Stampa la Notizia

   

Oggi la fine del Ponte Morandi a Genova
A 11 mesi dall’incidente, dove morirono 43 persone, può partire la ricostruzione.

 

Genova, 28 giugno 2019.

Alle 9,37, con  un sordo boato, la dinamite e il plastico collocati su piloni e stralli delle pile 10 e 11 dell’ex viadotto Morandi hanno fatto collassare la struttura. Forte emozione da parte del sindaco Marco Bucci che con il governatore Giovanni Toti e i ministri dell’Interno Matteo Salvini, dello sviluppo economico Luigi Di Maio e della Difesa Elisabetta Trenta ha assistito all’implosione controllata.
Bucci: “Alle 17 il primo check, alle 21 decideremo sul rientro”
«Tutto va secondo programma. Aspettiamo il primo check alle 17 e il secondo alle 21. Sulla base del secondo check prenderemo decisioni sul rientro» dei circa 3400 residenti sfollati per garantire le operazioni in sicurezza. Così il sindaco di Genova, Marco Bucci, commenta la demolizione del Ponte Morandi. «Ringrazio tutti quelli che hanno collaborato oggi. Hanno fatto tutti un grande lavoro. Un’operazione di questo tipo non ha uguali, mi hanno confermato gli esperti, e non è mai stata fatta in un centro abitato come Genova. Siamo contenti di questo successo e ringrazio i ministri e i rappresentanti della Regione Liguria che sono venuti fino a qui», ha aggiunto Bucci.

di Redazione

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812