territorio degli 11 comuni aderenti al GAL Colline Joniche fanno scuola in buona parte del Sud Italia.
Il modello è stato declinato in pratica attuativa – spiega Antonio Prota, il presidente del GAL, alla conferenza stampa di presentazione delle prime mappe sui Cammini tracciati proprio sull’orografia della Green Road – ed oggi questo potenziale disponibile per viandanti, camminatori, pellegrini e turisti in bici o a cavallo è una rete di luoghi, poste, siti di interesse storico, naturalistico e culturale, masserie, luoghi di ricettività e poli di informazione e servizio, che pone la giusta attenzione alla sostenibilità ambientale e alle comunità locali.
I Cammini delle Colline Joniche, dunque, dalla gravina di Leucaspide fino al mare di Pulsano, stimolano in tutti i sensi.
Sono una esperienza fisica, ma anche culturale e spirituale – afferma Angelofabio Attolico, dottore di ricerca in archeologia e presidente dell’APS “In Itinere”, realizzatrice del lavoro di mappatura – Un viaggio fatto di pause, riflessioni, osservazioni attente del territorio che in questa modalità è possibile conoscere meglio e più approfonditamente superando anche l’informazione generalista e pregiudiziale che spesso accompagna certi luoghi.
Mentre l’arco di territorio attorno al Golfo di Taranto è una vera e propria scoperta che mostra attraverso il recupero di vie antiche come il Tratturo Tarantino, quello Martinese e la via Appia, un potenziale di sviluppo di inestimabile valore.
E’ evidente che il beneficio e le ricadute per il territorio si traducono in maggiori presenze soprattutto verso un turismo destagionalizzato, capace di andare oltre le mete turistiche costiere – afferma Rocky Malatesta, direttore del GAL Colline Joniche – Un turismo attento alle peculiarità, alle tipicità anche agroalimentari e artigianali e soprattutto dal basso impatto ambientale.
Un itinerario che segna 110 chilometri di percorrenza  e che intercetta terra, roccia, tufo e sabbia, nonché la sublimazione più artistica della Terra in tutte le sue sfumature: una agricoltura fertile e biodiversa e un artigianato di altissima qualità (Ceramiche di Grottaglie).
Oltre cento chilometri che raccontano la storia dell’eterno “movimento” di questi territori con le depressioni carsiche sacre e profane: luoghi di culto in età bizantina e medievale e luoghi di miti, leggende e scorribande in epoca romana, ma anche nel periodo più recente del brigantaggio qui assimilato alle figure epiche del Brigante Pizzichicchio e del prete Papa Giro (rispettivamente di San Marzano e Grottaglie).
Un progetto ideale, confortato anche dall’adesione del GAL all’Associazione europea delle vie Francigene, che abbiamo fortificato con infrastrutture adeguate – dichiara Francesco Donatelli – vice presidente del GAL Colline Joniche  e Assessore del Comune di Grottaglie – Parlo della stazione di ricarica a pannelli solari per le bici a pedalata assistita o a tutti i lavori di arredo urbano e segnaletica all’interno dell’intero percorso.
Abbiamo costruito una robusta spina dorsale – commenta ancora Antonio Prota – e l’itinerario oggi connette tutti gli undici territori lungo i binari della storia, delle tradizioni, dell’eno-gastronomia e del rispetto ambientale che oggi sono le costole principali dei nostri cammini.
Una proposta turistica che premia il piccolo e il dettaglio, ma anche una scelta di mobilità sostenibile che nelle giornate di eventi collegate alla Rassegna “Colline Joniche: Terre in Movimento” avranno momenti di ulteriore approfondimento e divulgazione.
Si comincia il 21 settembre nell’aula consiliare di Crispiano, per poi proseguire il 26 settembre al Castello de Falconibus di Pulsano. Giornata conclusiva sarà quella del 2 ottobre a Grottaglie. Alle 18.30 nell’atrio del Castello Episcopio, tecnici, esperti, giornalisti nazionali e tour operator parleranno delle potenzialità di questi Cammini connessi agli itinerari dei Cammini d’Europa.


 
23/06/2022 - Il Primitivo di Manduria - al 15° Forum Internazionale della Cultura...
23/06/2022 - “MUSEO DELLE ARMI E DELLA TRADIZIONE ARMIERA” - In Bovino, presso...
22/06/2022 - Anilda Ibrahimi - Volevo essere Madame Bovary (Einaudi, 2022)
22/06/2022 - Apertura dello sportello territoriale diCSV Foggia - accordo tra...
22/06/2022 - La Notte Romantica di Vico del Gargano - Particolarmente...
20/06/2022 - La Notte Romantica di Pietramontecorvino - Sabato 25 giugno tra...
20/06/2022 - Lago di Occhito, - 5 milioni di euro per attrezzare l’area in chiave...
16/06/2022 - AL VIA QUANTA LUCE.: SI COMINCIA CON ARCANGELIli - Da sabato 18...
03/06/2022 - Festival Giornalisti Mediterraneo -
03/06/2022 - Candela, un ‘lungo’ messaggio di pace - sarà lanciato da Candela, in...
01/06/2022 - Rievocazione Storica “I Tre Santi della Sagina' - Durante questi tre...
28/05/2022 - Carlantino e la “Madonna della ricotta”: - torna la festa che...
28/05/2022 - L’istituto Einaudi al monumento La Pietra - “È la fase conclusiva di...
28/05/2022 - Foggia: concerto per la pace - Il Coordinamento Capitanata per la...
28/05/2022 - CantAssori – Festival Inclusivo della Canzone - Andrà in scena in...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by