Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

CLASSIFICAGIORNATE - RISULTATI

 

Foggia, la volontà non basta.S'impone il Frosinone
I rossoneri, in vantaggio con Beretta, reggono circa un'ora. Poi la qualità ospite fa la differenza


di Lino Mongiello

Foggia, 28 dicembre 2017.
Niente da fare … Il Foggia prova a sgambettare la vice capolista Frosinone e sogna di riuscirci per oltre un’ora. Soprattutto grazie ad una prova esemplare esibita nella prima frazione Ma poi, esaurita la carica agonistica è emersa la maggiore qualità tecnica della compagine ciociara, ha dovuto arrendersi. Anche se stavolta capitan Agnelli e compagni sono sfortunati in quanto, proprio nelle battute finali, Floriano non è riuscito a piazzare la zampata vincente. Che sarebbe valsa il 2-2 e un pari che sarebbe stato meritato. Comunque, onore ai ragazzi di Stroppa per aver messo in campo grinta e cuore. Peccato solo per non aver chiuso il meraviglioso 2017 con un risultato positivo. Ma adesso, in attesa dell’inizio del girone di ritorno, ci sarà da lavorare in sede di calciomercato per consegnare al Mister quegli elementi che possano garantire un maggior spessore e agevolare la conquista dei punti necessari per blindare la salvezza. Passando alla gara, Stroppa più o meno conferma l’undici che sette giorni prima ha sbancato a Salerno. Manca Gerbo a centrocampo (sostituito da Fedato) e Floriano rimpiazza Chiricò sin dal 1’. Le due squadre si temono a vicenda e sin dalle prime battute si nota un certo nervosismo. Gli errori nei fraseggi sono frequenti da entrambe le parti. Il Frosinone cerca di adottare un pressing alto per mettere in difficoltà gli avversari sin dalla fase di costruzione. Il Foggia, dal canto suo, si esprime con decisione e carica agonistica. Gli ospiti dimostrano di essere un ottimo complesso, sia dal punto di vista individuale che da quello collettivo ma il Foggia, almeno nei primi 45’, non è da meno. La prima frazione è molto equilibrata anche perché il Foggia difficilmente presta il fianco. Il modulo adottato da Stroppa, con gli uomini giusti al posto giusto, dà i frutti sperati. Soprattutto il centrocampo mostra robustezza e offre la giusta protezione alla difesa. La prima emozione è regalata dal quasi autogol di Martinelli (7’) nel tentativo di impedire che la sfera giunga a Dionisi. Il Foggia quando si distende in fase offensiva lo fa molto bene ma viene a mancare nel momento di infliggere la stoccata vincente. Agnelli (12’) e Fedato (29’) si preparano bene al tiro ma poi calciano debole e centralmente tra le braccia di Bardi. Il Frosinone incute timore ma i padroni di casa non soffrono. L’unico pericolo per Tarolli giunge dalla girata di D. Ciofani che però è fuori dallo specchio della porta. Poi il numero uno rossonero  (35’) anticipa Dionisi  con una uscita tempestiva. Le emozioni non sono molte. La gara scivola sui binari di un perfetto equilibrio ma al 40’, inaspettatamente il Foggia lo spezza. Da un rilancio della difesa, Agnelli tocca in verticale per Beretta  che prontamente gira a rete. Bardi però respinge sui piedi di Floriano che mette al centro e stavolta Beretta, a porta spalancata, infila in rete. E’ il gol del vantaggio che fa esplodere lo Zaccheria e consente al Foggia di andare negli spogliatoi col morale alle stelle. Nella ripresa, inevitabilmente, il Frosinone prova a portarsi con più incisività e potrebbe concedere qualche opportunità in più al Foggia. Fedato (8’) è egoista e perde l’occasione buona per servire due compagni liberi in area di rigore. Risponde il Frosinone con Ciano (10’) e il gran tiro che costringe Tarolli a rifugiarsi in angolo. Un minuto dopo Floriano si fa largo tra tre avversari e prova con un velenoso diagonale a beffare Bardi, ma la palla termina di poco fuori bersaglio. Il Frosinone sale di tono. Longo inserisce forze fresche e di prima scelta. E questo fa la differenza. Il Foggia ha speso tanto nella prima ora di gioco e, a  furia di insistere, il Frosinone trova il gol del pari. Sul cross di Ciano svetta D. Ciofani (19’) e di testa mette alle spalle di Tarolli. Il Frosinone non s’accontenta. Vuole i tre punti e insiste con veemenza. E con decisione prova ad effettuare il sorpasso. Che si materializza grazie ancora a  D. Ciofani (32’) che va a segno sfruttando una indecisione di Fedato sul cross di Soddimo che taglia la difesa rossonera.  Il Frosinone non si ferma e vuol mettere al sicuro la vittoria. Dionisi (37’) dai venticinque metri colpisce la traversa sul gran tiro deviato da Tarolli. Il Foggia non s’arrende e prova a ripetere il miracolo di due settimane fa, col Venezia. E per poco non gli riesce. Il neo entrato Chiricò semina un paio di avversari e crossa al centro per Floriano (48’) che è ben appostato e di testa potrebbe realizzare il 2-2 ma Bardi si supera e sventa il pericolo. Sulla ribattuta Rubin non trova la giusta coordinazione e così sfuma l’occasione del pari in extremis e il quarto stop interno è inevitabile. E adesso bisogna sfruttare la pausa per ricaricare le batterie e soprattutto innestare i tasselli giusti per consegnare a Stroppa una miglior rosa a disposizione.

FOGGIA – FROSINONE  1 - 2

Marcatori: 40’ p.t. Beretta, 19’ e 32’ s.t. D. Ciofani.

FOGGIA (3-5-2): Tarolli 6; Martinelli 6, Camporese 6, Loiacono 6; Fedato 5.5 (39’ s.t. Chiricò 6.5), Agnelli 7 (43’ s.t. Fedele s.v.), Agazzi 6, Deli 6, Rubin 6; Floriano 6, Beretta 6.5 (28’ s.t. Calderini 6). A disp.: Sarri, Sanchez, Lodesani, Figliomeni, Nicastro, Coletti, Ramé. All.: Stroppa 6.

FROSINONE (3-4-1-2): Bardi 6; Brighenti 5, Ariaudo 6, Terranova 5.5; M. Ciofani 5.5 (17’ s.t. Soddimo 6), Maiello 6, Gori 6, Crivello 6; Ciano 6.5 (46’ s.t.  Krajnc s.v.); D. Ciofani 6.5, Dionisi 6. A disp.: Palombo, Vigorito, Russo, Frara, Beghetto, Volpe, Matarese, Citro, Errico. All.: Longo 6.

Arbitro:  Daniele Chiffi di Padova di Padova 6.
1° Assistente: Marco Scatragli di Arezzo 6.
2° Assistente: Francesco Fiore di Barletta 5.5.
Quarto Uomo: Luigi Nasca di Bari

Note: Terreno in buone condizioni. Spettatori 13.000 circa tra i quali 300 ospiti. Ammoniti: Agnelli (Fg), Terranova, Gori (Fr). Angoli: 5 - 3  per il Frosinone. Recuperi:  2' -  5'.

Nella foto il gol di Beretta, del momentaneo vantaggio

 

 




 
06/10/2018 - Forza e volontà e il Foggia supera L'Ascoli (3-2) - Gara spettacolare...
30/09/2018 - Super Foggia, trionfo a Benevento 1-3 - Sotto di un gol dopo 7', i...
26/09/2018 - Steso il Padova (2-1), col brivido - Negli ultimi 30', i rossoneri...
22/09/2018 - Foggia, terzo tonfo di fila: 1-0 a Pescara - Rossoneri privi di idee...
20/09/2018 - Serie B, la Lega conferma: Il campionato va avanti - cioè Catania,...
18/09/2018 - Il Tar Lazio ha sospeso il campionato di serie B - Quindi venerdì 21...
16/09/2018 - Foggia ko allo Zaccheria: rimonta del Palermo - Il vantaggio di...
14/09/2018 - FOGGIA –PALERMO: il riscatto dei rossoneri - L’avversario ci sembra ...
11/09/2018 - Il Foggia Calcio torna alla normalità - Stiamo lavrando per dare ai...
02/09/2018 - Foggia, che scoppola: 4-1 a Crotone - La compagine rossonera cade...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Utenti online: 3296
Lettori iscritti : 4522
Ultimo lettore iscritto : raffaelefranzese
Ottimizzato 800 x 600
Sito compatible con i seguenti browser:
Microsoft Internet Explorer
Mac
Opera
Firefox
Valid CSS!
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by