Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

La Cgil sui dati del Rapporto Economico 2012
“Fotografia allarmante, dalla Cassa integrazione meno 17 milioni di euro


di Redazione

Foggia, 16 maggio 2012.

NON POSSONO CHE DESTARE ALLARME I DATI FORNITI DAL RAPPORTO ECONOMICO 2012 REALIZZATO dalla Camera di Commercio di Foggia. Quello che si è abbattuto sul lavoro in Capitanata negli ultimi anni è un vero e proprio tsunami che sta aggravando il disagio sociale in una provincia che già presentava livelli di emergenza preoccupanti”. E’ il commento di Mara De Felici, segretaria generale della Cgil foggiana, allo screening dell’economia dauna proposto come ogni anno dall’Osservatorio dell’ente camerale, “uno strumento di analisi e di conoscenza fondamentale, una base scientifica necessaria per misurare indicatori di contesto, limiti e potenziali azioni future dei soggetti politici, istituzionali, sociali”.

“Il dato sugli oltre 5mila posti di lavoro persi non sorprendono più di tanto chi come la Cgil da mesi sta richiamando l’attenzione di Governo e istituzioni locali sulla drammaticità della crisi in generale e in questo territorio in particolare; lì dove già c’erano debolezze strutturali la recessione in corso ha prodotto ancor più danni. Un sistema imprenditoriale poco competitivo, poco propenso a investire su innovazione e ricerca, a fare sistema, soffre più di altri i colpi della crisi. E anche il dato della cassa integrazione è lì a dimostrarlo –sottolinea la segretaria della Cgil-: oltre quattro milioni di ore di cassa integrazione significano un danno per le tasche dei lavoratori di Capitanata di circa 17 milioni di euro. Soldi sottratti alle famiglie, ai consumi, all’economia della provincia. Si spiega anche così l’aumento delle sofferenze creditizie: ci sono famiglie che non riescono più a pagare i mutui, a onorare le finanziarie, alle quali si è fatto enormemente ricorso a fronte di una progressiva perdita di potere d’acquisto di salari, stipendi, pensioni. Quella di Foggia tra il 2002 e il 2010 è l’ottava provincia in Italia per l’aumento dell’indebitamento medio per famiglia, che sfiora i 13.500 euro e ha visto una crescita del 161,7%”.

Clamoroso per la Cgil anche il dato della non forza lavoro: “Su 362mila stimati ben 240mila sono in età lavorativa. Si tratta soprattutto di donne e giovani che hanno perso ogni speranza di trovare un’occupazione in questa terra. E non può lasciare indifferenti il dato dei 42mila giovani emigrati in dieci anni. Se proseguisse questo impoverimento sociale, che sottrae soprattutto giovani laureati, non siamo destinati ad avere un futuro, anche dopo l’uscita dalla crisi che tutti auspichiamo”, commenta Mara De Felici.

“Chiediamo agli enti locali e agli attori sociali di superare la fase di difficoltà e immobilismo. Di tornare pur tra mille difficoltà e programmare, a ragionare di sistema Capitanata, a valorizzare quel che di positivo emerge anche dai dati del Rapporto Economico, ovvero le potenzialità dell’agroalimentare e del turismo. Abbiamo provato a dare un contributo come Cgil due mesi fa con un seminario in cui abbiamo raccolto una serie di proposte. Assistiamo a un procedere disunito, con enti ripiegati su se stessi, avviluppati in problemi interni di equilibri politici. Questo è il tempo del coraggio: nessun posto di lavoro ancora può essere perduto. Lo diciamo alla Provincia che deve dare risposte per i precari, alla funzionalità dei Centri territoriali per l’impiego, al sistema infrastrutturale leggero; al Comune di Foggia per quel che riguarda le aziende Amica e Daunia Ambiente, per iniziative di attrazione di investimenti, per la funzionalità dei servizi pubblici. Dare risposte ai cittadini sul piano dei servizi e del lavoro è anche un modo per riavvicinarli alla politica, per dimostrare senso di responsabilità e capacità operativa delle classi dirigenti. Altrimenti la deriva sarà inevitabile”.


 
13/12/2022 - “PSICOLOGIA SCOLASTICA E DEL BENESSERE” - BANDO DI AMMISSIONE AL...
06/12/2022 - MERIDIONALI PER REINTRODURRE IL CREDITO D’IMPOSTA - Introdotto con...
23/11/2022 - “Taglio RDC, conseguenze pesanti per San Severo - Il Sindacato...
23/11/2022 - Donne. Occupate di meno e meno pagate - per l'eliminazione della...
19/11/2022 - Mettiamo la famiglia e i bambini al centro - Le associazioni inviano...
11/11/2022 - MOSTRA “PIER PAOLO PASOLINI 1922-2022” - Si è tenuta nella Sala della...
08/11/2022 - RAFFORZAMENTO DELLE ATTIVITA’ DI PREVENZIONE - AI FINI...
29/10/2022 - La mancata destagionalizzazione e i rincari - I beni energetici...
26/10/2022 - Manfredonia, Congresso Spi - Assemblea congressuale del Sindacato...
05/10/2022 - Crisi comparto vitivinicolo - ): “Subito aiuti regionali agli...
23/09/2022 - QUALITA’ ED EFFICIENZA IN PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - PARTITE LE...
29/08/2022 - Siccità, irrigazioni di soccorso - aumenti dell’energia elettrica: il...
29/08/2022 - Trullo 227_Emergenze_arte - Opening 3 | 4 Settembre 2022 dalle ore...
26/08/2022 - L’estate ‘zero’ del Gargano:movida senza incidenti - Divertimento ma...
26/08/2022 - Nuovi libri, finanziata la Biblioteca di Carlantin - Ministero della...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by