Cerca nelle notizie:  
Redazione | Disclaimer | Registrazione | Mappa sito | Links | Segnalazioni | Contattaci

 

Riscossione trinuti: Cangelli risponde a Mainiero


di Redazione

Foggia, 14 novembre 2017.

«Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Giuseppe Mainiero, nella sua ossessione per la vicenda relativa al rapporto contrattuale tra Comune di Foggia ed Aipa SpA, continua a ripetere come una cantilena cose che non hanno fondamento, quantomeno rispetto ai pronunciamenti della Magistratura, che dovrebbero valere un po’ di più dell’opinione personale di un consigliere comunale.
Ribadire svariate volte una tesi infondata, purtroppo per il consigliere Mainiero, non la trasformerà in una verità. Non è la prima occasione in cui suggerisco al consigliere comunale, purtroppo invano, di correggere questo comportamento.
Mainiero nella sua ultima nota inviata alla stampa riprende la litania dei “recessi farlocchi” e degli “oltre 8 Milioni di euro illegittimamente trattenuti da Aipa SpA spa come aggio sull’IMU”. Ora, a meno che il consigliere comunale di FDI-AN non sia convinto che la sua opinione personale abbia più valore dei pronunciamenti della Magistratura, vale la pena ricordare che il Tribunale del Riesame, con l’Ordinanza di dissequestro dei beni di Aipa SpA – sequestrati dalla Procura della Repubblica di Foggia proprio sulla base dell’ipotesi di peculato per il trattenimento illegittimo delle cifre di cui parla il consigliere Mainiero – del 25 febbraio 2016, sebbene dovesse pronunciarsi soltanto sulla sussistenza delle esigenze cautelari, è entrano nel merito della vicenda, chiarendo che “il contratto legittimava Aipa SpA a procedere all’autoliquidazione del proprio corrispettivo, versando al Comune solo una parte dei tributi e trattenendo la restante parte – nella misura dedotta in contratto – a titolo di aggio”. I magistrati del Riesame hanno inoltre aggiunto che “l’articolo 5 del contratto di affidamento prevedeva che ‘alla concessionaria spetterà un aggio pari al 7,69% sulla riscossione a qualsiasi titolo conseguita’”, specificando che in forza proprio di questo articolo “Aipa SpA era quindi legittimata a trattenere l’aggio ad essa spettante per l’attività svolta in relazione ad IMU e TARES sulle somme riscosse ‘a qualsiasi titolo’ e, dunque, anche sulle somme riscosse a titolo di altri tributi che Aipa SpA era legittimata, in base al contratto, ad incassare”. Sulla base di queste considerazioni il Tribunale del Riesame ha disposto il dissequestro dei beni ed escluso il delitto di peculato.
Un’Ordinanza il cui impianto è stato successivamente confermato dalla sentenza della Suprema Corte di Cassazione numero 1707 dell’11 novembre 2016, che ha respinto il ricorso promosso dalla Procura della Repubblica di Foggia contro il provvedimento di dissequestro del Tribunale del Riesame. La Suprema Corte di Cassazione, a questo proposito, pur pronunciandosi sul piano della legittimità del dissequestro e non sul merito, ricorda che “in forza della convenzione Aipa SpA ha fornito servizi anche con riferimento all’IMU, provvedendo all’aggiornamento della banca dati, alla verifica di tutte le dichiarazioni e comunicazioni rilevante e all’espletamento delle attività di back office per le variazioni e correzioni dei versamenti effettuati”.
Queste sono le motivazioni sulla base delle quali il Tribunale del Riesame prima e la Suprema Corte di Cassazione poi hanno escluso la circostanza che il consigliere Mainiero ripete in continuazione, evidentemente senza rendersi minimamente conto di affermare qualcosa che non trova alcun riscontro nei fatti.
Un conto è la legittima polemica politica, un altro sono i fatti. Ed i fatti, salvo pronunciamenti in senso contrario da parte della Magistratura, dicono che il consigliere Mainiero ha torto e che Aipa SpA non ha trattenuto nulla in maniera illegittima».
 


 
17/11/2017 - LA PUGLIA NON E’ UNA REGIONE OMOFOBA. - Perchè non una legge contro...
17/11/2017 - I Borghi più belli nell’area del Mediterraneo - Conferenza stampa...
17/11/2017 - INDUSTRIA 4.0- Ricadute occupazionali - Martedì 21 novembre dalle ore...
17/11/2017 - Proroga del Regolamento Edilizio dei Comuni - “Approvata oggi dal...
16/11/2017 - Allarme furti nelle campagne baresi e foggiane - Criminali che fanno...
16/11/2017 - Provincia. Approvato il BIlancio di previsone - Astenuti i sinbadi di...
15/11/2017 - La vicenda del canile di Foggia - La riunione tra il sindaco Franco...
15/11/2017 - Stabilizzazioni coinvolgono parenti di politici - Rimaniamo basiti di...
15/11/2017 - 'La scuola è aperta a tutte e a tutti'. - le sigle sindacali FLC...
15/11/2017 - CARCERI: ALTRA AGGRESSIONE A FOGGIA - Assistente Capo di Polizia...
15/11/2017 - Riqualificazione destinazione turistica Gargano - Passa...
14/11/2017 - Concorso per 30 allievii Finanzieri - Tecnico di Soccorso Alpino....
14/11/2017 - Riscossione trinuti: Cangelli risponde a Mainiero -
14/11/2017 - Nessuna tariffa Tari gonfiata - “Manfredonia non rientra tra i Comuni...
13/11/2017 - Sul Gino Lisa è di nuovo calato il silenzio! - Mentre per l'aeroporto...

[Guarda tutto l'archivio     

 

Google
BING Search
TORNA INDIETRO| Stampa questa notizia | Invia in email questa notizia || VAI AD INIZIO PAGINA 
Utenti online: 3516
Lettori iscritti : 4482
Ultimo lettore iscritto : melissacep
Ottimizzato 800 x 600
Sito compatible con i seguenti browser:
Microsoft Internet Explorer
Mac
Opera
Firefox
Valid CSS!
Il primo quotidiano di informazione on-line di Capitanata.
Stampa Sud: Reg. Trib.di Foggia - R.P. 7/74. Tutti i Diritti Riservati
Direzione e Redazione: Via Luigi Rovelli, 41 - 71100 Foggia. Tel e Fax +39.0881.744812
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni :

 

Web Publishing ®2005 - www.stampasud.it - All right Reserved
E' vietata la riproduzione anche parziale. Disclaimer
 
developed by