Stampa la Notizia

   

La Cestistica San Severo schianta Salerno (97-60)
Quasi perfetta la prestazione dei ragazzi diretti da coach Salvemini che adesso trovano Palestrina

 

San Severo, 23 maggio 2018.

La Cestistica San Severo si aggiudica gara-5 contro la Virtus Salerno (97-60) ed approda in finale playoff, dove dovrà vedersela con Palestrina. La compagine di coach Salvemini, dopo le due sconfitte in terra campana, non lascia il minimo spazio agli avversari e la “distrugge” sotto tutti i punti di vista, aggiudicandosi, con pieno merito, una gara mai in discussione. Sospinti da un pubblico caldissimo e numeroso, i gialloneri, hanno infiammato il Falcone e Borsellino, diventato una bolgia che, probabilmente ha pure messo in soggezione gli spaesati ospiti. Che non ci hanno capito molto e si sono visti trafiggere da tutte le posizioni del campo. Difesa asfissiante ed aggressiva, velocità d’esecuzione nelle ripartenze, precisione al tiro e nei millimetrici assist, hanno subito mandato in tilt quelli del Salerno. Solo nel primo parziale gli ospiti hanno cercato di opporre resistenza anche perché col San Severo in “bonus” si sono messi in evidenza dalla lunetta. In ogni caso dopo i primi 10’ i gialloneri hanno mostrato che la serata era positiva (21-13). Nel secondo quarto la superiorità e la determinazione dei padroni di casa emerge ancor più. Malagoli sotto i tabelloni non ha rivali e i suoi compagni infilano canestri in serie da ogni posizione. Per Salerno la gara diventa ancor più un salita e difficile da rimettere in carreggiata. Eloquente il +26 (49-23) al termine del primo tempo e gli applausi per la prestazione al rientro negli spogliatoi.  Si riprende a giocare e ci si aspetta una reazione da parte del Salerno. Reazione che non c’è perché Ciribeni e compagni non concedono quasi nulla e la serata dei cecchini ospiti è di quelle da dimenticare. Sull’altra sponda, invece, i gialloneri continuano a infilare la retina dai 6,75 e con azioni spettacolari che solo le grandi squadre sanno interpretare sul parquet. Lo show è un marchio di fabbrica made in San Severo e le distanze in termini di punteggio diventano abissali. Il Salerno, al contrario, è demoralizzato e deconcentrato. Dopo 30’ l’esito del match (76-43) è quasi definito. Ma guai ad abbassare la guardia. Coach Salvemini non concede ai suoi ragazzi la minima distrazione e, nonostante gli ospiti trovino precisione negli ultimi 10’, l’impresa della rimonta è impossibile. Anche perché  Rezzano (top score del match con 25 punti) riprende a realizzare punti importanti e, raggiunto il margine di sicurezza, coach Salvemini concede spazio e gloria anche agli under. All’ultimo suono della sirena (97-60) esplode la gioia per la bella vittoria, importantissima per il morale e per poter affrontare l’ostica Pallacanestro Palestrina. Contro questo San Severo chi dovrà preoccuparsi è proprio la compagine  laziale. Forza ragazzi, Montecatini vi Attende !

Cestistica San Severo - Virtus Salerno 97-60 (21-13; 49-23; 76-43)

Cestistica San Severo: Rezzano 25; Ciribeni 21; Di Bonaventura 12; Malagoli 10; Di Donato 9; Bottioni 8; Scarponi 6; Babilodze 3; Smorto 2; Iannelli 1; Coppola; Ventrone. Coach: Salvemini.

Virtus Salerno: Sanna 16; Di Prampero 11; Cucco 8; Bartolozzi 7; Datuowei 6; Sorrentino 5; Cucco 5; Leggio 2; Paci; Mennella. Coach: Menduto.

Arbitri: Lorenzo Lupelli di Aprilia e Mirko Picchi di Ferentino.

Nella foto un'incursione in area campana

di Lino Mongiello

 

 

Il primo quotidiano di informazione on line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812