Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Riequilibrare il corpo e la mente


di Rina Di Giorgio Cavaliere

La letteratura ci aiuta a leggere e interpretare alcuni fenomeni legati alla nostra storia contemporanea, quella dei movimenti migratori del dopoguerra, l’abbandono delle campagne e l’urbanizzazione. Tra i testi interessanti, in cui il motivo ispiratore è la convivenza sovente problematica dei due ambiti culturali nord-sud, si collocano le opere di Mastronardi, la cui forza sta soprattutto nella creazione di un impasto linguistico molto originale. Sposta il discorso verso quegli scrittori che della polarità nord-sud hanno tratto motivi per sperimentazioni stilistiche, come Carlo Emilio Gadda.

L’industrializzazione è stata considerata sia dai sistemi ad economia capitalistica che collettivistica unica via possibile allo sviluppo e alla crescita della ricchezza. La questione ambientale, il problema dell’esaurimento delle risorse e l’aspetto sociale spesso problematico dell’industrialismo hanno messo, poi, in crisi tale fiducia. Non poche persone hanno deciso di lasciare le grandi città e i comuni dormitorio situati nelle loro immediate vicinanze, per andare a vivere in campagna, in cascinali ristrutturati o in piccoli centri, in ville immerse nel verde. Tutto ciò favorito dal fatto che negli ultimi decenni la vita nelle campagne è migliorata; il progresso della tecnica ha portato numerosi vantaggi e lo sviluppo economico nuovi insediamenti industriali.

Certo ogni paese o borgo incontra ancora limiti nelle possibilità di sviluppo, particolarmente nel settore terziario, quello dei servizi pubblici e privati; questo spiega anche la presenza di molti pendolari, ma sono tante le tesi a favore. A cominciare dalle dimensioni limitate dei gruppi umani che vi risiedono e rendono possibili relazioni sociali intense in un clima generale di fiducia e di solidarietà. Inoltre, il traffico limitato, l’aria pulita, la possibilità di stare all’aperto e di godere degli spazi verdi della natura con più facilità e frequenza. Gli stessi contesti che ritroviamo in vacanza: la luce, i colori, la ricchezza umana della gente del luogo, forse un po’ invadente, ma sempre straordinariamente generosa.

La città è sinonimo di movimento, impone ritmi e abitudini di vita incalzanti; alimentazione sbagliata, rumori, inquinamento, sedentarietà sono elementi comuni sempre più presenti nella nostra quotidianità. Non esiste la città ideale, anche se si può migliorare e renderla più a misura d’uomo. Per questo abbiamo bisogno di vacanze, per staccare la spina e ritemprarci.

E’ nella nostra natura spostarci e comunicare a livello planetario, ma sta alla nostra cultura scegliere i mezzi migliori per farlo. Trovare località dove sia davvero possibile trascorrere un periodo libero dalla routine e fuori dalle rotte del turismo tradizionale, anche in Italia. Ad esempio in una minuscola località dell’isola di Stromboli (Ginostra) non vi sono macchine, ma solo asini per il trasporto, il rumore è assente, le cose hanno mantenuto la sobria eleganza di un’architettura tradizionale, essenziale e armoniosa.

Viaggiare è come ritornare in un luogo conosciuto, già visto; tutto comincia per gioco, alla maniera delle avvenute più belle, quelle che nascono in silenzio e, altrettanto discretamente, giorno dopo giorno crescono sino a diventare importanti.


 
29/06/2017 - Riequilibrare il corpo e la mente -
06/06/2017 - Biciclette, innovazione, educazione stradale -
21/05/2017 - Falsi profili in rete -
04/05/2017 - Realtà d’oggi e prospettive future -
10/04/2017 - Santa Pasqua 2017 -
26/03/2017 - Nuove tecnologie per le scienze della Terra -
12/03/2017 - Concorso CLIO 2017 -
27/02/2017 - Scuola, famiglia e società civile -
11/02/2017 - Paesi e città -
25/01/2017 - La scienza degli uomini nel tempo -

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Utenti online: 441
Lettori iscritti : 4465
Ultimo lettore iscritto : melissacep
Ottimizzato 800 x 600
Sito compatible con i seguenti browser:
Microsoft Internet Explorer
Mac
Opera
Firefox
Valid CSS!
 Questa pagina è stata letta 149869 volte
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by