Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

AQV: La città versa sempre più in stato di degrado
Miranda: Parchi ed aree verdi fatiscenti, strade dissestate e un centro storico abbandonato.


di Redazione

Foggia, 16 maggio 2012.

“Passano i mesi e la situazione continua a peggiorare, sono sotto gli occhi di tutti i segni evidenti di intere zone della città ormai alla deriva – così il Presidente AQV Miranda, che prosegue - gli interventi della polizia municipale sono sempre più rari, ma gli incidenti, ad autovetture e persone, causati da un manto stradale dissestato, purtroppo si moltiplicano! Stesso dicasi per i pochi polmoni verdi della città, in primis Parco San Felice, che versa in condizioni disastrose, con sporcizia e strutture fatiscenti. Se non fosse per tanti cittadini di buon cuore che, muniti di attrezzature idonee, hanno provveduto ad una manutenzione e pulizia sommaria della zona, la situazione sarebbe ben peggiore. Ma la vera ferita aperta continua ad essere il centro storico, la zona di Via Arpi, diventata pericolosa, sporca e degradata, una zona che a stento si riesce a percorrere di giorno, in cui commercianti e residenti sono stati costretti ad andar via per non continuare a subire continui danni e furti ad opera di malviventi senza scrupoli che, soprattutto di notte, marcano il territorio.

Non è più tollerabile tutto ciò - continua Miranda - non è giusto che siano sempre i cittadini e i commercianti a dover pagare lo scotto della mala gestione degli ultimi anni, o che alcune associazioni, come ‘Il Comitato di Via Arpi’, si siano dovute autotassare per poter realizzare delle manifestazione che riportassero un pò di colore e un pò di vita all’intera zona. Iniziative encomiabili queste ma che purtroppo da mesi non hanno avuto più seguito per via dei costi troppo onerosi da sostenere.

E’ bene che anche le richieste di presidio notturno vengano ascoltate e valutate attentamente, perché la mobilitazione cittadina e delle associazioni non sempre è sufficiente a risolvere il problema vivibilità e sicurezza.

L’intervento deve essere tempestivo e servirebbe a limitare i danni, per quanto possibile, di una situazione emergenziale che rende l’intera città davvero invivibile” - conclude Miranda.


 
13/12/2022 - “PSICOLOGIA SCOLASTICA E DEL BENESSERE” - BANDO DI AMMISSIONE AL...
06/12/2022 - MERIDIONALI PER REINTRODURRE IL CREDITO D’IMPOSTA - Introdotto con...
23/11/2022 - “Taglio RDC, conseguenze pesanti per San Severo - Il Sindacato...
23/11/2022 - Donne. Occupate di meno e meno pagate - per l'eliminazione della...
19/11/2022 - Mettiamo la famiglia e i bambini al centro - Le associazioni inviano...
11/11/2022 - MOSTRA “PIER PAOLO PASOLINI 1922-2022” - Si è tenuta nella Sala della...
08/11/2022 - RAFFORZAMENTO DELLE ATTIVITA’ DI PREVENZIONE - AI FINI...
29/10/2022 - La mancata destagionalizzazione e i rincari - I beni energetici...
26/10/2022 - Manfredonia, Congresso Spi - Assemblea congressuale del Sindacato...
05/10/2022 - Crisi comparto vitivinicolo - ): “Subito aiuti regionali agli...
23/09/2022 - QUALITA’ ED EFFICIENZA IN PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - PARTITE LE...
29/08/2022 - Siccità, irrigazioni di soccorso - aumenti dell’energia elettrica: il...
29/08/2022 - Trullo 227_Emergenze_arte - Opening 3 | 4 Settembre 2022 dalle ore...
26/08/2022 - L’estate ‘zero’ del Gargano:movida senza incidenti - Divertimento ma...
26/08/2022 - Nuovi libri, finanziata la Biblioteca di Carlantin - Ministero della...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by