Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Opere pittoriche e movimenti figurativi


di Rina Di Giorgio Cavaliere


L’argomento della pittura naif è sempre d’attualità, visto il successo del film “Volevo nascondermi”, premiato con l’Orso d’argento nella 70ª edizione del Festival di Berlino. Il regista Giorgio Diritti racconta le vicende umane del pittore naif Antonio Ligabue, ambientate nel contesto sociale, storico e artistico della Bassa Padana nel primo Novecento. La vita e le opere dell’artista erano state portate all’attenzione dei telespettatori sul piccolo schermonel 1997 con lo sceneggiato di Salvatore Nocita.Un pittore, quindi, diventa spunto per una riflessione ad ampio raggio su come si entra nella storia, superando l’inesorabile cambio di mode e gusti, attraverso il linguaggio universale dell’arte.


Il cinema possiede un’innegabile vocazione narrativa ereditata dalla letteratura romanzesca; il rapporto tra film e romanzo, ma anche racconto, novella, poema epico si evince analizzando la sua storia dagli esordi al periodo della maturità linguistica. Oggi attraverso i media, in primo piano il mezzo televisivo, grandi opere letterarie, artistiche e scientifiche vengono portate a conoscenza di un pubblico variegato, composito e potenzialmente sterminato. Allo stesso modo certi avvenimenti sono considerati reali se accompagnati da immagini, le stesse che a volte possono anche manipolare la realtà e l’opinione pubblica.


Gli elementi sostanziali, di base della pittura naif sono: l’ingenuità, la spontaneità, il contenuto quasi primitivo, sia a livello grafico che cromatico. Qui si potrebbe risalire alle origini, cioè a H. Rousseau, O. Braren, M. Nikifor, tanto per fare qualche nome, per scendere poi ai molti contemporanei. Nel panorama artistico italiano da citare: P. Ghizzardi, E. Benassi, B. Nava, B. Rovesti. E’ opportuno soffermarsi sulle caratteristiche ben evidenziate dei vari gruppi, come per i naif francesi o per quelli polacchi, per i russi o per quelli slavi. Ci sono inoltre i naif di oltre oceano, che si staccano completamente dalla spontaneità europea; basti pensare al messicano Posada o al peruviano Orteaga. Da non sottovalutare il contenuto artistico di alcuni collages naif, perché quest’arte non si esaurisce nella pittura, ma si estende anche alla scultura (specie in legno) e a quella erroneamente definita arte minore: la miniatura, la ceramica e via di seguito.


Si parla impropriamente a volte di quest’arte, in quanto viene sfruttata da pittori accademici che seguono il filone naif per esigenze commerciali.Tale aspetto può essere spunto di un certo interesse, per imparare che anche in fatto di arte non si deve rimanere alla superfice, ma giungere al contenuto dell’opera. Leggere alcune recensioni, meglio se contrastanti, per commentare poi il parere dei critici concorre all’acquisizione di un’opinione propria.Visitare rassegne di pittura e gallerie espositive favorisce la maturazione della capacità di esprimersi e di comunicare mediante i linguaggi propri della figurazione. La componente educativa dell’arte,come supporto a conoscere se stessi e gli altri, conduce verso la scoperta di un punto in comune tra chi crea l’opera d’arte e chi la contempla.



 
13/07/2020 - La nostra estate 2020 -
09/06/2020 - Luogo e discorso -
15/05/2020 - Torniamo ad essere terrestri -
23/04/2020 - Storia e vissuti da valorizzare -
04/04/2020 - Custodire la speranza -
15/03/2020 - Opere pittoriche e movimenti figurativi -
23/02/2020 - Lettori per scelta -
04/02/2020 - Messaggi e media -
14/01/2020 - La dimensione del tempo -
23/12/2019 - Quando venne la pienezza dei tempi -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by