Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Approivato il Decreto Semplificazione,
A difesa degli assistenti degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali.


di Elena Nigro

Foggia, 7 febbraio 2019.

“L’impegno del Governo nei confronti degli assistenti all’autonomia e alla comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali è un atto di grande responsabilità nei confronti non solo di queste fondamentali figure professionali, ma anche degli alunni con disabilità ai quali si deve garantire il diritto alla comunicazione ed alla socializzazione, al pari di tutti gli altri studenti.”
Così, Rosa Menga, deputata del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Affari sociali della Camera, commenta l’approvazione dell’Ordine del Giorno da lei stessa presentato nell’ambito dei lavori sul Decreto Semplificazione, in sede di esame dell’articolo 10 che stabilisce semplificazioni amministrative in materia di istruzione scolastica, università e ricerca.
L’Ordine del Giorno presentato da Rosa Menga è volto a tutelare quella figura cui fa riferimento l’articolo 13 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, laddove sottolinea l’obbligo per gli enti locali di fornire l’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con handicap fisici o sensoriali, individuando gli assistenti professionali dedicati all’autonomia e alla comunicazione, quali operatori che hanno il compito di facilitare la comunicazione dello studente con disabilità, stimolare lo sviluppo delle abilità nelle diverse dimensioni della sua autonomia, mediare tra l’allievo con disabilità e il gruppo classe per potenziare le loro relazioni, supportarlo nella partecipazione alle attività, partecipando all’azione educativa in sinergia con i docenti.
Dal report dell’Istat dell’anno 2019 – «L’inclusione scolastica: accessibilità, qualità dell’offerta e caratteristiche degli alunni con sostegno» – emerge che per l’anno scolastico 2017/2018 gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione ammontavano a circa 48 mila; si tratta dunque di una platea notevole di professionisti che per la maggior parte svolgono le loro funzioni in condizioni di assoluto precariato.
“A partire dal 2016 - spiega Rosa Menga - la competenza in materia di assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali è stato trasferito alle Regioni, insieme ad un contributo aggiuntivo statale da ripartire in favore degli enti territoriali competenti. Nel 2018 le risorse allocate presso il «Fondo da assegnare alle regioni per fronteggiare le spese relative all’assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche o sensoriale» è stato aumentato di ulteriori 25 milioni. Si è passati, dunque, da 75 a 100 milioni di euro. Il trasferimento di queste risorse alle Regioni e, successivamente, agli enti locali registra però notevoli ritardi rendendo difficile assicurare tutto il personale necessario a garantire il diritto all’istruzione degli alunni con disabilità. In parole povere - continua Rosa Menga - le lungaggini burocratiche non consentono la tempestiva nomina, né il tempestivo pagamento degli assistenti all’autonomia e alla comunicazione degli alunni con disabilità.”
La mancata nomina alimenta lo stato di precarietà, non consentendo agli enti locali di provvedere fin dall’inizio dell’anno scolastico alla idonea e congrua definizione del fabbisogno di assistenti all’autonomia e alla comunicazione, proprio perché impossibilitati al pagamento dei loro stipendi.
Su sollecitazione della deputata foggiana, il Governo si è quindi impegnato a valutare l’opportunità di intraprendere idonee iniziative, anche di carattere normativo, volte a garantire il diritto all’istruzione degli alunni con disabilità. In particolare, tali iniziative riguarderanno  la velocizzazione del trasferimento alle Regioni delle risorse statali e la stabilizzazione degli assistenti all’autonomia e alla comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche o sensoriali in quanto figure indispensabili per assicurare il diritto all’istruzione degli alunni con disabilità.

 


 
19/02/2019 - TROIA: PER GIARDINETTO, FIRMATO IL DISCIPLINARE - Dopo la determina...
19/02/2019 - Imprese turistiche ricettive nel Comune di Lucera - Bando...
19/02/2019 - PESCA: INDENNITA' DA FERMO BIOLOGICO - Il Comitato Provinciale...
19/02/2019 - Elezioni Primo cittadino a Foggia - Lega: Lasciare la famiglia fuori...
18/02/2019 - Piano Regionale della Mobilità Ciclistica - Prodotto dalla...
18/02/2019 - Le agevolazioni della cosiddetta “Nuova Sabatini 2 - Circa 500...
18/02/2019 - Istituti professionali - “Con il diploma anche la qualifica di...
14/02/2019 - Architetture per Foggia 2019 - da riempire” e “Agopuntura urbana” i...
14/02/2019 - Impianti trattamento rifiuti, - Mennea: 'La replica del dg Ager è...
14/02/2019 - Autonomia regionale differenziata - Campo: “Un abominio...
14/02/2019 - Gilet arancioni - “Ministero e Regione passino dalle promesse ai...
14/02/2019 - Vinaccia da gustare - Recupero di una risorsa - Presentazione del...
14/02/2019 - Sanità: Liste d’attesa - M5S: “Piano nazionale per abbatterle pronto...
13/02/2019 - Vigilanza venatoria, incontro con le associazioni - Prende il via...
13/02/2019 - Sicurezza a bordo dei treni regionali - Rivedere l'accordo includendo...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by