Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Laboratori di Analisi
L'incomprensibile politica di una Italia che frana


di Leonardo Perrone

Bari, 3 giugno 2013.

Il provvedimento ministeriale di revisione delle tariffe per la specialistica ambulatoriale privata accreditata, ed in particolare per i laboratori di analisi, recentemente recepito anche dalla Regione Puglia con la delibera di Giunta Regionale n. 951 del 13 maggio 2013, contribuisce alla crescita della disoccupazione in un momento in cui la recessione economica ha raggiunto punte elevatissime.
Che senso ha rendere esecutiva nella nostra Regione questa disposizione  peraltro alcuni giorni prima che il Tribunale amministrativo del Lazio  si pronunci sul merito della vicenda ed una commissione appositamente istituita riferisca al ministero l’esito delle proprie indagini ?
Un provvedimento che obbliga le strutture ad eseguire le prestazioni con tariffe di remunerazione in alcuni casi persino inferiori ai costi di esecuzione delle prestazioni e che comporterà inevitabilmente la chiusura di numerosissime strutture e la perdita del posto di lavoro per migliaia di persone.
Un provvedimento che colpisce tuttavia solo le strutture private accreditate in quanto per quelle pubbliche  interviene la fiscalità generale
Un provvedimento che nuoce alle persone fragili (anziani, malati cronici, donne, bambini, disabili) soggetti che non avranno più la possibilità di recarsi nel proprio laboratorio di fiducia peraltro spesso ubicato nelle vicinanze della sede di residenza, un laboratorio di solito già profondo conoscitore delle patologie dei propri utenti.
Un provvedimento che allungherà le liste di attesa e costringerà i cittadini a sottoporsi  a code interminabili per prenotare le prestazioni e pagare i ticket malgrado la disponibilità dei presidi sanitari territoriali
Un provvedimento dai tagli lineari  senza alcun approfondimento sulle reali problematiche della categoria
Un provvedimento che potrà contribuire solo ad allontanare la popolazione dagli attuali schieramenti politici che appaiono accecati dall’obiettivo della  riduzione della spesa anche  a scapito dei servizi essenziali quali quelli sanitari territoriali che invece, a seguito del riordino ospedaliero, andrebbero potenziati
La vera battaglia da combattere è contro l’evasione fiscale, la corruzione,  gli enormi sprechi di spesa pubblica ancora esistenti  e non contro queste strutture che, per quanto riguarda  la medicina di laboratorio in particolare, hanno già subito pesanti penalizzazioni e gravano sul bilancio regionale con una spesa percentuale inferiore all’1%
Quali risparmi si potranno effettivamente ottenere e quali sono invece i costi collaterali della manovra che necessita valutare?
A chi giova la  distruzione dell’esistente  capillare rete sanitaria privata al servizio dei cittadini ?
Se poi siamo difronte ad un  provvedimenti imposto da politiche comunitarie occorre trovare un espediente che revochi immediatamente l’atto prima che i suoi nefasti effetti colpiscano pesantemente l’intera popolazione pugliese
La disoccupazione ha raggiunto livelli impensabili solo qualche tempo fa e non si può e non si deve contribuire ad incentivarla con provvedimenti di politica locale incomprensibili

Dott. Leonardo Perrone
 Operatore del settore


 
23/06/2022 - 248° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA GdF - Nella sala della...
20/06/2022 - Cuofini&Maccaturi 2022 -
06/06/2022 - Giornata Mondiale degli Oceani -
06/06/2022 - Il rock dei Red Room suona sull’asse Bari - Foggia -
18/05/2022 - ‘Buongiorno Ceramica 2022’ -
04/05/2022 - FONDO INVESTIMENTI INNOVATIVI PER PICCOLE IMPRESE - 4 maggio –...
04/04/2022 - Presentato il Rally Costa del Gargano -
15/03/2022 - FINANZIAMENTI PNRR SU FERROVIE LOCALI -
11/03/2022 - ACCESSO AL FONDO DI GARANZIA PMI - L’accesso diretto al Fondo di...
03/03/2022 - Puglia e Lombardia scelte per la Telemedicina -
23/02/2022 - Caro gasolio per il settore autotrasporti, -
22/02/2022 - Economia circolare e startup innovative in Puglia -
14/02/2022 - AGRICOLTURA, GARANTIRE I RISTORI AGLI AGRITURISMI - 25.000 strutture...
10/02/2022 - AGRICOLTURA: SU PDL BIOLOGICO -
08/02/2022 - Casa Sollievo nelle reti europee di rifermento ERN -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by